ASOLA – ALBANESE TROVATO CON DOSI DI COCAINA PRONTE PER LO SPACCIO e 210 EURO IN CONTANTI: ARRESTATO DAI CARABINIERI

Circa 20 grammi di cocaina già suddivisi in dosi e pronte per essere vendute. Ma l’attività criminale di S.L., 32enne di origini albanesi, domiciliato nella nostra provincia, ha avuto vita breve grazie all’operazione lampo condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castiglione delle Stiviere in collaborazione con i militari della Stazione di Asola.

CARABINIERI 1

I Carabinieri lo hanno bloccato nel pomeriggio di ieri (17 giugno) nei pressi di un bar di Asola dove l’uomo abitualmente attendeva i suoi clienti. Ottimo per intuito e prontezza d’esecuzione il lavoro dei militari operanti nell’indagine iniziata solo pochi giorni fa grazie ad una serie di segnalazioni avute da alcuni cittadini della zona, e conclusa nel giro di 48 ore. Continua a leggere

CASTELBELFORTE – NUOVO RAGGIRO ONLINE: VERSA 300 EURO SULLA CARTA PREPAGATA DI UNA 19ENNE. DENUNCIATA PER TRUFFA

carta di creditoIn Castelbelforte, i militari della Stazione Carabinieri di Bigarello, hanno denunciato per il reato di “truffa”, una 19enne italiana residente nel napoletano.

truffa assicurativa on line

Predetta, con artifizi e raggiri mediante l’utilizzo di sistemi informatici si è fatta accreditare sulla sua carta postepay la somma di 300 euro prelevati dal conto corrente del denunciante.

In tale contesto, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.

GOITO – GOITESE ARRESTATO PER FURTO AGGRAVATO DI 26 ROTOBALLE e DENUNCIATO IL FIGLIO

ROTOBALLE.jpgIn Goito, i militari della locale Stazione Carabinieri, coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Piubega e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, hanno arrestato per i reati di “violenza-minaccia-resistenza-oltraggio a Pubblico ufficiale, furto aggravato, invasione di terreni e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale”, un 57enne italiano del posto.

Predetto, poco prima, utilizzando una trattrice agricola, si è introdotto in un campo di proprietà di un 45enne italiano residente nel bresciano, appropriandosi di 26 rotoballe trasportandole e accatastandole nel cortile della sua proprietà poco distante. Continua a leggere

SERMIDE – SORPRESI AD IMBRATTARE CON LE BOMBOLETTE SPRAY: DENUNCIATI DUE STRANIERI

BOMBOLETTA SPRAY.jpgIn Sermide, i militari della Stazione Carabinieri di Poggio Rusco, hanno denunciato per il reato di “deturpamento e imbrattamento di cose altrui in concorso”, due 30enni stranieri, mentre sono stati trovati con le bombolette spray ad imbrattare un rimorchio ed una motrice ferroviaria, ferme in sosta all’interno dell’area della stazione ferroviaria del luogo.

In tale contesto, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.

VIADANA – EXTRACOMUNITARIO ESPULSO DALL’ITALIA RIENTRA E VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI

In Viadana, i militari della locale Stazione Carabinieri,  hanno arrestato per il reato di “inosservanza del divieto di rientro nel territorio dello Stato”, un 33enne extracomunitario in quanto controllato in una via del centro cittadino, è risultato essere illegalmente rientrato nello Stato, nonostante era già stato espulso mediante accompagnamento alla frontiera.

manetteAl termine delle formalità, l’uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.

MANTOVA – NEL CORTILE D’ONORE DELLA CASERMA “TROTTI” CELEBRATO IL 205° ANNUALE DELLA FONDAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI

Nella mattinata del 5 giugno 2019, l’Arma dei Carabinieri di Mantova e provincia ha festeggiato i 205 anni di storia all’intero del cortile d’onore della Caserma “Trotti” ove schierata una Compagnia di formazione, al comando del Maggiore Simone TONI, ed alla presenza delle massime Autorità politiche, civili, militari e degli esponenti del mondo dell’economia, del lavoro, della cultura e della stampa, si è tenuta la cerimonia, in cui sono state consegnate le onorificenze ai militari e reparti della provincia, che si sono particolarmente distinti nei compiti istituzionali.

