CAPUNSÈI DI VOLTA MANTOVA

Guài strüsiàr al pan!

Dovete sapere che nella cultura contadina il pane era segno di benedizione e non si poteva sprecare nè gettare che se era vecchio. A quel punto le massaie si inventarono ricette per riutilizzarlo tanto da trasformarlo con pochi ingredienti in una prelibatezza: i  Capunsèi.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 400 gr. di pane raffermo grattugiato
  • 1 uovo
  • 30 gr. di burro
  • grana grattugiato (abbondante)
  • 1 spicchio di aglio
  • brodo, pangrattato, sale e pepe

capunsei

PREPARAZIONE:

Disporre il pangrattato mescolato al sale e pepe sulla spinatoia formando una piramide e facendo un buco al centro nel quale verrà inserito il burro sciolto precedentemente in un pentolino. A parte far bollire il brodo piuttosto magro o vegetale e versarlo adagio sul pane fino a quando lo stesso non viene completamente assorbito e a qul punto, formare un impasto omogeneo e lavorabile con le mani.

Stendere l’impasto sulla spinatoia e quando è freddo aggiungere l’uovo, il formaggio e l’aglio tritato finemente e impastare nuovamente.

Quando l’impasto sarà nuovamente omogeneo e lavorabile, fare dei rotolini e tagliarli in piccoli gnocchetti ovali.

Versare i capunsèi nel brodo bollente e scolare non appena vengono a galla (come i gnocchi di patate) e condirli con burro fuso, salvia fresca e abbondante Grana Padano.

Annunci