IMANY – A OTTOBRE TORNA IN ITALIA PER DUE IMPERDIBILI DATE

 

cover-album_b.jpgIl 27 ottobre all’Alcatraz di MILANO

e il 29 ottobre all’Auditorium Parco della Musica di ROMA

A tre anni di distanza dal successo del disco “The Shape Of A Broken Heart”, contenente il singolo certificato doppio platino in Italia “You Will Never Know”, la super star francese IMANY è pronta a tornare con il suo nuovo progetto discografico, “THE WRONG KIND OF WAR” (pubblicato in Italia su etichetta Time Records), in uscita il 30 settembre. Continua a leggere

MANTOVA – LA CULTURA NAVIGA LUNGO IL RIO

IL RIO E LE SPLENDIDE BECCHERIE.jpg

TUTTI GLI APPUNTAMENTI SONO GRATUITI

Di G.Baratti

La LOGGIA DELL’ARTE è un’iniziativa promossa dalla Fondazione Centro Studi Leon Battista Alberti e dal Centro Internazionale di Palazzo Te realizzata in collaborazione del Comune di Mantova e della Provincia di Mantova che si tiene alle Beccherie di Giulio Romano, recentemente restituite alla città in tutto il suo splendore. Continua a leggere

MANTOVA -“LA VEDOVA ALLEGRA” VA IN SCENA AL TEATRO SOCIALE

La vedova Allegra Teatro Sociale di Mantova.jpg

La Stagione Teatrale 2015-2016 al Teatro Sociale chiude la sezione lirica portando in scena venerdì 18 marzo alle ore 20,30, LA VEDOVA ALLEGRA, operetta in tre atti di Franz Lehár, che dopo i tre grandi titoli rappresentati nei mesi precedenti, vuole salutare il pubblico con una nota di brio e vivacità. Ancora una volta la scena è ambientata a Parigi ma, lasciati alle spalle i freddi tetti de La Bohème, saranno conti e baroni i protagonisti della vicenda. Continua a leggere

MANTOVA – CAPIRE LE NEGOZIAZIONI CLIMATICHE CON IL PROFESSOR TOMMASO VENTURINI

TommasoVenturini 

evento aperto alla cittadinanza

agli studenti e docenti dei Corsi Universitari

e delle Scuole Superiori

LABTER-CREA Rete di Scuole e SLOW FOOD Condotta di Mantova organizzano una conferenza per giovedì 29 ottobre a partire dalle ore 20,45 alla Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi, Via Frattini, 60 e venerdì 30 ottobre dalle 10 alle 12 presso l’Aula Magna della Fondazione Università di Mantova di Via Scarsellini, 2, intitolata “CAPIRE LE NEGOZIAZIONI CLIMATICHE: LA POSTA IN GIOCO DELLA CONFERENZA DI PARIGI COP21 SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI”. Continua a leggere

PREMIO FLAIANO 2015 ALL’ETOILE ALESSANDRO FROLA

AD ALESSANDRO FROLA IL PREMIO INTERNAZIONALE FLAIANO 2015 PER LA SUA COMMOVENTE INTERPRETAZIONE IN BILLY ELLIOT IL MUSICAL FIRMATO MASSIMO ROMEO PIPARO

AleFrola_AGO3962 (1)Domenica 12 luglio Alessandro Frola, lo straordinario interprete di Billy Elliot, il musical firmato Massimo Romeo Piparo, riceverà il prestigioso Premio Internazionale Flaiano. L’ambito Pegaso d’Oro gli sarà consegnato nella magnifica Arena del Teatro monumento “Gabriele D’Annunzio” di Pescara.

Continua a leggere

LA SERA E I NOTTURNI DAGLI EGIZI AL NOVECENTO alla Basilica Palladiana di Vicenza

WP_20150307_17_42_03_Prodi Mendes Biondo (giornalista)

Considerare la mostra di Goldin come se fosse un saggio accademico è l’errore che non permette l’accesso alla sua bellezza.La poetica di Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento è la stessa che potremmo trovare nei testi di Bataille o negli scritti di Artaud (passeggiare per le quelle stanze sembra quasi come leggere dei passi da Eliogabalo o l’Anarchico incoronato). Ci si sposta dalla leziosità dei parrucconi per sentire l’arte in tutte le sue fibre, così come lo stesso curatore ammette quando scrive: “L’idea di questa mostra si feconda nell’approfondimento della Fenomenologia della percezione di Maurice Merleau-Ponty, libro epocale per gli studi nel XX secolo, uscito nel 1945 da Gallimard a Parigi. C’è un passo, in modo particolare, attorno a cui si è sviluppata la mia riflessione circa il tema della notte, e dal quale parte il progetto di questa esposizione: “Quando, per esempio, il mondo degli oggetti chiari e articolati si trova abolito, il nostro essere percettivo amputato del suo mondo delinea una spazialità senza cose. E’ ciò che accade nella notte. Essa non è un oggetto di fronte a me, ma mi avvolge, penetra attraverso tutti i miei sensi, soffoca i miei ricordi, cancella quasi la mia identità personale […].” Continua a leggere