LOMBARDIA – AGRITURISMI: 8 MILIONI A TAVOLA CON 80% PRODOTTI LOCALI

agriturismoSono circa 8 milioni le persone che ogni anno scelgono di mangiare negli agriturismi lombardi. È quanto stima la Coldiretti Lombardia commentando positivamente le modifiche apportate alla legge regionale sull’agricoltura che mette al centro i sapori del territorio. Infatti, almeno 4 prodotti agricoli su 5 (pari all’80%) serviti negli agriturismi dovranno essere made in Lombardia.

In questo modo le nostre aziende saranno ancora di più ambasciatrici delle tipicità locali – spiega Massimo Grignani, presidente di Terranostra Lombardia, l’associazione agrituristica promossa da Coldiretti –. Inoltre, in generale, pesce e vini serviti potranno essere solo di origine lombarda”. Continua a leggere

LACTALIS: COLDIRETTI, VIGILARE SU BLITZ FRANCESE NEL PARMIGIANO. PRANDINI: garanzie sulle produzioni, sulla tutela delle denominazioni dalle imitazioni…

No a tagli sul prezzo del latte alla stalla per far pagare l’operazione agli allevatori italiani.

Vigileremo su un blitz che potrebbe cambiare gli equilibri di mercato, mettere a rischio la competitività del sistema produttivo nazionale e aprire le porte alla delocalizzazione, come già purtroppo è avvenuto con la Parmalat”. – E’ quanto afferma il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel commentare l’annuncio dell’acquisizione della Nuova Castelli da parte della multinazionale francese Lactalis che negli anni si è già comperata i marchi nazionali Parmalat, Locatelli, Invernizzi, Galbani e Cadermartori e controlla circa 1/3 del mercato nazionale in comparti strategici del settore lattiero caseario.  Continua a leggere

COLDIRETTI – TUTTOFOOD MILANO: 100 MLD di FALSO CIBO MADE IN ITALY NEL MONDO. IN MOSTRA LE IMITAZIONI PIÙ CLAMOROSE NEI DIVERSI CONTINENTI

Sale ad oltre 100 miliardi il valore del falso Made in Italy agroalimentare nel mondo con un aumento record del 70% nel corso dell’ultimo decennio, per effetto della pirateria internazionale che utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che richiamano all’Italia per alimenti taroccati che non hanno nulla a che fare con il sistema produttivo nazionale.

TUTTO FOOD FALSI MADE IN ITALY

È quanto emerge dall’analisi Coldiretti e Filiera Italia in occasione dell’apertura di TUTTOFOOD la World Food Exibition che si svolge alla Fiera di Milano fino al 9 maggio con le due organizzazioni presenti in uno spazio innovativo nel Padiglione 1 – Stand A02 – B01 dove sono smascherati gli ultimi casi più eclatanti di falso Made in Italy a tavola, con l’anteprima della mostra su “L’INGANNO DEL FALSO MADE IN ITALY NEL PIATTO”. Continua a leggere

MALTEMPO – LOMBARDIA: MANNA PER CAMPI DOPO INVERNO CON -50% PIOGGIA

Il maltempo arriva come una manna sulle campagne lombarde dopo un inverno anomalo in cui le precipitazioni che hanno coinvolto tutto il territorio regionale sono praticamente dimezzate rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. È quanto afferma la Coldiretti in riferimento all’arrivo della perturbazione proveniente dal Nord Europa, con il ritorno di neve e pioggia dopo una prolungata siccità che ha messo in allarme gli agricoltori in vista delle semine primaverili.

campagna pioggia.jpg

Se da un lato infatti il “bel tempo” ha permesso di fare le lavorazioni per preparare il terreno alla semina in modo ottimale, non si può dire la stessa cosa per la germinazione dei semi, che – spiega la Coldiretti – può avvenire solo in presenza di buona umidità. La mancanza di precipitazioni significative per lungo tempo – continua la Coldiretti Lombardia – ha infatti ridotto la quantità di acqua nei terreni, negli invasi e nei fiumi. Continua a leggere

LONATO DEL GARDA: SABATO 6 APRILE UE, VERTICE con PRANDINI e HOGAN tra BREXIT e ACCORDI INTERNAZIONALI

Vertice tra Ettore Prandini, Presidente Coldiretti e Coldiretti Lombardia, il Commissario Europeo dell’Agricoltura Phil Hogan e l’eurodeputata Lara Comi sugli scenari futuri dell’Unione in vista dell’importante appuntamento con le prossime elezioni tra poco più di un mese.

