LA SICCITÀ COLPISCE IL MANTOVANO: TERRENI SECCHI E RITARDI DI CRESCITA PER I CEREALI AUTUNNO-VERNINI

Sulle campagne mantovane si sta abbattendo in queste settimane una pesante siccità, che rischia di compromettere il raccolto dei cereali-autunno-vernini: «La situazione è allarmante – spiega l’ufficio tecnico di Confagricoltura Mantova – dato che è dai primi di febbraio che non cadono precipitazioni significative. A soffrirne maggiormente sono i cereali, come frumento e orzo, ma non dimentichiamo altre colture come il pisello o l’erba medica, che stentano a nascere».

Pisello proteico in affanno a causa della siccità
Continua a leggere

MEDICA E PRATI STABILI: RACCOLTI IN RITARDO E PRODUZIONI MENO DEL 25% CAUSATI DALLA SICCITÀ PRIMAVERILE

Mantova, 10 maggio – “Nella zona di Goito siamo ancora quasi tutti fermi, dovremmo iniziare a raccogliere medica e prati stabili questa settimana, meteo permettendo”.

GIRO DEI PRATI STABILI - 1Così Fabio Mantovani, vicepresidente di Coldiretti Mantova e allevatore di bovine da latte, torna sugli effetti dei cambiamenti climatici, perché lo slittamento in avanti di almeno 15 giorni del primo taglio di erba medica e prati stabili è figlio della siccità che ha accompagnato i primi mesi del 2020.

Continua a leggere

MALTEMPO NEL MANTOVANO – COLDIRETTI MANTOVA: DANNI PER 6 MILIONI DI EURO

Ammontano a quasi sei milioni i danni provocati nel Mantovano dalle ultime ondate di maltempo, con grandinate, bombe d’acqua e vento forte, che hanno colpito meloni e angurie, frutteti, erba medica e foraggio, frumento, ortaggi, vigneti, mais e pomodoro.

È la prima stima di Coldiretti Mantova, in seguito ai sopralluoghi dei propri tecnici sul territorio, anche se il bilancio delle perdite dovrà essere fatto nelle prossime settimane e potrebbe essere ben più oneroso, come conseguenza di un minore sviluppo vegetativo delle piante e conseguenti perdite di prodotto. Effetti di un cambiamento climatico particolarmente pressante negli ultimi giorni. Continua a leggere

MALTEMPO: 550MILA EURO DI DANNI NEL MANTOVANO. Tra i danni collaterali pere a terra, trapianti di pomodoro e raccolta del fieno in ritardo

PERE DISTRUTTE DAL MALTEMPOL’ultima ondata di maltempo che si è abbattuta nel Mantovano ha provocato danni nella campagne per almeno 500mila euro, secondo le prime stime di Coldiretti Mantova. A farne le spese, in particolare, le pere non protette dalle reti antigrandine, i meloni fuori serra, zucche e fragole.

Danni avvenuti in una fase particolarmente delicata per i prodotti in campo, con gli agricoltori che stanno facendo i conti anche con gli effetti collaterali del maltempo, come lo slittamento dei trapianti del pomodoro di almeno una settimana o il rallentamento dello sviluppo vegetativo delle piante, ma anche la caduta di pere dalle piante. Continua a leggere

COLDIRETTI MANTOVA – SICCITÀ: ERBA MEDICA E PRATI STABILI IN DIFFICOLTÀ. Precipitazioni -50% alle medie stagionali

La siccità che sta colpendo il Nord Italia, con precipitazioni inferiori del 50% rispetto alle medie storiche del periodo, mette in crisi le produzioni di erba medica del comprensorio del Parmigiano Reggiano e dei prati stabili per il Grana Padano, nel distretto compreso fra Goito e Marmirolo.

siccità nel mantovano

Lo rileva Coldiretti Mantova, che parla di una situazione peggiore di quella del 2017, che ha creato difficoltà anche per gli usi civili nei centri urbani ed è costata a livello nazionale 2miliardi di euro in danni all’agricoltura a causa della siccità che ha tagliato i raccolti delle principali produzioni agricole. Continua a leggere