STOP AI DAZI USA, l’assessore Mammi: “Un’ottima notizia per l’industria agroalimentare della nostra regione, un comparto che prima dello scoppio della pandemia valeva 8 miliardi in export, di cui l’8% verso gli Usa”

L’accordo raggiunto ieri al summit Ue-Usa. L’assessore: “Insieme ai territori e alle organizzazioni di categoria ci batteremo sempre per difendere la qualità delle nostre produzioni Dop e Igp”

“L’accordo raggiunto tra Unione europea e Usa che prevede il blocco dei dazi per i prossimi cinque anni è un’ottima notizia per l’agroalimentare della nostra regione. La politica delle barriere doganali stava infatti penalizzando prodotti d’eccellenza dell’Emilia-Romagna, come il Parmigiano Reggiano, con effetti disastrosi su un comparto che prima dello scoppio della pandemia si attestava sugli 8 miliardi di export, di cui l’8% verso gli Usa, mettendo a rischio il futuro delle imprese e i posti di lavoro di chi contribuisce da sempre ad affermare la qualità delle nostre produzioni Dop e Igp”.

Continua a leggere

SOSPENSIONE DAZI AGGIUNTIVI SU PARMIGIANO REGGIANO. SODDISFATTO MAMMI: “Una boccata d’ossigeno per l’export regionale”

Dall’ottobre 2019 pesavano sui “re dei formaggi” tariffe aggiuntive del 25% da 2,15 a 6 dollari al chilo, con un aumento del prezzo a scaffale dai 40 ai 45 dollari al chilo. Gli Usa primo mercato all’export per il Parmigiano, per un totale di circa 12 mia tonnellate all’anno

“La sospensione dei dazi aggiuntivi sui prodotti agroalimentari europei da parte della nuova amministrazione Biden, nell’ambito di un più ampio accordo con l’Unione europea, è davvero una boccata d’ossigeno per l’export agroalimentare dell’Emilia-Romagna verso gli Usa, in particolare per i prodotti lattiero-caseari come il Parmigiano Reggiano, ma non solo”.

Continua a leggere

DAZI: COLDIRETTI, + 4% LA PRODUZIONE DI FALSI FORMAGGI ITALIANI IN USA

La produzione di falsi formaggi italiani in Usa è aumentata del 4% per approfittare delle difficoltà degli originali Made in Italy colpiti dai dazi. È quanto emerge da una analisi Coldiretti sugli ultimi dati Usda 2019 divulgata in occasione della minaccia di Trump di innalzare al 100% i dazi sui prodotti europei contro la digital tax.
A beneficiare della situazione è infatti la lobby dell’industria casearia Usa (CCFN) che – sottolinea la Coldiretti – ha esplicitamente chiesto con una lettera di imporre tasse alle importazioni di formaggi europei al fine di favorire l’industria del falso Made in Italy e costringere l’Unione Europea ad aprire le frontiere ai tarocchi a stelle e strisce.

Continua a leggere

MANTOVA TURISMO – BuyLOMBARDIA: promuovere l’internazionalizzazione degli operatori turistici locali

La Camera di Commercio di Mantova, nell’ambito del progetto Buy LOMBARDIA, ospiterà il prossimo 15 novembre otto tour operator internazionali provenienti da USA, Regno Unito, Brasile, Russia e Argentina, attivi nei settori leisure, business ed enogastronomia.

sala delle lune e nodi 1

Le imprese interessate potranno conoscerli in occasione di incontri B2B che si terranno dalle ore 15.00 presso la Sala “Lune e Nodi” della Camera di Commercio – Palazzo Andreani in Via Calvi. La partecipazione agli incontri è gratuita e aperta a tutte le imprese con sede legale e/o operativa sul territorio lombardo, regolarmente iscritte al Registro Imprese. Continua a leggere

COLDIRETTI – TUTTOFOOD MILANO: 100 MLD di FALSO CIBO MADE IN ITALY NEL MONDO. IN MOSTRA LE IMITAZIONI PIÙ CLAMOROSE NEI DIVERSI CONTINENTI

Sale ad oltre 100 miliardi il valore del falso Made in Italy agroalimentare nel mondo con un aumento record del 70% nel corso dell’ultimo decennio, per effetto della pirateria internazionale che utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che richiamano all’Italia per alimenti taroccati che non hanno nulla a che fare con il sistema produttivo nazionale.

TUTTO FOOD FALSI MADE IN ITALY

È quanto emerge dall’analisi Coldiretti e Filiera Italia in occasione dell’apertura di TUTTOFOOD la World Food Exibition che si svolge alla Fiera di Milano fino al 9 maggio con le due organizzazioni presenti in uno spazio innovativo nel Padiglione 1 – Stand A02 – B01 dove sono smascherati gli ultimi casi più eclatanti di falso Made in Italy a tavola, con l’anteprima della mostra su “L’INGANNO DEL FALSO MADE IN ITALY NEL PIATTO”. Continua a leggere

MANTOVA – UN’OPERA DELL’ARTISTA MANTOVANA ANNA SOMENSARI VOLA NEL MASSACHUSETTS

I Vecchi Muri 6- Sommavilla-Semiarco.jpg

L’arte mantovana approda negli Stati Uniti d’America grazie ad un’importante donazione avvenuta da parte dell’artista Anna Somensari. Già nota nel territorio virgiliano per il suo impegno artistico, ora il salto di qualità che la porta addirittura oltre Oceano per entrare all’interno di una collezione privata del Massachusetts. Continua a leggere

CESENATICO – ARRIVA IL RED BULL BC ONE CAMP

Red Bull BC ONE (1).jpg

Manca poco al Red Bull BC One Camp, quattro giorni di eventi che celebrano la breakdance, l’hip hop e il mondo della danza urbana all’insegna di incontri, workshop, contest, proiezioni, live set, show e tanto altro. L’appuntamento è al The Week, il più importante festival dedicato alla street dance in Italia che si terrà a Cesenatico dal 10 al 17 luglio. Continua a leggere

MANTOVA – DATI IMPORT-EXPORT del 1° TRIMESTRE 2016

Import-Export.1

L’anno 2016 si è aperto con aumento dello 0,6% delle esportazioni mantovane, proseguendo, pur timidamente, il trend di crescita dello scorso anno. Dai dati di fonte Istat, elaborati dal Servizio Informazione e Promozione Economica della Camera di Commercio e dal Centro Studi di Confindustria Mantova, con la collaborazione del Consorzio Mantova Export, risulta che a inizio 2016 le esportazioni ammontano a 1,5 MLD di euro, contro un valore di import pari a 1,1 MDL di euro, in deciso aumento rispetto al 2015 (6,8%). Il saldo commerciale si conferma quindi positivo, ammontando a circa 389 MLN di euro. Migliori i risultati delle esportazioni nella provincia virgiliana rispetto alla Lombardia e all’Italia dove la variazione risulta rispettivamente pari al +0,1% e al -0,4%. Continua a leggere