PREVENZIONE CONTRO I FURTI. ECCO IL VADEMECUM DEI CARABINIERI

vademecum11

Mantova, 2 settembre – Dal mese di luglio il Comando Provinciale dei Carabinieri di Mantova ha ulteriormente intensificato i servizi di controllo del territorio per il contrasto ai reati predatori, in particolare ai furti in danno di esercizi pubblici e di abitazioni, garantendo la massima presenza di carabinieri sia nelle ore diurne che notturne, soprattutto in quelle aree particolarmente colpite dal fenomeno, al fine di prevenire i reati e intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Continua a leggere

CRISTIAN VALLINO RICERCATO IN TUTTA EUROPA, CATTURATO E ARRESTATO DAI CARABINIERI DI MANTOVA

Mantova, 24 luglioI Carabinieri del Nucleo Investigativo di Mantova hanno catturato in città Cristian VALLINO, 44enne di Mantova, ricercato dalla fine del 2019; questi, anche per evitare la cattura e quindi di dover scontare la pena a cui era stato condannato, permaneva in territorio spagnolo.

manette

Destinatario di un Mandato di Arresto Europeo, infatti, era ricercato anche da altre forze di polizia, che ne stavano tentando di effettuare l’estradizione in Italia, per la traduzione poi al carcere di Civitavecchia (Roma). Continua a leggere

OPERAZIONE TAURUS. COSCHE DI ‘NDRANGHETA DALLA CALABRIA AL VENETO: 33 ARRESTI E OLTRE 100 INDAGATI

Venezia, 15 luglio – Nelle prime ore della mattinata odierna il R.O.S., con il supporto dell’Arma territoriale in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Calabria, ha eseguito un’O.C.C., emessa dal G.I.P. del Tribunale di Venezia su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di 33 indagati per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, estorsione, rapina, usura, ricettazione, riciclaggio, turbata libertà degli incanti, furto aggravato, favoreggiamento, violazione delle leggi sulle armi, con le aggravanti mafiose previste dall’articolo 416 bis-1 C.P.

Contestualmente, sono state notificate più di cento informazioni di garanzia ed effettuate numerose perquisizioni, nonché sequestrati beni mobili e immobili per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro.

I provvedimenti scaturiscono da un’attività investigativa avviata nel 2013 – anche a riscontro delle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia – per ricostruire un traffico di stupefacenti diretto verso il Veneto, successivamente ampliata per accertare l’eventuale presenza in quella regione di strutture di ‘ndrangheta.

Le indagini hanno consentito di individuare gravi elementi di responsabilità in ordine ad una strutturata consorteria ‘ndranghetistica stanziata a Sommacampagna (VR) almeno dal 1981, riconducibile alle famiglie “GERACE-ALBANESE-NAPOLI-VERSACE” originarie della piana di Gioia Tauro (RC) e con ramificazioni in diversi comuni della Provincia di Verona (Villafranca Veronese, Valeggio sul Mincio, Lazise e Isola della Scala).

Operazione “TAURUS” verona.jpg

In particolare è stato possibile fare emergere importanti elementi di responsabilità partecipativa alla struttura ndranghetista con articolata divisione dei compiti all’interno del sodalizio, nonché la sua costante connessione con il “Crimine di Polsi” in Calabria, confermando ulteriormente il carattere unitario della ‘ndrangheta.

Operazione “TAURUS”1

Le indagini hanno anche evidenziato concreti e puntuali elementi di pervicace capacità di intimidazione e conseguente assoggettamento delle vittime, realizzato attraverso la commissione, nel tempo, di un sistematico e rilevante numero di reati (in particolare estorsioni ed usura), acclarando anche la realizzazione di un vorticoso giro di false fatturazioni per operazioni inesistenti.

Inoltre sono stati documentati diversi episodi di riciclaggio, commessi attraverso società di cui i formali titolari si servivano, avvalendosi anche della mafiosità dei loro interlocutori, per trarre un personale tornaconto.

Dal quadro emerso dalle indagini è possibile ipotizzare, sulla base dei concreti elementi acquisiti, la capacità della consorteria di acquisire, direttamente o indirettamente, la gestione e il controllo di attività economiche nei più svariati settori (in particolare costruzioni edili e movimento terra, impiantistica civile ed industriale, servizi di pulizia e di affissione della cartellonistica pubblicitaria, commercio di autovetture e materiali ferrosi, nonché trasporti su gomma) anche in collegamento con soggetti contigui alla cosca “GRANDE ARACRI”  di Cutro (KR) stanziali nella provincia di Verona.

Infine, gravi elementi sono emersi in ordine alla gestione, da parte dei sodali, di un traffico di stupefacenti, sviluppato nel veronese attraverso due canali di approvvigionamento: uno in Calabria e l’altro facente capo ad appartenenti a gruppi criminali albanesi e sloveni. Nel corso delle attività, sono stati sequestrati ingenti quantitativi di cocaina e marijuana.

