BOCCA DI DAMA (dolce antico mantovano)

Si dice che la torta Bocca di Dama era il dolce preferito di Isabella d’Este, marchesa di Mantova, e che le sue origini siano ebraiche: un dolce delicato, preparato durante il Pesach (la Pasqua ebraica).

ingredienti bocca di dama 1.jpgSbucciare e tostare le armelline, quindi tritarle finemente e unirle alla farina.

 

 

Montare bene i tre tuorli d’uovo (conservare a parte gli albumi) con lo zucchero e lo scorza grattugiata del limone, quindi unire poca per volta la farina, continuando a lavorare e a montare il composto.

A questo punto, montare gli albumi delle uova a neve ben soda, assieme a un pizzico di sale, unendoli all’impasto mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Imburrare una tortiera e spolveratela con un misto di farina e zucchero a velo e riempirla con il composto.

Il dolce va cotto in forno già caldo a 170° per circa 20 minuti.

bocca di dama di Isabella d'Este.jpg

Trascorso il tempo di cottura, coprire lo superficie della torta con un foglio di alluminio, per evitare che prenda troppo colore, e continuare la cottura per altri 10 minuti.

Lasciare raffreddare la torta senza toglierla dalla tortiera.

Tostare le mandorle dolci a lamelle fino a quando diventano dorate e montare a neve ben ferma gli albumi delle 3 uova rimaste assieme a 80 grammi di zucchero a velo.

Ricoprire la superficie della torta con gli albumi e le mandorle tostate e rimettere la torta in forno già caldo a 170°C per altri 10 minuti circa.

Servire la Bocca di Dama fredda.

Annunci