MANTOVA – “CIOCA MÀRS” al MERCATO CONTADINO

amb_mercato-condadino

Il rito verrà proposto sabato 25 febbraio al mercato contadino del Lungorio, alle ore 11.
Un tempo alla fine di febbraio si usava celebrare un rito detto “Ciocamàrs”, durante il quale, con l’aiuto di strumenti bizzarri e rumorosi, si annunciavano pubblicamente fidanzamenti, reali o meno, per ironizzare su tresche, amori segreti, e a volte amori impossibili. I cantori cantavano una filastrocca musicata da un capo all’altro del paese, con botta e risposta.L’intento, oltre quello burlesco, era anche esorcizzare le energie negative, scacciare il rigore invernale e invocare il risveglio della natura e l’arrivo della primavera. Insomma, una sorta di inno alla vita.

Leggi la filastrocca …

Cioca màrs.jpg

Ciòca mars,
lasa ch’al ciòca.
Cioca mars
e mars ch’al sia !
Vagni lunga ch’la stradèla
e la gh’è nà bela pùtèla
Beh..ma chi èla ?
Ma la …….bèla !
Chi bisogna dagh ?
Ma …….. par mia sbaglià !
Cioca mars e mars ch’al sia !
Al cavàl l’ha pers la brìa
e l’ha pers la timonèla….
propria impèt a ch’la pùtèla !
Ma chi èla ….ma chi non èla ?
la s-ciama ……..( Isabèla)
e la spusarà…. ( Carlùn )
e alura …cioca tututummm tutummm !
Cosa gh’è da dagh par dota ?
Vintisinch off sota na ciòsa…
E par tacapagn?
La goba da Giùan !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.