INAUGURATA CON SUCCESSO LA MOSTRA ‘PAESAGGI ONIRICI’ DI ADRIANA COLLOVATI ALLA GALLERIA ARIANNA SARTORI DI MANTOVA

La mostra “Paesaggi onirici”, inaugurata sabato 26 giugno alla Galleria Arianna Sartori di Mantova, in via Cappello 17, raccoglie una selezione dell’ultima produzione di fotografie sia in bianco e nero che a colori di medie dimensioni dell’artista Adriana Collovati e curata da Francesca Bellola, rimarrà in esposizione fino all’8 luglio 2021.

Nella descrizione della sua poetica, l’artista afferma: «Il mio fare astrazione mi porta a penetrare l’infinito rappresentato dal bianco della tela, e ad occupare un piccolissimo spazio emotivo e raziocinante; ad utilizzare forme libere, come riconquista di un ordine interiore, dove l’equilibrio è il risultato di una dialettica dinamica degli opposti». Adriana Collovati

All’inaugurazione era presente anche Mario Battistoni direttore della fotografia. Vive a Milano dove lavora presso la sua azienda, Ardaco srl.

La reputazione di Mario Battistoni gli permette di lavorare alla regia e alla fotografia di importanti spot pubblicitari italiani e internazionali per aziende come Campari, Barilla, IP, Swatch e Fiat. Come Direttore di Fotografia, ha lavorato al cinema a fianco del regista Maurizio Nichetti in film come Volere volare (1991), Ladri di saponette (1989), Domani si balla (1982), Ho fatto Splash (1980), Ratataplan (1979), per i quali ha vinto l’ambito premio italiano Golden Globe per la migliore fotografia.

Adriana Collovati, risiede a Teor in provincia di Udine, e da sempre è attenta ai significati profondi dell’esistenza umana. Dopo aver utilizzato per molti anni, con sapienza, il linguaggio pittorico, ultimamente esprime la sua creatività anche attraverso la fotografia. Le sue immagini rielaborate, inizialmente in bianco e nero, nel tempo hanno seguito un’evoluzione naturale, frutto di sperimentazioni cromatiche dalla resa impeccabile, mai banali, ma ricercate. 

Leggi anche l’articolo

PAESAGGI ONIRICI DI ADRIANA COLLOVATI ALLA GALLERIA ARIANNA SARTORI DI MANTOVA

Nella descrizione della sua poetica, l’artista afferma: «Il mio fare astrazione mi porta a penetrare l’infinito rappresentato dal bianco della tela, e ad occupare un piccolissimo spazio emotivo e raziocinante; ad utilizzare forme libere, come riconquista di un ordine interiore, dove l’equilibrio è il risultato di una dialettica dinamica degli opposti».

La mostra “Paesaggi onirici”, a cura di Francesca Bellola, ospitata alla Galleria Arianna Sartori di Mantova, in via Cappello 17 – dal 26 giugno all’8 luglio 2021 – raccoglie una selezione dell’ultima produzione di fotografie sia in bianco e nero che a colori di medie dimensioni.

Continua a leggere