CASTELLO SCALIGERO DI SIRMIONE: UN NUOVO VOLTO PER LA ‘PORTA’ DELLA PENISOLA. APERTURA STRAORDINARIA 25 E 26 SETTEMBRE

Un ambizioso restauro che guarda a “Brescia e Bergamo capitali italiane della cultura 2023”

Musei chiusi, ma non fermi: questo è stato il motto di molti musei nei primi mesi del 2021. Così si è mossa anche la Direzione regionale Musei Lombardia, l’istituto del Ministero della Cultura che gestisce – tra gli altri –  il Castello Scaligero di Sirmione. Nel corso dei periodi di chiusura al pubblico è stato infatti avviato, e in parte completato, l’ambizioso progetto di restauro dei prospetti esterni della darsena.

Continua a leggere

RIAPRONO I MUSEI STATALI DELLA LOMBARDIA GIÀ DAL 27 APRILE. DAL 4 MAGGIO, IL CENACOLO

Con il passaggio della Lombardia in zona gialla riaprono i dodici musei statali che fanno capo alla Direzione regionale Musei Lombardia. I primi ad aprire i battenti sono il Castello Scaligero e le Grotte di Catullo a Sirmione, la Villa Romana a Desenzano del Garda, la Cappella Espiatoria a Monza, il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina a Vigevano e Palazzo Besta a Teglio. Per queste sedi l’apertura è già oggi 27 aprile.

Leonardo da Vinci, Ultima Cena – Luogo: Santa Maria delle Grazie – Data di creazione: 1495–1498
Continua a leggere

UN’APP GRATUITA PER I MUSEI DEL GARDA DISPONIBILE SUGLI APP STORE ANDROID E IOS


Castello Scaligero, Grotte di Catullo a Sirmione e Villa Romana a Desenzano del Garda sempre con voi

Un nuovo modo di esplorare i luoghi della cultura gardesani, anche a distanza. Come? Con l’app “1, 2, 3 Musei del Garda”, voluta dalla Direzione regionale Musei Lombardia e sviluppata da Ett S.p.A.

L’app, scaricabile gratuitamente dagli store Android e iOS, guida il visitatore alla scoperta di tre siti della Direzione affacciati sul celebre lago: il Castello Scaligero e le Grotte di Catullo a Sirmione e la Villa Romana a Desenzano del Garda.

Continua a leggere

CAMMINI DI PACE – UN PROGETTO PER LA VALORIZZAZIONE DELL’ENTROTERRA DEL BASSO GARDA

Da teatro di guerre a territorio simbolo di pace: il Parco del Mincio mobilita 10 comuni per far nascere un ecomuseo nell’entroterra del Garda. L’opportunità da un prossimo bando del Gal Garda e Colli Mantovani

MAURIZIO PELLIZZER PRESIDENTE PARCO DEL MINCIO.jpg

Mantova, 21 luglio – “Puntiamo a fare sistema per far nascere un ecomuseo all’aperto nei territori delle battaglie risorgimentali, fra natura, storia e sapori della ruralità: l’area è quella delle Colline Moreniche e coinvolge 10 comuni dell’area del omonimo Gal, un’area ricca di testimonianze storiche, paesaggi incontaminati, produzioni d’eccellenza, habitat di pregio e che è a ridosso di un serbatoio turistico, il Garda, spesso congestionato” così Maurizio Pellizzer sintetizza il progetto di valorizzazione turistica che è in cantiere, al termine di un incontro, che ha visto presenti i Sindaci ed amministratori dei dieci comuni, oltre all’Amministratore Unico del GAL. Continua a leggere

CAVRIANA – SULLE VIE DEI COLLI: 2 NUOVI BANDI del GAL Garda Colli Mantovani, 650mila euro le risorse disponibili

Fino a centomila euro per ciascuno dei due bandi pubblicati oggi dal Gal Garda e Colli Mantovani: sono le risorse rese disponibili per ciascun progetto di enti pubblici, associazioni o fondazioni  senza scopo di lucro. Progetti che intendano realizzare azioni di valorizzazione delle produzioni o tradizioni agronomiche locali (dotazione complessiva 250 mila euro) e di attivazione di punti informativi per il turismo (400mila euro).

