COLDIRETTI – DAZI: ARRIVA FINALMENTE SCURE DELL’UNIONE EUROPEA SUL RISO ASIATICO

Finalmente l’Unione Europea cambia rotta e fa scattare dalla prossima settimana i dazi nei confronti delle importazioni di riso proveniente dalla Cambogia e dalla Birmania (ex Myamar).

riso

Lo rende noto la Coldiretti nell’esprimere soddisfazione per l’avvio da parte della Commissione Ue della procedura di approvazione che, salvo colpi di scena si concluderà mercoledì 16 gennaio 2019 a seguito dell’adozione del regolamento con procedura scritta per l’entrata in vigore il giorno successivo la pubblicazione. Continua a leggere

COLDIRETTI – MALTEMPO: SICCITÀ AL NORD. IL PO SOTTO DI 3,5 METRI. ITALIA ALLA ROVESCIA, BUFERE AL SUD E ALPI SENZA NEVE

Mentre il Sud è bloccato dalle bufere di neve al Nord cresce l’allarme siccità con il livello del Po sotto di 3,5 metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti al Ponte della Becca (Pavia) sullo stato del più grande fiume italiano che è rappresentativo dell’anomalie climatiche con una Italia alla rovescia e spaccata in due.

FIUME PO IN SECCA.jpg

Al nord praticamente non piove e non nevica dall’inizio dell’inverno e gli effetti si fanno sentire con il ripetersi di incendi boschivi fuori stagione mentre cresce l’allarme degli agricoltori per la mancanza di acqua necessaria a creare le riserve idriche per i prossimi mesi. Continua a leggere

CAPODANNO – COLDIRETTI: MAI COSÌ TANTI BRINDISI CON SPUMANTE ITALIANO

spumante.jpgPer lo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre salgono ad oltre 500 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate all’estero nel 2018 con il record storico dei brindisi Made in Italy grazie all’aumento del 6% rispetto allo scorso anno. È quanto emerge da una stima della Coldiretti in occasione del Capodanno dalla quale si evidenzia che a fine anno per il 2017 sarà raggiunto per la prima volta il record storico dell’esportazioni all’estero per un valore superiore a 1,5 miliardi, sulla base delle previsioni sui dati Istat. Continua a leggere

COLDIRETTI: STOP INGANNI, IN VIGORE ETICHETTA SALVA PANE FRESCO

Arrivano le nuove norme per distinguere in etichetta il pane fresco da quello “conservato o a durabilità prolungata” con specifiche prescrizioni in merito alla denominazione e alla modalità di esposizione in vendita di quest’ultimo. Lo rende noto la Coldiretti in riferimento all’entrata in vigore il 19 dicembre 2018 del Decreto 1° ottobre 2018, n. 131 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 novembre.
PANE FRESCO.jpg
Il pane che ha subito processi di surgelazione e congelamento o che contiene additivi chimici e conservanti – sottolinea la Coldiretti – non potrà essere più venduto per fresco e dovrà obbligatoriamente avere una etichetta con la scritta “conservato” o a durabilità prolungata. Potrà quindi ora essere denominato “pane fresco” – continua la Coldiretti – solo il pane preparato secondo un processo di preparazione continuo, privo di interruzioni finalizzate al congelamento o surgelazione, ad eccezione del rallentamento del processo di lievitazione, privo di additivi conservanti e di altri trattamenti aventi effetto conservante. Continua a leggere

LOMBARDIA – IL MANTOVANO PAOLO CARRA e PAOLO VOLTINI NUOVI VICEPRESIDENTI DELLA COLDIRETTI REGIONALE

Paolo Carra Coldiretti MantovaPaolo Carra e Paolo Voltini sono i nuovi Vice Presidenti di Coldiretti Lombardia, la principale associazione di rappresentanza agricola a livello regionale. Lo ha deciso il Consiglio direttivo della Federazione che si è tenuto nel pomeriggio a Brescia alla presenza di Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia.

 

Paolo Carra, 49 anni, allevatore con un’azienda agricola di 300 ettari e una stalla di 900 capi di razza Frisona a Suzzara, è Presidente di Coldiretti Mantova dal 2011, incarico nel quale è stato rinnovato nello scorso luglio. Guida anche il Consorzio Virgilio di Mantova, che raggruppa 50 caseifici e oltre 1.500 allevatori conferenti.

Paolo Voltini

Paolo Voltini, classe 1972, è imprenditore agricolo del settore del pomodoro da industria. Presidente della Coldiretti Cremona, Voltini è anche Presidente del Consorzio Casalasco del Pomodoro, una delle più importanti realtà a livello italiano e internazionale per la lavorazione del prodotto, e Presidente del Consorzio Agrario di Cremona.

