MANTOVA – APAM PRESENTA IL PROGETTO “MUOVIAMO L’EDUCAZIONE”

 

img-20161201-wa0007

Il nuovo progetto APAM per l’anno scolastico 2016/2017 realizzato in collaborazione con Arge, APAM ha presentato al liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova il nuovo progetto “MUOVIAMO L’EDUCAZIONE” dedicato alle scuole della città e della provincia che avrà la finalità di sensibilizzare i giovani sui vantaggi dell’utilizzo del mezzo pubblico ma anche di educarli al rispetto del bene pubblico e degli altri, siano essi gli operatori di servizio o i compagni di viaggio. A spiegare il progetto agli studenti erano presenti Daniele Trevenzoli presidente di APAM,  Alida Irene Ferrari dirigente del Liceo “Giulio Romano” e Fabio De Nicola, presidente Associazione ARGE.

L’obiettivo è soprattutto quello di stimolare i ragazzi a cambiare l’approccio rispetto al trasporto pubblico si configura in un più ampio disegno di promozione di tutti i sistemi di mobilità alternativa all’auto privata, propedeutici al rispetto del bene pubblico inteso anche come riduzione del traffico cittadino, abbassamento dell’inquinamento atmosferico e acustico e miglioramento della qualità della nostra salute.

Si vuole inoltre consolidare il rispetto degli altri “abitanti” dell’autobus, dall’autista ai compagni di viaggio.

Entrambi gli aspetti sono riconducibili alla pluriennale attività che APAM svolge per educare e prevenire i fenomeni di vandalismo e bullismo nell’ambito del trasporto nel periodo scolastico.

PRESENTAZIONE PROGETTO.jpg

Studiato in collaborazione con Arge, un’associazione di professionisti che opera da molti anni in progetti formativi all’interno delle scuole, il progetto si articola in un’unica proposta per le scuole secondarie di I e Il grado ed è suddiviso in più fasi: nella prima fase verranno presentati e somministrati gli strumenti di gestione della classe nel quotidiano e nelle emergenze; la seconda fase sarà dedicata alla produzione in classe  di temi inerenti a episodi di bullismo o vandalismo da trattare in un incontro dedicato; la terza fase prevede un ultimo incontro in classe per l’analisi delle abitudini di spostamento e dei vantaggi della mobilità sostenibile, con l’invito a tutte le classi a produrre un cartellone riepilogativo del lavoro fatto. La quarta fase coinciderà con la partecipazione all’APAM Open Day 2017 dove gli studenti diventeranno protagonisti attivi dell’evento.

Annunci

Rispondi