SANITA’: alle Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna oltre 44 mln di euro per promuovere hub e funzioni sovra-aziendali

Bonaccini e Donini: “Nei casi più difficili è importante potersi curare contando sulla rete specialistica a disposizione di tutti gli emiliano-romagnoli

BOLOGNA – Dal centro per la gestione delle emergenze microbiologiche di Bologna all’unità per le disabilità gravi dell’età evolutiva di Reggio Emilia; dal centro grandi ustionati a Cesena all’hub per le urgenze micro-vascolari di Modena, fino alla riabilitazione per le cerebrolesioni gravi a Ferrara: da una parte la sanità dell’Emilia-Romagna punta a una medicina di territorio sempre più vicina ai cittadini, dall’altra valorizza in chiave di sistema le proprie eccellenze più specializzate.

Continua a leggere

EMILIA-ROMAGNA: Torna il bando per potenziare mezzi e attrezzature per il soccorso e il supporto ai Vigili del Fuoco

Bologna, 8 luglio – Un aiuto per chi aiuta. Si può, molto brevemente, sintetizzare così il nuovo bando regionale che stanzia contributi per l’acquisto di mezzi e/o attrezzature volti al miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e degli utenti delle stesse”, rivolto alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni del settore, senza fine di lucro, con sede legale e attività in Emilia-Romagna e che abbiano tra le finalità il soccorso in caso di emergenza e il sostegno alle attività dei distaccamenti dei Vigili del Fuoco.

Continua a leggere

FASE 3 CORONAVIRUS, NUOVE PRASSI PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE IN BASSA ROMAGNA

Differenziazione dei canali, velocità di risposta e semplicità di accesso le parole d’ordine

Da sx, Alberto Sartor, Nadia Carboni, Eleonora Proni, David Minguzzi, Mariangela Baroni

Da sx, Alberto Sartor, Nadia Carboni, Eleonora Proni, David Minguzzi, Mariangela Baroni

Bassa Romagna, 16 giugno – Tra i tanti settori coinvolti dall’emergenza Covid-19 vi è anche quello della comunicazione: nei circa due mesi di lockdown, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, così come gran parte degli enti pubblici a tutti i livelli, ha dovuto adeguare i propri strumenti alle nuove esigenze comunicative e alle limitazioni imposte dalle norme per il contenimento del contagio. Continua a leggere

SUPERLAVORO DEL CENTRO SERVIZI IN EMERGENZA: OLTRE 21MILA TAMPONI FRA TERRITORIO E OSPEDALE

Il superlavoro del Centro Servizi in emergenza: esami per pazienti, personale e ospiti delle rsa, forze dell’ordine, medici di famiglia

TEST SIEROLOGICI ASST MANTOVA

Mantova, 16 giugno Sono 21.246 i tamponi eseguiti fino al 25 maggio dal personale di ASST Mantova, nell’ambito dell’attività svolta dal Dipartimento Fragilità, diretto da Angela Bellani.  I test nasofaringei per verificare la positività al Covid sono stati effettuati sul territorio (14.158, destinati alle strutture socio sanitarie e a domicilio) e in ospedale (7.087). Nello stesso periodo sono stati monitorati 570 pazienti ed erogate 500 consulenze al giorno. Continua a leggere

FASE 2, POLIMASK: PROSEGUE IL PROGETTO REGIONE-POLITECNICO DI MILANO PER PRODURRE MASCHERINE E CAMICI

mascherine per l'esercito da regione lombardiaMilano, 11 maggioSi chiama Polimask il progetto portato avanti dalla Regione Lombardia in collaborazione col Politecnico di Milano per dare vita a una filiera di produzione locale di mascherine chirurgiche, FFP2 e FFP3 per uso sanitario, camici protettivi per operatori sanitari, occhiali e altri dispositivi di protezione necessari per far fronte all’emergenza COVID-19. Continua a leggere

FASE-2, FONTANA E GALLERA: IN LOMBARDIA TORNA UNA GRADUALE NORMALITÀ DEGLI OSPEDALI, MA STRUTTURE SEMPRE IN ALLERTA

Milano, 8 maggioUna ripresa attenta, sicura e graduale delle attività degli ospedali Lombardi, che devono rimanere pronti a fronteggiare qualsiasi nuova emergenza. È  questo il contenuto di uno specifico provvedimento che la Giunta Regionale ha approvato oggi in seduta straordinaria.

Fontana presidenre Regione Lombardia

I reparti degli ospedali si stanno alleggerendo dopo la grande emergenza – sottolinea il presidente Attilio Fontana – pertanto la ripresa dell’attività ordinaria di ricovero può avvenire in modo graduale fino a un massimo del 60-70% dell’attività erogata dalla struttura prima dell’evidenziarsi della pandemia e riguarderà i pazienti che necessitano di prestazioni non rinviabili oltre i 60 giorni di attesa. Continua a leggere

LA GIUNTA PALAZZI APPROVA ACCORDO DI PROGRAMMA INTERVENTI SIN “LAGHI DI MANTOVA E POLO CHIMICO”

comune-di-mantova

Mantova, 15 aprileLa Giunta Palazzi, nella seduta tenutasi mercoledì 15 aprile, in via telematica, ha approvato lo schema del II° Accordo Integrativo all’Atto Sostitutivo dell’Accordo di Programma per la definizione degli interventi di messa in sicurezza d’emergenza e successiva bonifica nel Sito di Interesse Nazionale “Laghi di Mantova e Polo Chimico”. Continua a leggere

CORONAVIRUS, AGLI SPEDALI CIVILI DI BRESCIA 180 POSTI PER PAZIENTI COVID ED EMERGENZE

Brescia, 4 aprileQuesta è una delle strutture più grandi di Regione Lombardia per il coronavirus e nasce, con un modello che prendiamo da Israele, a Brescia che è la provincia, dopo Bergamo, che ha avuto l’impatto più importante e ha avuto una capacità di reazione forte nell’ospedale e anche sul territorio“. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante la conferenza stampa di presentazione della riconversione di un’area interna agli Spedali Civili di Brescia che sarà riconvertita in un ospedale Covid dedicato.

Hanno partecipato anche gli assessori Davide Caparini (Bilancio), Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi) e i direttori generali Marco Trivelli (Spedali Civili) e Claudio Sileo (Ats) Continua a leggere

CORONAVIRUS: OSPEDALE IN FIERA A MILANO, IL MESSAGGIO DI GUIDO BERTOLASO

Gerardo Solaro del Borgo.jpgMilano, 31 marzo – In occasione della presentazione dell’Ospedale per pazienti Covid-19 realizzato presso i padiglioni di Fiera Milano, Guido Bertolaso ha inviato un messaggio che è stato letto da Gerardo Solaro del Borgo, presidente Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta.

Avevamo fatto una promessa e l’abbiamo mantenuta. Non abbiamo realizzato un ospedale da campo, come purtroppo a volte in emergenza ci siamo trovati costretti a fare in passato. Non abbiamo realizzato un lazzaretto, lo abbiamo detto sin dall’inizio. Qui in Fiera abbiamo creato un vero e proprio ospedale specialistico. Un ospedale ideato e costruito nel rispetto del paziente e di tutti gli operatori sanitari che li assistono. Perché è proprio la figura del paziente al centro di quest’opera. Chi entra qui avrà un ambiente, una struttura, attrezzature e assistenza ottimale per le proprie esigenze di salute. Continua a leggere