POVERTÀ GIOVANILE, ASSESSORE BOLOGNINI: GOVERNO INTERVENGA, IN LOMBARDIA IN DIFFICOLTÀ IL 14,5% DEI RAGAZZI

MILANO – “Più di un minore su otto in Lombardia vive in condizione di povertà relativa. Grazie al forte impegno di Regione Lombardia la situazione è decisamente migliore rispetto alla media nazionale che si attesta al 22%. L’emergenza coronavirus, però, rischia di amplificare i numeri. Il Governo deve intervenire subito e con decisione per evitare che la situazione divenga insostenibile in Lombardia e nel Paese intero“. Così Stefano Bolognini, assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, ha stigmatizzato l’inerzia dell’Esecutivo in relazione alla tematica della povertà giovanile.

Continua a leggere