MALTEMPO IN ITALIA: COLDIRETTI, 1/3 DEI DANNI NEI CAMPI, 1 MLD DI EURO

 MAPPA REGIONE PER REGIONE DELL’AGRICOLTURA IN GINOCCHIO
 
Si concentra nelle campagne 1/3 dei danni provocati dal maltempo in Italia con raffiche di vento, nubifragi, esondazioni, trombe d’aria e grandinate che hanno colpito pesantemente l’agricoltura e le foreste con un conto di circa un miliardo di euro tra ulivi secolari sradicati, boschi decimati, coltivazioni distrutte, semine perdute, campi allagati, muri crollati, serre abbattute, stalle ed edifici rurali scoperchiati e animali morti o dispersi, ma anche problemi alla viabilità provocati da frane e smottamenti.
agricoltura in ginocchio
È quanto emerge dal primo bilancio della Coldiretti che ha convocato la task force sull’emergenza maltempo in occasione dell’Assemblea elettiva della maggiore organizzazione degli agricoltori in Europa.  Il maltempo – sottolinea la Coldiretti – ha colpito le campagne lungo tutta la Penisola dalla Sardegna alla Puglia, dalla Liguria al Veneto, dalla Toscana alla Lombardia, dal Friuli alla Calabria alla Sicilia, dal Lazio all’Emilia, dal Piemonte alla Campania, dopo un autunno asciutto in cui a settembre sono cadute addirittura il 61% in meno di precipitazioni rispetto alla media storica, con i terreni secchi che hanno amplificato il rischio idrogeologico con danni strutturali ad edifici e alla viabilità. 

Continua a leggere

ROMA – COLDIRETTI: ASSEMBLEA ELETTIVA NUOVO PRESIDENTE e TASK FORCE SU EMERGENZA MALTEMPO

Mercoledì 7 Novembre in Via XXIV Maggio 43 a Roma dalle ore 9,30 al Centro Congressi Palazzo Rospigliosi si svolge l’Assemblea nazionale con gli agricoltori provenienti dalle campagne di tutte le regioni e i movimenti dei giovani delle donne e dei pensionati che eleggeranno il nuovo Presidente della Coldiretti, in rappresentanza di 1,6 milioni di iscritti.

Centro Congressi Palazzo Rospigliosi

Continua a leggere

COLDIRETTI: MONCALVO LASCIA LA PRESIDENZA NAZIONALE. MERCOLEDI 7 NOVEMBRE L’ASSEMBLEA ELETTIVA

Roberto Moncalvo lascia la presidenza nazionale della Coldiretti dopo cinque anni come previsto dallo Statuto, modificato ad inizio mandato per volontà sua e di tutta la Giunta, per favorire e garantire il rinnovamento continuo della maggiore Organizzazione agricola Europea che conta su 1,6 milioni di associati in Italia.

MOLCALVO.jpg

Nato l’8 agosto 1980 e residente a Settimo Torinese, Roberto Moncalvo da neolaureato in Ingegneria al Politecnico di Torino, ha preferito impegnarsi nell’ azienda agricola familiare con innovazioni tecniche, gestionali e di orientamento produttivo. Continua a leggere

GUIDIZZOLO – INAUGURATO NUOVO UFFICIO DI COLDIRETTI

Un nuovo ufficio a Guidizzolo per Coldiretti Mantova. Questa mattina (29 ottobre) è stata inaugurata la sede di via Vittorio Veneto 111, attiguo a piazza Anna Pezzati Bonfiglio.

Inaugurazione nuova sede Guidizzolo

Al taglio del nastro erano presenti il vicepresidente di Coldiretti Mantova, Fabio Mantovani, il direttore Erminia Comencini (che cominciò l’attività sindacale proprio nell’ufficio di zona di Guidizzolo), Sandro Franzini presidente di sezione di Coldiretti, il sindaco di Guidizzolo, Stefano Meneghelli, e il vicesindaco, Laura Azzini, il consigliere ecclesiastico di Coldiretti, don Giuliano Spagna, e il collaboratore vicario di Guidizzolo e Birbesi, don Dino Mezzani. Continua a leggere

MALTEMPO – MONITORAGGIO COLDIRETTI: IL PO È GIÀ SALITO DI 2,5 METRI IN 24 ORE

FIUME PO - PONTE DELLA BECCAIl livello idrometrico del fiume Po è già salito di oltre 2,5 metri nelle ultime 24 ore per effetto delle intense precipitazioni che hanno accompagnato la nuova ondata di maltempo. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti nella mattina del 29 ottobre al Ponte della Becca.

Lo stato del principale fiume italiano è significativo – sottolinea la Coldiretti – delle difficoltà in cui si trovano anche altri fiumi e torrenti lungo la Penisola, a partire dall’Adige al Brenta ma anche i corsi d’acqua minori dove è alto il livello di attenzione nelle campagne lungo gli argini per il rischio di esondazioni e allagamenti.  Il maltempo – continua la Coldiretti – si abbatte sull’Italia in un autunno secco in cui a settembre sono cadute addirittura il 61% in meno di precipitazioni rispetto alla media storica, con i terreni secchi che amplificano il rischio idrogeologico. Continua a leggere