MANTOVA – LE AZIENDE AGRICOLE CHIUDONO. CONFAI MANTOVA: MANCA ATTENZIONE AL SETTORE -0,5

marco speziali

Quanto affermato da Coldiretti sulla costante mortalità delle aziende agricole, che secondo i dati della Camera di Commercio nel terzo trimestre 2019 diminuiscono di un ulteriore 0,5%, è condiviso anche da Confai Mantova: senza un’adeguata attenzione da parte del governo, l’agricoltura rischia di perdere competitività e diventa sempre più concreta la perdita di peso del settore primario nell’ambito dell’economia territoriale”. Continua a leggere

CONFAI MANTOVA: BENE ROLFI SU PERCORSO DI SOSTENIBILITÀ IN AGRICOLTURA

marco spezialiLa linea indicata dall’assessore lombardo Fabio Rolfi in materia di sostenibilità è pienamente condivisibile e traccia i lineamenti fondamentali di un’agricoltura altamente rispettosa delle esigenze del consumatore e fortemente competitiva in uno scenario internazionale”. Così il presidente di Confai Mantova, Marco Speziali, ha commentato le recenti dichiarazioni rilasciate dall’assessore lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi, Fabio Rolfi, in occasione della Fiera zootecnica di Cremona.

Quando si parla di sostenibilità ambientale in agricoltura – ricorda Speziali – ci si riferisce principalmente a come le aziende agricole possano mettere in atto atteggiamenti virtuosi sotto il profilo ambientale, rispettando le normative vigenti e traendo vantaggi concreti da modelli gestionali orientati alla tutela degli ecosistemi e delle aree rurali in genere”. Continua a leggere

MALTEMPO – CONFAI MANTOVA: agromeccanici vittime indirette dei cambiamenti climatici. SPEZIALI: ragionare per nuovo modello di assicurazione su reddito di filiera

Accanto ai danni diretti, alle colture distrutte, ai tetti scoperchiati vi sono le vittime indirette dei cambiamenti climatici: i contoterzisti, che senza la prospettiva della raccolta perdono lavoro e redditi, in alcuni casi anche nella misura dell’80% e fino al 100%, in caso di completa distruzione del raccolto”.

 

A dirlo è il presidente di Confai Mantova, Marco Speziali, che torna sul tema dei cambiamenti climatici.

Come organizzazione agricola stiamo invitando i nostri associati a prendere in considerazione tutte le innovazioni tecnologiche che permettono di contrastare il fenomeno del climate change – dichiara Speziali -. Purtroppo di fronte a questi episodi meteo particolarmente violenti la filiera si trova impreparata. Si dovrebbe condividere un nuovo modello di assicurazione sul reddito, che garantisca i vari soggetti coinvolti in agricoltura a fronteggiare le perdite di valore, un tema che abbiamo più volte sollecitato, ma che finora non è stato purtroppo preso in esame con adeguata progettualità”.

CONFAI MANTOVA: A RISCHIO I PERMESSI DI CIRCOLAZIONE DEI MEZZI AGRICOLI ECCEZIONALI

Confai Mantova sta seguendo con attenzione il tema della circolazione stradale, con particolare riferimento alla presunta abolizione del nullaosta per la circolazione delle macchine agricole eccezionali tramite una specifica cartografia che dovrebbe essere predisposta dall’assessorato ai Trasporti di Regione Lombardia.

Siamo sorpresi che un simile disegno di riforma venga attuato senza interpellare la categoria delle imprese di meccanizzazione agricola, che detengono oltre l’80% delle macchine agricole eccezionali – denuncia Marco Speziali, presidente di Confai Mantova – e ci chiediamo, inoltre, se sia costituzionale derogare con legge regionale a disposizioni del Codice della Strada.” Continua a leggere

CONFAI MANTOVA – GASOLIO AGRICOLO: AUMENTO DEI COSTI PER LE IMPRESE AGRICOLE AGROMECCANIZZATE

Sandro-Cappellini“In questa fase particolarmente centrale per l’annata agraria Confai Mantova è molto preoccupata per le difficoltà sull’assegnazione e l’approvvigionamento del carburante agricolo, anche con riferimento ai cosiddetti supplementi, erogati dalla Regione alle imprese”.

A dirlo è Sandro Cappellini, direttore di Confai Mantova, intervenendo su una questione di difficile comprensione da ormai diversi mesi, dopo la decisione di Regione Lombardia di modificare unilateralmente i criteri di assegnazione del gasolio agricolo, in contrasto con quanto previsto dalla norma nazionale.

Il rischio – ammonisce Cappellini – è che i costi di produzione all’ettaro aumentino in maniera sensibile, comportando gravi oneri sulle imprese agricole”.

