DELEGAZIONE LOMBARDIA INCONTRA PAPA FRANCESCO. IL PRESIDENTE FONTANA: SIAMO QUI PER ‘RIPARTIRE’

Milano, 20 giugno – Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha guidato questa mattina la delegazione della Regione Lombardia che ha incontrato, nella Città del Vaticano, Papa Francesco. La delegazione era composta da rappresentanti del settore sanitario regionale e internazionale, delle associazioni di volontariato, della Protezione civile, degli Alpini e della Regione Lombardia.

Papa Francesco e Lombardia 1

Questo il messaggio portato dal governatore Fontana al Santo Padre.

“Beatissimo Padre, io oggi ho l’onore di presentare al Suo cospetto le persone che hanno affrontato insieme a me l’emergenza sanitaria. Sono uomini e donne che hanno donato il proprio lavoro, tempo e professionalità per aiutare altrettanti uomini e donne, sconvolti da una malattia inattesa e imprevedibile. Continua a leggere

PROVINCIA, DAL 10 MARZO AL 3 APRILE SPORTELLO URP SOLO ON LINE E TELEFONICO

provincia mantovaMANTOVA (9 marzo) – In ottemperanza alle ultime disposizioni ministeriali in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e all’estensione della zona rossa a tutte le Province della Lombardia e rispondendo agli inviti a utilizzare forme di lavoro in via remota e a privilegiare l’uso della tecnologia informatica, Provincia di Mantova informa che dal 10 marzo al 3 aprile 2020 il servizio relazioni con il pubblico sarà garantito attraverso comunicazione telefonica al numero 0376.204741 o posta elettronica al seguente indirizzo: urp@provincia.mantova.it Continua a leggere

UNITÀ DI CRISI, ZONA ROSSA: INIZIATA LA RIDUZIONE DI MOBILITÀ SUL TERRITORIO

MANTOVA (8 marzo) -A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato ieri, la Direzione Strategica dell’Asst di Mantova ha partecipato oggi all’Unità di crisi convocata dalla Prefettura. Obiettivo il coordinamento territoriale, con riferimento alle misure tese a ridurre la mobilità sul territorio.

Tenda PS ospedale mantova .jpegSi è concordato che tutti i professionisti potranno continuare a raggiungere il loro posto di lavoro e, in caso di controllo, sarà sufficiente mostrare il proprio tesserino identificativo. Continua a leggere