All’importante cerimonia hanno partecipato diverse autorità e tanti Sindaci della provincia, a testimonianza del forte legame tra l’Arma e i Comuni, in particolare, il Prefetto di Mantova, Dott.ssa Carolina BELLANTONI, il Sindaco di Mantova, Mattia PALAZZI, il Presidente della Provincia di Mantova, Beniamino MORSELLI, il Presidente del Tribunale, Dott. Enzo Rosina, il Dott. Giulio Tamburini in rappresentanza del Procuratore della Repubblica, Dott.ssa Manuela FASOLATO, il Questore di Mantova, dott. Paolo SARTORI, tutti i Vertici Provinciali delle Forze di Polizia, alcuni parlamentari nazionali e regionali, una folta rappresentanza degli appartenenti alle Associazioni Nazionali Carabinieri ricadenti nel territorio con i labari ed i loro presidenti, numerosi familiari dei Carabinieri ed alcuni parenti di caduti. Continua a leggere

VIADANA – TRE EXTRACOMUNITARI RUBANO NEI SUPERMERCATI CONAD E LIDL: DENUNCIATI, TROVATI DAI CARABINIERI

In Viadana, i militari della locale Compagnia Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “furto aggravato in concorso”, un 29enne, un 31enne ed un 32enne, extracomunitari residenti a Poviglio e Castelnovo di Sotto (RE).

FURTO AL SUPERMERCATO.jpg

I tre uomini, il 9 maggio scorso, evitando i controlli, sono riusciti ad asportare ingenti quantità di generi alimentari dal supermercato “Conad” di Viadana.

Nella circostanza, dopo la denuncia sporta dal legale rappresentante e grazie all’ausilio delle telecamere di sorveglianza, in breve tempo i Carabinieri della Stazione di Viadana, coordinati dal Maresciallo Maggiore Massimiliano Burroni, sono riusciti a collegare il volto dei malfattori, ai tre magrebini denunciati.

Pochi giorni dopo, è stato segnalato un ulteriore furto perpetrato presso il supermercato LIDL di Viadana dove, anche in tale circostanza, gli accertamenti tempestivi effettuati dai militari operanti, hanno permesso di identificare gli autori che, nell’occorso, sono risultati i medesimi del precedente furto.

SABBIONETA – CONTROLLANO L’AUTO E GLI TROVANO UN NUNCHAKU: DENUNCIATO UN 26ENNE CREMONESE

In Sabbioneta,  i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “porto abusivo di armi”, un 26enne Italiano residente a Gussola (CR).

CARABINIERI SABBIONETANella circostanza, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori e ad intercettare persone di interesse operativo, proprio a cavallo della mezzanotte del 2 giugno, l’uomo è stato trovato in possesso di un “nunchaku”, tipica arma bianca orientale utilizzata nelle arti marziali.

Nell’occorso, l’oggetto atto ad offendere rinvenuto, è stato sequestrato e debitamente custodito dai militari dell’Arma.

(ph CC)

SABBIONETA – DENUNCIATO DAI CARABINIERI UN 26ENNE IN POSSESSO DI UN NUNCHAKU SENZA AUTORIZZAZONE

nunchaku.jpgIn Sabbioneta, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “porto abusivo di armi”, un 26enne italiano  residente nel cremonese.

L’uomo, durante un controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in possesso di un “Nunchaku”, senza averne alcuna autorizzazione. L’arma è stata debitamente sequestrata e custodita.

In tale contesto, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.

POGGIO RUSCO – DENUNCIATI UN UOMO E UNA DONNA PER PORTO DI ARMI ILLEGALI E PER TRUFFA

coltelloIn Poggio Rusco, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “porto di armi e oggetti atti ad offendere”, un 32enne italiano residente nel mantovano in quanto, controllato nel centro cittadino alla guida di un’autovettura, è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 18 centimetri, di cui non è stato in grado di giustificarne il porto.

Nella circostanza, l’arma bianca è stata sequestrata e debitamente custodita.

truffa assicurativa on line

Sempre i militari dell’Arma, inoltre, hanno denunciato per il  reato di “truffa”, una 37enne italiana residente nella provincia di Rovigo. Predetta, dopo aver pubblicato un falso annuncio di vendita di profumi di marca, si è fatta accreditare sulla propria carta postepay la somma di 560 euro, da sette persone della zona, omettendo poi di inviare la merce agli acquirenti.

In tale contesto, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.