La scadenza di entrambi i bandi è il 25 ottobre, il finanziamento degli interventi è del 90% (esclusa Iva) per progetti di consistenza minima 20mila euro e massima 100mila e la presentazione  va effettuata on line nel sito dei bandi regionali. Continua a leggere

CAVRIANA – INCONTRO SU RISORSE PER IL TURISMO RURALE: 2milioni di euro per valorizzare i prodotti d’eccellenza e lo sviluppo di percorsi eco-sostenibili

Il GAL Garda e Colli Mantovani organizza un incontro pubblico, rivolto agli Enti e alla collettività, relativo a due bandi, in scadenza il 9 luglio 2019, con i quali è possibile ottenere incentivi per lo sviluppo di infrastrutture e servizi turistici locali nell’area dei comuni del Gal.

villa-mirra a cavrianaL’incontro, si svolgerà a Villa Mirra di Cavriana (MN), il 26 giugno dalle 9,30 alle 12,30  e in quella occasione, lo staff del Gal presenta le articolate modalità di presentazione informatizzata delle domande in SISCO di questi  bandi. Una opportunità che rende più accessibile la compilazione della modulistica e la presentazione della domanda di ammissione a contributo. Continua a leggere

GAL GARDA e COLLI MORENICI: bandi per 720mila euro a sostegno di VITE, ULIVO, FILIERE CORTE e INDENNITÀ DEL TERRITORIO

Chilometro zero, innovazione, cooperazione e identità dei territori: ecco alcune delle parole chiave per aprire a nuove opportunità di sviluppo. A fornirle è il Gal Garda e Colli Mantovani che mette a disposizione dei territori del comprensorio una serie di risorse, attingendo ai fondi FEASR del programma di sviluppo rurale 2014-2020. In particolare sono in arrivo tre nuovi bandi che permettono di attingere a un capitale di 720mila euro.

Le risorse sono destinate a tutto il territorio del GAL Garda e Colli Mantovani. I Comuni coinvolti sono: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Desenzano del Garda, Lonato del Garda, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Sirmione, Solferino, Volta Mantovana. Continua a leggere

1000 MIGLIA 2019: IL 15 MAGGIO DA BRESCIA PARTE LA 36ª RIEVOCAZIONE. Da MANTOVA transita alle ore 17.00

La 1000 Miglia è giunta alla sua trentasettesima rievocazione con partenza da Brescia mercoledì 15 maggio. La Freccia Rossa attraverserà così il cuore dello stivale verso la Capitale, per poi tornare a Brescia sabato 18 maggio, dopo aver fatto tappa a Cervia–Milano Marittima, Roma e Bologna. La 1000 Miglia 2019 vedrà protagoniste 430 vetture d’eccezione, testimonianze della storia del design e dell’automobile.

Le città che diventeranno sfondo e protagoniste della 1000 Miglia saranno, nel primo giorno, Brescia, Desenzano, Sirmione, Valeggio sul Mincio (con l’attraversamento del suggestivo Parco Giardino Sigurtà), Mantova, Ferrara, Comacchio e Ravenna, per arrivare poi in serata a Cervia Milano Marittima. Continua a leggere

GAL GARDA E COLLI MANTOVANI RIUNITO IL COMITATO STRATEGICO: 1.319.400 euro disponibili su bandi già pubblicati, altri 2.750.000 euro per bandi di prossima pubblicazione

Il territorio spazia nell’area dal basso Garda all’alto Mincio nelle province di Mantova e Brescia ed è qui che nell’arco di pochi mesi si stanno creando grandi opportunità economiche: sei milioni di euro costituiscono le risorse del piano di sviluppo rurale della Lombardia riconosciute al Gal Garda e Colli Mantovani, somma che gli organismi di gestione del Gal stanno rendendo disponibile attraverso la periodica pubblicazione di bandi, rivolti in particolare al mondo della ruralità.

gal.jpg

La macchina organizzativa del Gal è partita a pieno regime e dopo aver composto i suoi vertici – amministratore unico, direttore e le diverse figure amministrative coinvolte – oggi, 14 dicembre, ha  riunito il Comitato di indirizzo strategico territoriale, composto dai sindaci e legali rappresentanti del Parco del Mincio e dei comuni di Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino, Volta Mantovana, Desenzano del Garda, Lonato del Garda, Pozzolengo, Sirmione, gli enti pubblici che lo compongono, per una prima valutazione sull’andamento dei bandi di attuazione delle misure del piano di sviluppo rurale. Continua a leggere

GAL GARDA e COLLI MANTOVANI APRE DUE BANDI : REINTRODUZIONE COLTURE STORICHE e FORMAZIONE DEL CAPITALE UMANO

pescheSono aperti altri due bandi di attuazione delle misure del piano di sviluppo rurale del Gal Garda e Colli Mantovani pubblicati nel sito web www.galgardaecollimantovani.it e disponibili alla consultazione due nuovi strumenti di sostegno alla ruralità dei territori coinvolti: uno dedicato alla reintroduzione di colture storiche l’altro, invece, alla formazione.

Il bando dedicato allaValorizzazione delle produzioni locali mediante la reintroduzione di colture storicamente presenti sul territorio” (misura Feasr 4.1.01), vuole incentivare le aziende che intendano procedere al reinserimento delle colture produttive storicamente attribuibili alla zona, come dimostrano i carteggi storici gonzagheschi. Continua a leggere