COLDIRETTI, PRANDINI: STOP alle aste capestro al doppio ribasso che strangolano gli agricoltori

E’ importante lo stop alle aste capestro al doppio ribasso che strangolano gli agricoltori con prezzi al di sotto dei costi di produzione in un momento proprio in cui è fondamentale difendere la sovranità alimentare del Paese con l’emergenza Covid. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel commentare positivamente l’approvazione definitiva del Senato della Legge di Delegazione europea contro le pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nelle filiere agricole e alimentari.  

Continua a leggere

EMISSIONI AMBIENTALI, ASSESSORE CATTANEO: PER LE AZIENDE SPOSTATO AL 30 LUGLIO TERMINE PER COMUNICAZIONE DATI 2020

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha differito al 30 luglio (anziché al 30 aprile) il termine per la comunicazione, mediante l’applicativo ‘Aida’, dei dati di controllo delle emissioni ambientali 2020. Dati richiesti dalle prescrizioni sulle Autorizzazioni integrate ambientali (Aia) rilasciate ai sensi del d.lgs. 152 del 3 aprile 2006. Il provvedimento si rivolge ad Arpa Lombardia e a tutte le autorità competenti in materia ambientali, come: Province, Città metropolitana di Milano e Regione stessa.

Continua a leggere

COVID, SONDAGGIO COLDIRETTI: APERTURA RISTORANTI ATTESA DA 1 ITALIANO SU 3

Le cene al ristorante sono indicate come priorità da quasi un italiano su tre (30%) che desidera la riapertura di pub, ristoranti e agriturismi per tornare a trascorrere momenti conviviali a tavola insieme a parenti e amici. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto on line sul sito www.coldiretti.it diffuso in occasione dell’annuncio da parte del premier Mario Draghi delle zone in giallo rafforzato a partire dal 26 aprile anche con la possibilità di aperture serali della ristorazione all’aperto.

Continua a leggere

CON COLDIRETTI LOMBARDIA SI PARLA DI ENOTURISMO. Con COLDIRETTI MANTOVA al via 13 corsi per oltre 260 iscritti

L’enoturismo come soluzione per promuovere non soltanto il vino, ma anche per raccontare la storia dell’azienda, mostrare agli ospiti le varie fasi della vinificazione e sostenere il turismo sul territorio. Ci sono anche nove aziende mantovane (situate in diverse aree della provincia) fra quelle che stanno partecipando da alcuni giorni al primo corso online per operatori enoturistici organizzato da Coldiretti Lombardia e che sta coinvolgendo agricoltori da tutta la regione, scrigno per vini di qualità rappresentati da 5 Docg, 21 Doc E 15 Igt.

Continua a leggere

RECOVERY PLAN: PATTO COLDIRETTI-REGIONI CONTRO LE POLVERI SOTTILI

Nasce un patto tra Coldiretti e Regioni per ridurre l’inquinamento da polveri sottili promuovendo progetti di economia circolare da inserire nel Recovery plan e in un piano nazionale per la transizione ecologica. E’ il risultato dell’incontro tra il presidente della Coldiretti Ettore Prandini e gli assessori regionali all’Agricoltura e all’Ambiente dei territori del Bacino Padano per valorizzare il ruolo delle campagne e degli allevamenti nella lotta allo smog, dopo il deferimento dell’Italia da parte della Commissione Europea per il mancato rispetto dei valori limite di sostanze inquinanti, che rischia di tradursi in pesanti sanzioni economiche.  

Continua a leggere

PASQUA-LOMBARDIA, 500 QUINTALI DI CIBO MADE IN ITALY A FAMIGLIE BISOGNOSE

Al via in Lombardia la distribuzione di circa 500 quintali di cibo Made in Italy di qualità destinati a centinaia di famiglie bisognose piegate dall’emergenza Covid, che potranno così passare delle feste di Pasqua più serene. Lo rende noto Coldiretti Lombardia nell’annunciare la partenza sul territorio regionale delle prime consegne nell’ambito dell’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano “A sostegno di chi ha più bisogno”, promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese

Continua a leggere

ALLARME SICCITA’: IL PO A SECCO COME D’ESTATE. AL VIA IRRIGAZIONI DI SOCCORSO SU PERE, MELONI E PRATI

Con il grande caldo fuori stagione il Po è in secca con lo stesso livello idrometrico della scorsa estate per effetto della lunga assenza di precipitazioni con l’allarme siccità scattato al nord proprio all’inizio della primavera quando le coltivazioni hanno bisogno di acqua per crescere.

E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti sullo stato del più grande fiume italiano con l’aumento anomalo delle temperature che ha costretto gli agricoltori alle irrigazioni di soccorso in tutto il nord Italia.In Lombardia – spiega la Coldiretti regionale – in provincia di Mantova gli agricoltori stanno già irrigando meloni, peri e campi seminati, mentre nel Cremonese irrigazioni di soccorso sono partite su prati, frumento, cipolle e meloni. 

Continua a leggere