L’incontro è fissato per sabato 6 aprile, alle ore 17.00, presso la Cantina Perla del Garda in via Fenil Vecchio 9 a Lonato del Garda (BS), alla presenza dei vertici nazionali della Coldiretti e di centinaia di agricoltori del territorio. Al centro del confronto temi di stringente attualità: dalla Brexit alla nuova Politica Agricola Comune, dagli accordi internazionali alla trasparenza verso i consumatori con la battaglia per l’etichettatura d’origine obbligatoria su tutti i prodotti agroalimentari.

(immagini da web)

COLDIRETTI, BREXIT: DAZI UK SU GRANA PADANO E PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATI

Dazi di 24,9 euro al quintale sono pronti a scattare il 29 marzo per le importazioni di tutti i tipi di formaggi grattugiati che colpiscono in particolare le esportazioni di Grana Padano e Parmigiano Reggiano in busta e barattolo. Lo rende noto la Coldiretti in riferimento alla pubblicazione da parte del governo britannico del nuovo regime tariffario all’importazione in caso di mancato accordo entro il 29 marzo.

Se non si raggiunge prima l’intesa con l’Unione Europea, scatta dunque una misura che – sottolinea la Coldiretti – rischia di frenare un segmento particolarmente dinamico delle esportazioni di Grana Padano e Parmigiano Reggiano in Gran Bretagna dove le spedizioni hanno raggiunto il valore di 85 milioni di euro nel 2018. Continua a leggere

ALLARME SICCITÀ: COLDIRETTI, INVERNO CON -50% PIOGGIA AL NORD. Il Po sul Ponte della Becca -2,73 metri

Situazione peggiore del 2017 quando si verificarono 2 miliardi di danni nei campi 
È allarme siccità per effetto di un inverno asciutto segnato da precipitazioni dimezzate al nord (-50%, rispetto alla media storica), che hanno lasciato a secco fiumi, laghi, invasi, terreni e senza neve le montagne, nel momento in cui l’acqua è essenziale per l’irrigazione delle coltivazioni.

siccità nel mantovano

È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base degli ultimi dati Isac/Cnr sull’andamento climatologico dell’inverno, in occasione della settimana di #Fridaysforfuture, la mobilitazione globale che nasce con le proteste della giovane attivista svedese Greta Thunberg per chiedere ai decisori politici misure concrete contro i cambiamenti climatici. Continua a leggere

COLDIRETTI: ETICHETTA MADE IN ITALY DIVENTA LEGGE. OBBLIGO INDICAZIONE D’ORIGINE ATTESO DA 96% CONSUMATORI ITALIANI

ETTORE-PRANDINICon l’approvazione del Dl Semplificazioni diventa legge l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti in commercio, come richiesto dal 96% dei consumatori italiani. Ad affermarlo è la Coldiretti in occasione del varo definitivo da parte della Camera della norma contenuta nel decreto legge che estende a tutti i prodotti alimentari l’obbligo di indicare in etichetta il luogo di provenienza geografica.

È una nostra grande vittoria che consentirà di valorizzare la produzione nazionale, garantire scelte di acquisto consapevoli ai cittadini e combattere il falso Made in Italy” commenta il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che l’Italia si pone così all’avanguardia in Europa nella battaglia per la trasparenza dell’informazione”.

Continua a leggere

MONTICHIARI (BS) – LATTE, LOMBARDIA REGINA D’ITALIA: I NUOVI CONSUMI TRA DIETA E SALUTE

latteGrazie al lavoro di 7 mila famiglie di allevatori la Lombardia si conferma regina dell’oro bianco con più del 40% del latte prodotto in Italia. È quanto afferma la Coldiretti regionale in occasione del summit “Consumi, abitudini alimentari e benefici del latte – La difesa del Made in Italy” organizzato dalla Coldiretti Brescia, in programma sabato 2 febbraio alle ore 14.30 nella sala Pedini del Centro fiera di Montichiari (BS).

L’appuntamento – precisa la Coldiretti – si inserisce nel programma della Fiera Agricola Zootecnica Italiana. Continua a leggere

COLDIRETTI: BENE ETICHETTA SALVA MADE IN ITALY per VALORIZZARE la PRODUZIONE NAZIONALE

coldiretti etichette made in italy.jpgL’Italia si pone all’avanguardia in Europa nelle politiche per la trasparenza dell’informazione ai consumatori con l’etichetta di origine Made in Italy per valorizzare la produzione nazionale, consentire scelte di acquisto consapevoli ai cittadini ed impedire di spacciare prodotti stranieri come nazionali.

È quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente l’approvazione da parte dell’aula del Senato della norma sull’obbligo di etichettatura di origine per tutti i prodotti alimentari contenuta nel decreto semplificazioni. Continua a leggere