FALSI TECNICI DI GAS, ACQUA, ENEL IN PROVINCIA DI MANTOVA TENTANO TRUFFE AD ANZIANI: SMASCHERATI DALLA STESSE VITTIME

 

Mantova, 9 luglio – Il modus operandi è sempre il solito, le incursioni sono cicliche, ma i cittadini, grazie anche alla fitta campagna di sensibilizzazione posta in essere dall’Arma dei Carabinieri non solo attraverso le gli incontri di “ascolto ascoltiamoci” ma nell’ultimo periodo a causa della pandemia da COVID 19 anche attraverso dirette nei profili Facebook dei Comuni delle varie Giurisdizioni (che alla fine si sono rivelativi molto redditizi sotto il profilo dell’attività informativa e divulgativa – con migliaia di visualizzazioni delle dirette) da parte dei Comandanti di Stazione, ora gli anziani difficilmente cadono nella rete dei truffatori che con le più svariate scuse (controllo acqua, controllo banconote, perdite di gas e quant’altro la fantasia di questi ultimi può scatenare) tentano di accedere nelle abitazioni in particolar modo di anziani.

Continua a leggere

LOCKDOWN: STRAORDINARIO BILANCIO DEL LAVORO SVOLTO DAI CARABINIERI DI MANTOVA

Mantova, 26 maggioLa pandemia, che ha tristemente interessato il nostro Paese, è stata contenuta e ridimensionata con provvedimenti governativi draconiani, che, adottati anche in tutti gli altri paesi del mondo, hanno limitato il contagio. L’Arma dei Carabinieri ha continuato a svolgere i propri compiti istituzionali, implementando la propria attività con servizi volti a far rispettare i provvedimenti governativi anti-Covid.

carabinieri lago 2 copia Continua a leggere

CASSA DEPOSITI E PRESTITI DONA 2 MILIONI DI MASCHERINE AI CARABINIERI IMPEGNATI CONTRO IL CONTAGIO DA COVID-19

Roma, 19 maggio 2020 – Il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti sostiene l’attività di chi ogni giorno è impegnato nella difficile battaglia contro il contagio da Covid-19 e mette in campo iniziative concrete a supporto del sistema sanitario e della Protezione Civile per far fronte all’emergenza nazionale.

donazione mascherine CDP ai CarabinieriIn particolare, CDP ha acquistato e donato 2 milioni di mascherine chirurgiche all’Arma dei Carabinieri per i propri militari impiegati nelle attività di vigilanza e controllo sul territorio nazionale. Un impegno tangibile per garantire alle donne e agli uomini dell’Arma di operare in sicurezza a tutela dei cittadini. Continua a leggere

MANTOVA E PROVINCIA, PORTO DI ARMI ED OGGETTI ATTI AD OFFENDERE: SEI DENUNCE DA PARTE DEI CARABINIERI

Mantova, 6 maggio – La parziale riapertura delle attività produttive e l’allentamento delle misure contenitive ha fatto aumentare notevolmente la mobilità di lavoratori e cittadini. A rimanere immutata è stata invece l’azione di prevenzione dell’Arma dei Carabinieri che ha proseguito incessantemente nelle attività di controllo del territorio.

MANTOVA E PROVINCIA – PORTO DI ARMI ED OGGETTI - SEI DENUNCE DA PARTE DEI CARABINIERI2

Continua a leggere

CARABINIERI CONSEGNANO LA PENSIONE E PAGANO LE BOLLETTE AD UNA COPPIA DI ANZIANI

Breda Cisoni, 23 aprile Severi controlli dei Carabinieri, per far rispettare le recenti regole relative ai divieti di movimento per evitare il contagio da Coronavirus, ma anche assistenza e solidarietà.

cc sabbioneta consegnano pensione

I Carabinieri di Sabbioneta consegnano la pensione agli anziani in difficoltà

Infatti, nell’ambito delle iniziative volte al sostegno della popolazione nell’attuale situazione epidemica, l’Arma dei Carabinieri ha avviato una collaborazione con le Poste Italiane finalizzata a prevedere, limitatamente al periodo emergenziale, il ritiro delle pensioni da parte delle varie Stazioni Carabinieri sul territorio in favore di anziani impossibilitati a raggiungere gli uffici postali. Continua a leggere

EMERGENZA COVID-19, CARABINIERI DI ACQUANEGRA SUL CHIESE IN PRIMA LINEA PER AIUTARE GLI ANZIANI

cc acquanegra consegnano pensioneAcquanegra sul Chiese, 21 aprile – Severi controlli dei Carabinieri del Comando Compagnia di Viadana, per far rispettare le recenti regole relative ai divieti di movimento per evitare il contagio da Coronavirus, ma anche assistenza e solidarietà. Anche nella giornata di ieri sono stati numerosi gli episodi che hanno visto i militari dell’Arma in prima linea per aiutare le fasce più deboli.

Ad Acquanegra sul Chiese, ad esempio, i Carabinieri della locale Stazione hanno consegnato la spesa ad un’anziana con problemi di deambulazione che non gli permettono di andare al supermercato; la signora infatti, impossibilitata anche a fare la spesa on line, ha il figlio, unico parente che si occupa di lei,  bloccato all’estero, e si è quindi rivolta all’Arma per avere assistenza. Continua a leggere