SUZZARA – L’ISTITUTO MANZONI CELEBRA LA LIBERAZIONE CON LA LETTURA DEL LIBRO DI RENZO GUALTIERI ” LA MORTE DI PIETRO”

la morte di pietro - breve storia di amore e libertà

Racconti di guerra e di regime. A pochi giorni dalle celebrazioni del 25 aprile, si vuole ricordare il sacrificio di chi si privò della libertà – e a volte della vita – affinché ne potessero godere le nuove generazioni.

A tale proposito, venerdì 26 aprile alle 10.00 l’Istituto Manzoni di Suzzara celebra la Liberazione. Lo fa attraverso un libro, La morte di Pietro (Edizioni Sometti), in cui Renzo Gualtieri racconta la dolorosa vicenda del prozio Pietro, vittima nel 1925 dello squadrismo fascista la cui morte venne tuttavia classificata come “accidentale”. Una vicenda che aiuta a descrivere gli anni più violenti di un regime liberticida. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI ENZO CARTAPATI “IL GERARCA AVIATORE – Aristide Sarti (1917-1945) – Entusiasmi e delusioni di un giovane fascista”

il gerarca aviatore.JPGGIOVEDÌ 22 NOVEMBRE alle ore 20,30 nella sede dell’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti (piazzetta Postumia 2) ci sarà la presentazione del libro di Enzo Cartapati «IL GERARCA AVIATORE – Aristide Sarti (1917-1945) – Entusiasmi e delusioni di un giovane fascista» – Editoriale Sometti.

Insieme all’autore e nell’ambito della presentazione del libro Roberto Chiarinie Elena Pala dell’Università degli Studi di Milano tratteranno il tema più generale «Bombe e aerei nella bufera della guerra, 1943-1945». Continua a leggere

MANTOVA – “IL FERRO E LA POLVERE” LIBRO D’ESORDIO di MAURO GUIDO alla IBS+LIBRACCIO

IL FERRO E LA POLVERE.jpgVenerdì 19 ottobre 2018, alla libreria Ibs+Libraccio di Mantova arriva Il ferro e la polvere, libro dell’esordiente Mauro Guido che ci riporta nella Mantova del 1943.

Il volume riporta le pagine di un vecchio diario, ritrovato per caso durante alcuni lavori di ristrutturazione di un edificio: è il taccuino di un tipografo, che racconta i giorni mantovani dell’occupazione nazista per interrompersi improvvisamente verso la fine del 1944. Continua a leggere

MILANO – LA STAZIONE DELLE MUSE con il nuovo ALLESTIMENTO INTERATTIVO per promuovere la conoscenza delle OPERE TRAFUGATE DAI NAZISTI

Immaginare il museo significa pensarlo innanzitutto nel suo rapporto con il pubblico e dunque confrontarsi con le nuove tecnologie, gli apparati didattici, la comunicazione, i problemi espositivi. […] Con la convinzione che il museo sia comunque, per tutti, uno splendido luogo in cui esercitare intelligenza e immaginazione” 

Maria Teresa Balboni Brizza, Immaginare il museo

Domenica 3 giugno 2018, durante la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei

Il Torrione seicentesco che ospita il MAiO a Cassina de' Pecchi_MI_credits Vittorio Giannella

Il Torrione seicentesco che ospita il MAiO a Cassina de’ Pecchi di Milano (photo Vittorio Giannella)

Il termine “museo”, dal greco Μουσεῖον, luogo sacro alle Muse, ha un’etimologia antica che nei secoli, fino all’epoca contemporanea, sta trasformando il suo significato nei confronti di chi lo frequenta: il Museo, così come proposto oggi, non vuole essere più solo un luogo statico dove sono esposte e catalogate le opere d’arte, ma diventa un polo vitale, dinamico, tecnologico, in cui il cittadino può vivere in prima persona esperienze sensoriali, sociali, umane. Continua a leggere

MONTANARA – UNIVERSITÀ DEL TEMPO LIBERO: LUCA ARTIOLI PRESENTA “LA CRUDELTÀ DEI DEBOLI”

la-crudelta-dei-deboli.jpg

Martedì 4 aprile alle ore 15.30, nell’ambito delle iniziative dell’Università del tempo libero, al Centro Culturale Parco Pognani di Montanara, Silvana Luppi conversa con Luca Artioli, che presenta la sua ultima silloge di poesie “La crudeltà dei deboli” (premessa di un lager), trenta poesie per ripercorrere la genesi di uno sterminio, quello dei disabili e delle minoranze, iniziato ben prima del secondo conflitto mondiale e che poca voce ha avuto nei libri di storia; trenta poesie per dimostrare quanto la natura umana possa essere feroce e spietata;  trenta poesie per chiedersi chi siamo noi, oggi, e quale debba essere il nostro debito di coscienza collettiva nei confronti di ciò che è accaduto. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – INCONTRO CON OSKAR TÄNZER

pernondimenticare-1-copia

Proseguono le iniziative che vedono l’Istituto mantovano di storia contemporanea impegnato, in collaborazione con le scuole, nelle attività educative connesse alla memoria della Shoah. Per rispondere a una precisa richiesta degli studenti, mercoledì 1 febbraio dalle 9.30 alle 13.00, nella sede dell’Istituto don Bosco di Gazoldo degli Ippoliti, le classi terze, quarte e quinte incontreranno Oskar Tänzer Continua a leggere

MARMIROLO – ALLA PALAZZINA GONZAGHESCA DI BOSCO DELLA FONTANA L’ESPOSIZIONE “PORTE, MURA e PONTI”

Porta Pradella - conci (blocchi di pietra) numerati per poterla smontare

Porta Pradella – conci (blocchi di pietra) numerati per poterla smontare

 

La Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Brescia allestirà SABATO 30 APRILE 2016, nella Palazzina Gonzaghesca di Bosco della Fontana di Marmirolo, un’esposizione di materiale illustrativo che racconta l’evoluzione urbanistica della città di Mantova. Continua a leggere

VILLIMPENTA – CAMPAGNA DI RUSSIA 1941-1943 ” PER NON DIMENTICARE”

Nel 75esimo anniversario della fine della Campagna di Russia, l’Amministrazione Comunale di Villimpenta in collaborazione con il Gruppo di ricerca dei Caduti e Dispersi in Russia di San Giorgio di Mantova e le scuole Secondarie di Primo Grado di Villimpenta, organizza sabato 16 aprile dalle ore 9,45 nella Sala Polivalente comunale, l’evento “PER NON DIMENTICARE i Caduti italiani nella Campagna di Russia 1941/1943”. Continua a leggere