LIBIOLA di SERRAVALLE A PO – UN ORIZZONTE CHIAMATO CINEMA: 115 DI CINEMA RACCONTATO DA PAOLO PROTTI

Paolo Protti, lunedì 13 maggio, torna a Libiola, la piccola frazione di Serravalle a Po in cui i pionieri Gino e Ottorino partorirono la lunga impresa cinematografica della famiglia Protti, raccontata nel libro Un orizzonte chiamato cinema (Ed. Sometti).
La presentazione del libro è ospitata nella Sala Polivalente “Gli Zingari” (via degli Zingari)e coinvolge tutta la comunità locale: l’incontro è preceduto da un aperitivo alle 19.30 e termina con un momento conviviale.

un orizzonte chiamato cinema

Scrivi Protti e leggi Cinema.
A 115 anni dalla prima impresa cinematografica dei pionieri Gino e Ottorino, Paolo Protti racconta una grande famiglia, arrivata ormai alla quarta generazione di sognatori in celluloide.
Era infatti il 1904 quando nella bassa e nebbiosa provincia mantovana iniziò a prendere forma un’avventura che da allora non si sarebbe più fermata. Nemmeno di fronte alle guerre, alle crisi dei cinema di provincia e poi di quelli cittadini o davanti alle bizze di una politica non sempre collaborativa.
Un’avventura ramificata, che da Mantova avrebbe presto allargato i suoi confini; perché i Protti sono sognatori certo, ma hanno dimostrato di essere soprattutto grandi imprenditori, capaci di muoversi nella sensibilità del gusto popolare immaginando sempre il passo successivo.
Il racconto che ne esce è appassionato, denso di ricordi e aneddoti che restituiscono un tempo passato e accompagnano i cambiamenti di una società e dei suoi costumi. Un cinema fatto anzitutto di persone, della loro generosità e dedizione al lavoro. Un impegno che continua, lungo la strada di quel sogno chiamato Cinema.