CORONAVIRUS, PIANI: VIOLENZA SULLE DONNE NON SI FERMA. Nuove indicazioni ai Centri per affrontare l’emergenza sanitaria

Milano, 25 marzoI Centri Antiviolenza lombardi e i relativi sportelli proseguiranno le attività con modalità organizzative che permettano di rispettare le restrizioni determinate dall’emergenza sanitaria contingente.

discriminazione e violenza sulle donne

Servizi in modalità a distanza:In particolare, dovranno essere erogati con modalità ‘a distanza’ (telefono, mail, videochiamate, messaggi..), tutti i servizi di supporto alle donne e dovrà essere garantita la reperibilità telefonica H24 sui numeri dedicati. In caso di necessità di contatto diretto con la donna, questo dovrà avvenire rispettando le misure di sicurezza imposte dalla normativa (distanza di un metro e dispositivi di protezione). Continua a leggere