SUL WEB NASCE “PIANETA PARCO” PER LE SCUOLE: Scienza e gioco per capire i cambiamenti climatici, la biodiversità, il rapporto salute-ambiente

Che cos’è il cambiamento climatico? Gli animali come lo soffrono? La CO2 fa bene o fa male? Quali sono i compiti degli alberi? Sono alcune delle domande che Federico Taddia pone alla climatologa Elisa Palazzi in brevi e semplici “pillole di scienza”, video-interviste di educazione ambientale disponibili sulla nuova piattaforma di didattica digitale per la scuola www.pianetaparco.it, creata dal Parco regionale del Mincio nell’ambito di un progetto sul binomio ambiente e salute.

Continua a leggere

QUALITÀ ARIA: ASSESSORE CATTANEO: IN LOMBARDIA CONTINUA A MIGLIORARE SU BASE PLURIENNALE. NEL 2020 RISPETTATO VALORE LIMITE MEDIO ANNUO DI 40 µG/M³ DI PM10

DATI CONFERMANO CHE TRAFFICO NON È LA PRINCIPALE CAUSA DELL’INQUINAMENTO

MILANO – La qualità dell’aria in Regione Lombardia continua a migliorare su base pluriennale. E anche nel 2020 è stato rispettato il valore del limite medio annuo di 40 µg/m³ di Pm10. Questi alcuni dei dati presentati dall’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, durante la conferenza stampa di presentazione dei dati del 2020 che è servita anche a presentare un ‘pacchetto’ di incentivi da 100 milioni di euro.

Continua a leggere

“Mettiamo radici per il futuro”, l’Emilia-Romagna è più verde: già distribuite quasi 260 mila alberi in meno di tre mesi

L’assessore Priolo: “Un risultato che dimostra la sensibilità e la cura degli emiliano-romagnoli per l’ambiente

BOLOGNA – L’Emilia-Romagna sempre più verde. Quasi 260 mila alberelli messi a dimora in poco meno di tre mesi da singoli cittadini, scuole, enti e associazioni nell’ambito della campagna “Mettiamo radici per il futuro“.

Continua a leggere

COVID-19 E QUALITÀ ARIA, CATTANEO: DATI LOMBARDIA CONFERMANO CHE TRAFFICO NON È PRINCIPALE CAUSA INQUINAMENTO

Milano, 1 luglioSono stati pubblicati ieri i risultati aggiornati al mese di aprile dello studio di ARPA Lombardia sulla variazione delle emissioni dei principali inquinanti dovuta ai provvedimenti anti COVID-19 sul territorio regionale.

Raffaele Cattaneo“I dati – ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – confermano quanto abbiamo già sostenuto: a fronte di una diminuzione del traffico che va oltre il 65% c’è stata una riduzione media delle emissioni, seppur maggiore rispetto al mese precedente, che si attesta fino al 44% per NOX, al 20% per PM10 primario e al 32% per la CO2″. Continua a leggere

MANTOVA, RIQUALIFICAZIONE ILLUMINAZIONE PUBBLICA: sostituiti 700 punti luce, risparmio di 200 mila kwh e 86 tonnellate di CO2

Mantova, 8 giugnoNei mesi di lockdown sostituiti 700 punti luce con nuove e più efficienti lampade a led, un risparmio annuo per la città di 200 mila kwh e 86 tonnellate di CO2 in meno. Già previsti numerosi altri interventi.

ARGINE MAESTRO NUOVI PUNTI LUCE COMUNE MANTOVA

In questi difficili mesi di lockdown, il piano di riqualificazione dei tanti punti luce obsoleti della città voluto dall’Amministrazione Palazzi e attuato da Tea Reteluce non si è mai fermato, vedendo la realizzazione di numerosi e significativi interventi. Continua a leggere

COLDIRETTI MANTOVA: VERDE URBANO, BENE AMMINISTRAZIONI LOCALI USARE PIANTE AUTOCTONE MANGIA SMOG

Paolo Carra Coldiretti MantovaLa spinta alla piantumazione e al rilancio del verde urbano annunciato da alcune amministrazioni anche in provincia di Mantova è una notizia positiva per la sostenibilità ambientale. Nell’ottica di una sostenibilità anche economica e di sostegno alle imprese locali, Coldiretti Mantova invita a considerare l’impiego di piante certificate provenienti dal distretto del florovivaismo cannetese, uno dei grandi poli produttivi a livello nazionale specializzato nelle latifoglie e nelle piante a foglia caduca”. Continua a leggere

MANTOVA – IL COMUNE SOSTITUISCE 200 ALBERI AMMALORATI. INVESTIMENTO PER 240MILA EURO

NICOLA MARTINELLI

La Giunta Palazzi ha approvato il progetto definitivo ed esecutivo per il rinnovo e la riqualificazione delle alberature comunali per l’anno 2019. Saranno sostituiti 200 alberi ammalorati, ma saranno di più gli alberi piantati con un saldo positivo di alberature nei parchi pubblici e in altre aree della città.

La riqualificazione sarà affidata a Mantova Ambiente del gruppo Tea. L’intervento prevede un investimento di 240mila euro. Continua a leggere

CONFAGRICOLTURA MANTOVA -MantoGrano compie quattro anni: una realtà unica nel panorama economico mantovano

Nel 2019 la filiera MantoGrano taglia un traguardo importante, arrivando alla vigilia del quarto anno di semine: «Siamo particolarmente orgogliosi di quanto abbiamo raggiunto – spiega il presidente di Confagricoltura Mantova, Alberto CortesiMantoGrano da semplice progetto si è trasformata ormai in realtà consolidata, ed è una filiera importante nel panorama cerealicolo regionale. La nostra forza è sempre stata la capacità di fornire un prodotto 100% Made in Mantova, dalla semina fino alla vendita».

MantoGrano trebbiatura.jpg

Trebbiatura del MantoGrano

Negli ultimi mesi, assieme ai partner Molino Magri e Sindacato provinciale panificatori, è stata messa in atto una importante campagna promozionale, rivolta ai consumatori, che ha portato a risultati al momento positivi, vale a dire un aumento dei consumi e l’adesione di nuovi panificatori (ora circa 40) alla filiera, che copre quasi 600 ettari e coinvolge oltre 50 cerealicoltori. Continua a leggere

CONFAGRICOLTURA MANTOVA – IL MAIS IN AIUTO DELL’AMBIENTE: IN UN ANNO ASSORBE 2,5 MILIONI DI TONNELLATE DI CO2

In un momento decisamente delicato per quanto riguarda i temi legati all’inquinamento e alle emissioni in atmosfera, uno studio compiuto dall’ufficio tecnico di Mantova dimostra le eccezionali capacità di assorbimento dell’anidride carbonica da parte del mais.

alberto cortesi.jpg

È stato verificato che, in un pieno giorno d’estate, un ettaro di mais è in grado di rimuovere dall’aria che respiriamo circa 500 chilogrammi di CO2, un quantitativo pari alle emissioni medie di una vettura che percorre 3.000 chilometri, grossomodo la distanza che separa Roma da Mosca: «Un altro grande passo sulla strada che assolve l’agricoltura dall’essere ritenuta attività esclusivamente inquinante – spiega Alberto Cortesi, presidente di Confagricoltura Mantova – cosa che, nella realtà dei fatti, abbiamo visto non essere così, a partire dalle emissioni di gas serra fino ad arrivare alla capacità di assorbirli». Continua a leggere