SANITA’ E LAVORO: Tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, Regione Emilia-Romagna investe quasi 3 milioni di euro

Tra gli obiettivi delle proposte finanziate: rafforzamento della vigilanza nei comparti più a rischio, tra cui edilizia, agricoltura e logistica, attenzione all’insorgenza di malattie professionali, prevenzione e contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro. 23 progetti sono a valenza locale, 36 a supporto del sistema regionale di prevenzione

BOLOGNA – Al lavoro, ogni giorno, in sicurezza. Rafforzando la prevenzione degli infortuni, l’emersione delle malattie professionali, le attività di vigilanza, formazione e promozione della salute.

Continua a leggere

LOMBARDIA: APPROVATE LINEE D’INDIRIZZO PER MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER EFFETTUARE TAMPONI ANTIGENICI RAPIDI

MILANO – “La Giunta regionale ha approvato oggi le linee d’indirizzo per la Medicina Generale in tema di effettuazione dei tamponi antigenici rapidi”. Lo annuncia l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, al termine della riunione straordinaria della Giunta. Il testo del provvedimento è stato confrontato con le principali associazioni sindacali di categoria.

Continua a leggere

CORONAVIRUS: TAMPONI ANTIGENICI RAPIDI A DISPOSIZIONE DI ATS E ASST IMPIEGATI NELLE SCUOLE SUL TERRITORIO

MILANO – “Da lunedì 2 novembre i tamponi rapidi antigenici inizieranno ad essere utilizzati  dalle ATS e ASST della Lombardia in determinati ambienti pubblici e successivamente, grazie ad una delibera che sarà presentata in Giunta martedì 3 novembre, saranno forniti a medici e pediatri di famiglia che daranno la disponibilità. Queste tipologie di test consentono una rapida definizione dell’esito e sono quindi molto importanti per l’individuazione dei possibili casi Covid in diversi ambiti”. 

Continua a leggere

COVID-19, TEST RAPIDI AL PRONTO SOCCORSO CON RISULTATI IN 15 MINUTI

Tamponi a risposta veloce anche per il personale

Test rapidi al Pronto Soccorso negli ospedali di MANTOVA, ASOLA e BORGO MANTOVANO. I nuovi test, con un buon grado di sensibilità e specificità e relativa strumentazione per la lettura del risultato, sono in arrivo entro oggi e saranno messi in uso nei prossimi giorni. Si tratta di test  in grado di rilevare l’antigene di Sars-Cov-2, con un tempo di  risposta di 15-20 minuti.

Continua a leggere

AVIS PROV. MANTOVA: PROGETTO RACCOLTA PLASMA IPERIMMUNE DEI DONATORI VOLONTARI DI PLASMA

Mantova, 24 luglio – Lunedì 27 luglio prenderà il via il progetto per la raccolta di plasma iperimmune dei Donatori Volontari di Plasma organizzato da AVIS Regionale Lombardia, Regione Lombardia, SRC e DMTE.

donare il plasma

Il progetto è ambizioso e si rivolge ai donatori abituali di plasma o a chi, fatta l’abilitazione alla donazione di plasma, si prenoteranno per una plasmaferesi nei prossimi mesi presso il SIMT dal 27 luglio in poi. Continua a leggere

Individuato per la prima volta al mondo dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena il meccanismo immunologico alla base della vasculite da Covid-19

Lo studio del team modenese, guidato dal dottor Luca Roncati, pubblicato sulla prestigiosa rivista Clinical Immunology. “Anche di fronte all’emergenza, si conferma il livello d’eccellenza della scuola modenese in Italia e nel mondo”

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena

Bologna, 12 giugno – Ancora una volta una ricerca sul Coronavirus targata Emilia-Romagna, e condotta dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modenasale alla ribalta internazionale. Il team di Emolinfopatologia del Policlinico ha individuato per la prima volta al mondo il meccanismo immunologico della vasculite, l’infiammazione dei vasi sanguigni, provocata dal SARS-CoV-2. Continua a leggere

INDAGINE SIEROEPIDEMIOLOGICA E ISTAT: ANCHE L’EMILIA ROMAGNA PARTECIPA CON 10MILA CITTADINI

Bologna, 22 maggioQuante persone in Italia hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di chiari sintomi della malattia?

È la domanda principale a cui vuole dare risposta l’indagine siero-epidemiologica che partirà nei prossimi giorni anche in Emilia-Romagna, promossa dal ministero della Salute e dall’Istat e realizzata in collaborazione con le Regioni, le Province Autonome e la Croce Rossa Italiana, con il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta. 9.600 gli emiliano-romagnoli che saranno testati tra i 150mila individui presi a campione sull’intero territorio italiano. Continua a leggere

ASSESSORE GALLERA INCONTRA GESTORI RSA/RSD/CDD: AMPIO COINVOLGIMENTO SU REGOLE PER SICUREZZA OSPITI E OPERATORI

IN FASE DI DEFINIZIONE LE LINEE GUIDA PER RIAPERTURA DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI E SEMIRESIDENZIALI

giardino sensoriale per anziani

Milano, 30 aprile – “Abbiamo attivato un percorso di coinvolgimento dei gestori delle strutture residenziali e semiresidenziali della Lombardia per definire le regole per garantire la tutela sanitaria degli ospiti e degli operatori in vista della riapertura degli accessi e delle attività”.

Lo ha detto l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, al termine dell’incontro con i rappresentanti delle associazioni di categoria (Anaste, Arlea, Uneba, Confcooperative, Legacoop Lombardia, Aiop Lombardia, Agespi, Anffas) avvenuto oggi in video conferenza. Continua a leggere

ASSESSORE GALLERA: AL VIA ALTRI 33 CENTRI PRELIEVI PER TEST SIEROLOGICI IN TUTTA LA REGIONE

Milano, 28 aprile – “A partire da domani, con l’avvio di altri 33 centri, si estende a tutta la Lombardia l’esecuzione dei prelievi ematici per l’elaborazione dei test sierologici che porteranno a regime, entro l’inizio della prossima settimana, il sistema regionale di analisi degli anticorpi neutralizzanti per il Covid-19“.

GIULIO GALLERA REGIONE LOMBARDIA - BENEDIZIONE OSPEDALE E RINGRAZIAMENTO A MAESTRANZE
Lo annuncia l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. Continua a leggere

MALATTIA DI KAWASAKI e SARS-CoV-2: LA PEDIATRIA DI BERGAMO SCOPRE UN LEGAME

In un mese registrati un numero di casi pari a quelli degli ultimi 3 anni.

Bergamo, 28 aprileCome è noto, la provincia di Bergamo è stata colpita duramente ed estesamente dalla pandemia originata dal virus denominato SARS-CoV-2, il quale causa una grave malattia respiratoria chiamata COVID-19.

Lorenzo D’Antiga direttore della Pediatria dell’ASST Papa Giovanni XXIII BERGAMO.jpg

Si è molto parlato dei fattori di rischio che rendono una persona più suscettibile alla malattia, e si è detto che i bambini sono protetti dallo sviluppare forme gravi di polmonite da COVID-19 – spiega Lorenzo D’Antiga, direttore della Pediatria dell’ASST Papa Giovanni XXIII -. Nonostante ciò, stiamo imparando che questo virus può causare anche altre patologie, attivando il sistema immunitario dell’ospite e inducendo una risposta infiammatoria che può interessare qualsiasi organo, anche a distanza di tempo dall’infezione”. Continua a leggere