NUOVA TIPONOMASTICA A SANT’AGATA SUL SANTERNO, NOVE LUOGHI PUBBLICI ORA HANNO UN NOME

In questi giorni è stata installata a Sant’Agata sul Santerno la cartellonistica con nove nuove intitolazioni di strade e parchi. L’iter per dare un nome ad alcuni luoghi del paese è stato avviato esattamente un anno fa, con l’approvazione della delibera di giunta a cui è seguita l’autorizzazione da parte della prefettura.

«Tra gli intendimenti programmatici di questa Amministrazione vi è quello di porre in essere ogni utile iniziativa per diffondere la cultura delle istituzioni, del senso civico, della legalità e dello stato di diritto – rimarca il sindaco Enea Emiliani -, anche attraverso la celebrazione di persone, concetti ed avvenimenti, che hanno lasciato un segno e tracciano una prospettiva nell’immaginario collettivo di Sant’Agata sul Santerno, dell’Italia, dell’Unione Europea e del mondo. Avevamo alcuni luoghi che per diverse ragioni non erano ancora stati identificati nella toponomastica, e dunque ci è sembrato opportuno dare loro finalmente un “volto” in tal senso».


Queste le nove nuove intitolazioni: parco del Risorgimento (area verde a sud del cimitero), largo Piero Gobetti (parcheggio del parco Cave di sabbia), largo Luigi Einaudi (parcheggio a est di via De Gasperi affacciato su lottizzazione privata), vicolo Ida Camanzi detta Ilonka, staffetta partigiana (collegamento ciclopedonale tra le vie Bastia e De Gasperi), area verde «Tregua di Natale 1914» (campo di allenamento presso lo stadio comunale), parco Paolo Borsellino (già parte del parco Unione Bassa Romagna), parco Marco Giacinto Pannella (area verde ad angolo tra le vie Angiolina e De Gasperi), parco Stati Uniti d’Europa (area verde di fronte all’azienda Isaf), parco Carlo Azeglio Ciampi (area verde ad angolo tra le vie San Vitale e Fornace; è stato infine semplicemente integrato il nome di largo Laura Garotti, staffetta partigiana.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.