VINCENZO SPINELLI. IN LIBRERIA IL ROMANZO “DANTE E LA TARGARUGA”

«Provo a instillarle l’idea che è un gesto più elevato di quello che si pensa, che la cosa non si ferma al semplice omicidio inteso come la nostra società intende, ma che il tutto ha a che fare con la pura, meschina e crudele sopravvivenza. Insomma, una roba nobile».

“Dante e la tartaruga” di Vincenzo Spinelli è un romanzo surreale, provocatorio e sarcastico, a tratti delirante, in cui si racconta con un linguaggio esplicito la storia di uno spietato riscatto. È una vicenda controversa in cui a volte si deve sospendere il giudizio, perché il protagonista, Dante, non è certamente un’anima candida, tutt’altro: nichilista, cinico e manipolatore, o lo si ama o lo si odia, non possono esistere mezze misure.

Continua a leggere