Il tema della mancata assegnazione del carburante agevolato coinvolge a vario titolo 1.500 imprese agromeccaniche in Lombardia. Ogni anno sono impiegati per le lavorazioni agricole in conto terzi oltre 70 i milioni di litri di gasolio agricolo, dei quali oltre 20 milioni di litri a Mantova, 17 milioni a Brescia e 11 milioni di litri in provincia di Cremona.

CONFAI MANTOVA – Migliorato il valore dell’agricoltura e meno infortuni. Nuove indicazioni per l’agricoltura del futuro: smart e sostenibile

marco spezialiÈ un 2018 positivo quello che tratteggia il presidente di Confai Mantova, Marco Speziali, nel corso dell0’83ª assemblea, questa mattina a Corte Campione di Bagnolo San Vito. “Le prime valutazioni sull’annata agraria 2018 in Lombardia indicano un parziale consolidamento dei buoni risultati ottenuti nell’annata precedente, con un incremento del valore della produzione di beni e servizi stimabile tra +1,2% e +2,9% rispetto al 2017”. Positivo anche l’incremento del valore delle attività di servizio, “che pesano per l’11% circa sul valore totale della agricoltura regionale”. Ma un motivo di grande soddisfazione è il calo degli infortuni nel 2018, pari allo 0,1% su 858 addetti per 9.088 mesi lavorati, in miglioramento rispetto alla media fra il 2011 e il 2017, sottolinea il direttore di Confai Mantova, Sandro Cappellini. Continua a leggere

BAGNOLO SAN VITO – DOMENICA 7 APRILE 83ª ASSEMBLEA DI CONFAI MANTOVA

È in programma per domenica 7 aprile l’83ª assemblea annuale di Confai Mantova. L’appuntamento della parte pubblica dell’assemblea è per le 11:30 a Corte Campione (Bagnolo San Vito) e vedrà, oltre alla relazione del presidente Marco Speziali, l’intervento di Roberto Guidotti (responsabile dell’Ufficio tecnico di Cai) sulla Mother Regulation e le novità relative a immatricolazioni e circolazione delle macchine agricole.

Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale di Cai, Gianni Dalla Bernardina.

È un appuntamento particolarmente sentito per le 232 imprese agromeccaniche e agricole associate a Confai Mantova, chiamate ad accompagnare l’agricoltura nel processo di crescita da un modello multifunzionale a un sistema di agricoltura “smart”.

CONFAI MANTOVA – MACCHINE AGRICOLE: PUBBLICATO IL CALENDARIO SUI DIVIETI DI CIRCOLAZIONE

Confai Mantova ha pubblicato in data odierna (10 gennaio) sul proprio sito internet (www.confaimantova.it) il calendario dei divieti di circolazione stradale per il 2019, fuori dai centri abitati, per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate, ai sensi del decreto 525/2018 del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Continua a leggere

CEREALI E NON SOLO IN PROVINCIA DI MANTOVA – LA DIVERSIFICAZIONE SPINTA DA FATTORI ECONOMICI E AMBIENTALI

L’annata agraria 2017-2018 porterà a una ulteriore differenziazione delle colture agronomiche in provincia di Mantova, come conseguenza della crisi dei prezzi dei cereali, che pure sfiorano i 70mila ettari sul territorio, sui circa 370mila ettari della Lombardia”. A dirlo è il presidente di Confai Mantova,  Marco Speziali, che prosegue: “La ricerca alla diversificazione è la conseguenza di quotazioni di mercato per i cereali così basse, da mettere in crisi i bilanci di alcune aziende agricole, nonostante la continua ricerca di contenimento dei costi di produzione anche tramite la minima lavorazione”.

colture agronomiche

Continua a leggere

CONFAI MANTOVA: CONFERMARE ACCORDO SENZA RITARDI. BILANCIO UE 2018, ALL’AGRICOLTURA 59 MILIARDI

marco speziali

Il bilancio annuale per il 2018 dell’Unione europea rappresenta un delicato momento di transizione in vista della Brexit. Con la sua proposta, la Commissione di Bruxelles ha voluto mantenere gli impegni di spesa pluriennali presi per i diversi capitoli e, in particolare, per la Pac, che a tutt’oggi è l’unica autentica grande politica comune a livello europeo. Nello stesso tempo, l’esecutivo non ha rinunciato a obbiettivi ambiziosi e di pressante attualità, come gli investimenti strategici per la creazione di nuovi posti di lavoro, gli interventi per aumentare le opportunità per i giovani e le grandi sfide geopolitiche alle quali l’Europa è esposta come la sicurezza e le migrazioni”. Continua a leggere