L’OCCASO E MASCHERONI INAUGURANO LA NUOVA COLLANA “PICCOLA BIBLIOTECA OLIGO”

Sono arrivati in libreria i primi due titoli della “Piccola Biblioteca Oligo”, una nuova collana di saggistica con volumi minimali ognuno dedicato a una parola, quasi a formare una sorta di dizionario ideale: “L’ARCHITETTO. Breve storia di una parola dall’antichità al Rinascimento” dello storico dell’arte Stefano L’Occaso e “LIBRI. Non danno la felicità (tanto meno a chi non li legge)” del giornalista Luigi Mascheroni.

Continua a leggere

GIANCARLO MALACARNE FIRMACOPIE E PRESENTAZIONE DEL LIBRO IL “LUTTO E IL NERO”

Sabato 24 aprile 2021, alle ore 17:00, nel giardino della casa editrice Il Rio – Oligo, in via Principe Amedeo 38, lo storico Giancarlo Malacarne presenterà alla stampa – e a coloro che vorrà registrarsi inviando una mail a info@oligoeditore.it – il suo nuovo libro “Il lutto e il neroRituali e dinamiche della morte tra Medioevo ed Età Moderna“.

Continua a leggere

OLIGO EDITORE PORTA IN LIBRERIA QUATTRO NUOVI ROMANZI

Nel mese di marzo Oligo Editore porta sugli scaffali delle librerie quattro interessanti nuovi romanzi: IL PESCATORE DI LENIN di Lorenzo BeccatiIL PASSATO È UN FUOCO CHE BRUCIA. Sette casi per il commissario Presti di Riccardo LandiniIL LUTTO E IL NERO. Rituali e dinamiche della morte tra Medioevo ed Età Moderna di Giancarlo MalacarneARCHITETTURA DEL MEDIO EVO IN ITALIA. Con una introduzione sullo stile futuro dell’architettura italiana. La nuova edizione dell’opera di Camillo Boit, a cura di Federico Bucci.

Continua a leggere

OLIGO APRE UNA NUOVA DIREZIONE EDITORIALE A VERONA

Verona, una nuova direzione editoriale affiancherà la redazione di Mantova della casa editrice Il Rio, operativa nel mercato italiano con i marchi Il Rio Edizioni e Oligo Editore.

La realtà editoriale, nata nel 2012, pubblica narrativa, saggistica, poesia, cataloghi d’arte, traduzioni e libri per bambini e ragazzi: una varietà di generi e tematiche resa possibile grazie alla sinergia dei due marchi editoriali e all’attenzione alla qualità delle proposte.

Continua a leggere

“SALE E SANGRIA” un romanzo di perdizione, gioventù e amore. Il nuovo libro di PIETRO DE VIOLA

«Ci sono cose che puoi raccontare, e la maggior parte di tutto ciò che ti capita fa parte di questa categoria. Poi ce ne sono altre – e se sei fortunato ti capitano anche queste – che raccontare non puoi, non sai, non vuoi».

Arriva il libreria l’11 febbraio il nuovo libro di Pietro De Viola SALE E SANGRIA. Romanzo di perdizione, gioventù e amore (Oligo Editore).

Continua a leggere

BRUCERANNO COME ORTICHE SECCHE. IL NUOVO LIBRO DI HELGA SCHNEIDER (Oligo Editore)

«Purtroppo il compito non è facile come lo fu per i nostri antenati, l’omosessuale veniva calato nella palude. Bisognava scartarli, allo stesso modo in cui noi estirpiamo le ortiche e le ammucchiamo tutte insieme per bruciarle». (Heinrich Himmler, febbraio 1937)

Autrice di “Il rogo di Berlino” (Adelphi) e “Per un pugno di cioccolata” (Oligo), Helga Schneider porta alle stampe , sempre con la Casa Editrice Oligo, il nuovo romanzo Bruceranno come ortiche secche – in libreria dal 4 febbraio.

La grande letteratura de Il rogo di Berlino e Lasciami andare madre (Adelphi) ritorna per dispiegarsi in un affresco di ampio respiro che ci mostra le mille sfumature della Germania degli anni ’30, quando il governo tollerante della Repubblica di Weimar cede il passo al delirio nazista. Sullo sfondo dei roghi dei libri, del rifiuto di ogni forma d’espressione non aderente ai valori del popolo ariano, e delle prime razzie nei locali gay, in un fosco clima di crescente persecuzione omofoba, nasce l’amore tra due ragazzi, Julian e Nesti. Questa unione sarà il banco di prova per un padre che, aderendo al nuovo regime, non potrà accettare in un primo momento l’orientamento omosessuale del figlio, ma poi si ricrederà e lotterà con tutti i mezzi per la sua salvezza. L’autrice mescola fatti storici riccamente documentati e finzione narrativa, testimoniando al mondo di oggi le tante sfaccettature dell’omofobia nazista di ieri.

HELGA SCHNEIDER nasce nel 1937 in Slesia, territorio tedesco che dopo la Seconda guerra mondiale sarà assegnato alla Polonia. Dal 1963 vive in Italia, a Bologna. Ha all’attivo libri per Rizzoli, Salani, Einaudi e Adelphi. In particolare, si ricorda Il rogo di Berlino (1995, vincitore del Premio Rapallo Carige). Nel 2019 ha vinto il Premio Renato Benedetto Fabrizi dell’ANPI perché «propone ai cittadini del mondo e alle nuove generazioni la propria vicenda e quella della propria gente nel momento più buio della storia e dell’umanità». Per Oligo Editore ha pubblicato Per un pugno di cioccolata e altri specchi rotti (2019).