CHIANCIANO TERME – IN MOSTRA LE OPERE DI DAVID BOOKER

 

David_con_pezzi_meccanici.jpg

Pezzi di motore, scatole vuote, imballaggi usati e cartoni, essenzialmente rifiuti. Questi sono i soggetti principali per le grandi nature morte disegnate a matita da David Booker. DISEGNI A MATITA – è la mostra di opere che verrà inaugurata sabato 30 luglio alle 18,30 nelle sale espositive di Palazzo De Vegni (Piazzetta dei Soldati) a Chianciano Terme, alla presenza dell’artista, dal sindaco Andrea Marchetti e dall’assessore alla cultura Danila Piccinelli. Continua a leggere

QUINGENTOLE – TUTTO PRONTO PER LA GARA NAZIONALE D’ARATURA

gara nazionale di aratura.jpg

I motori sono accesi per il grande spettacolo del fine settimana, venerdì 15, sabato16 e domenica 17 luglio 2016 a Quingentole (Mn) torna la 21^ GARA NAZIONALE D’ARATURA CON TRATTORI D’EPOCA, organizzata dall’Associazione “Gli Aratori del Po” (G.A. del P.) con il patrocinio del Comune di Quingentole, Regione Lombardia, Provincia di Mantova e Confai Mantova. Continua a leggere

AVIS PROVINCIALE MANTOVA – “UNA VOCE CHE SI NOTA” PARTE DA SABBIONETA IL 17 LUGLIO

AVIS UNA VOCE CHE SI NOTA.jpg

LAvis è costituita da tutti coloro che hanno deciso, volontariamente, di donare il proprio sangue. Avis non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalità o religione, non è legata ad alcun partito ed esclude qualsiasi fine di lucro”. Si presentano così sul palco i concorrenti di “Una Voce che si nota”: ognuno di loro, prima dell’esibizione, ha il compito di fornire qualche informazione sull’attività di Avis e sull’importanza della donazione di sangue, per rendere ancora più unite le due componenti essenziali della manifestazione: musica e solidarietà. Continua a leggere

LIDO DI SPINA – GRANDE SUCCESSO DELLA STREETARTIST LINDA BRINDISI CON I SUOI 1000 CUORI

IL CUORE DI LINDA.jpg

di Mendes Biondo

Grande successo per l’iniziativa del 9 luglio in Casa Museo Alternativo Remo Brindisi che ha visto protagonista la streetartist Linda Brindisi in una performance dedicata alla figura dello zio, l’artista Remo Brindisi scomparso venti anni fa e sepolto nella Casa Museo che ha ospitato i partecipanti all’opera d’arte performata 1.000 cuori per Remo Brindisi.

Continua a leggere