PARMA – LE ANTEPRIME DE “IL RUMORE DEL LUTTO”: GLI APPUNTAMENTI DEL 26 e 27 OTTOBRE

Proseguono sabato 26 e domenica 27 ottobre le Anteprime della XIII edizione de IL RUMORE DEL LUTTO rassegna a cura di Maria Angela Gelati e Marco Pipitone, promossa dall’associazione Segnali di Vita, con mostre, incontri e il concerto dei Rome, unica data italiana in esclusiva.

Sabato 26 ottobre alle ore 17 alla Galleria Sant’Andrea (Strada Cavestro 6) seconda edizione di “Memoria è futuro”, inaugurazione della mostra a cura di Annalisa Mombelli, in collaborazione con Associazione UCAI Sezione di Parma (aperta fino al 7 novembre da martedì a sabato 10-12 e 16-19; domenica 16-19; chiuso il lunedì). Un omaggio nel Sessantesimo anno dalla fondazione dell’Associazione a suoi otto soci artisti, rappresentativi del patrimonio pittorico parmigiano della seconda metà del Novecento: Annamaria Bujani, Luciana Fusari, Giovanni Gherardi, Antonio Monica, Mauro Marchini, Claudio Minardi, Carlo Mori, Piero Storchi. Continua a leggere

PARMA – IL RUMORE DEL LUTTO, ANTEPRIME: il 12, 19, 26 e 27 ottobre. Si inizia con il concerto dei MARLENE KUNTZ 

Il Rumore del Lutto_locandina.jpg“Passaggi” è il tema della tredicesima edizione de “Il Rumore del Lutto”, progetto culturale di ricerca e riflessione sul tema del lutto, che si svolgerà a Parma, in vari luoghi della città, dal 30 ottobre al 4 novembre con alcune anteprime nei giorni 12, 19 ,26 e 27 ottobre.

Nata nel 2007 da un progetto di Maria Angela Gelati, tanatologa, formatrice e giornalista, e Marco Pipitone, critico musicale, fotografo e dj, e promossa dall’associazione Segnali di Vita, con il patrocinio di Comune di Parma, Università degli Studi di Parma e del Master Death Studies and the End of Life dell’Università degli Studi di Padova, la rassegna, che si realizza anche grazie alla collaborazione di varie realtà cittadine, presenta un vasto programma con circa 100 ospiti e 48 eventi che spaziano dalla musica all’architettura, dall’arte al teatro, dalla letteratura al cinema, dalla psicologia alla medicina, per un pubblico di adulti e bambini e quasi tutti a ingresso libero. Continua a leggere