GONZAGA – Strage di Capaci: Matilde Montinaro all’audutorium “Don Milani” per ricordare il fratello

Matilde Montinaro.jpg

Con la partecipazione di Matilde Montinaro, sorella del capo scorta di Giovanni Falcone, l’associazione contro le mafie Libera ricorda il 25° anniversario della strage di Capaci con un incontro pubblico in programma domani, giovedì 11 maggio, alle ore 21, nell’auditorium della scuola primaria “Don Milani” di Gonzaga.

Era il 23 maggio 1992 quando, nei pressi di Palermo, 500 kg di tritolo vennero fatti esplodere lungo l’autostrada A29 al passaggio del giudice antimafia: sull’auto di scorta, Antonio Montinaro perse la vita sul colpo insieme ai colleghi Vito Schifani e Rocco Dicillo; Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo morirono un’ora più tardi in ospedale.

Nel corso della serata, Matilde Montinaro ricorderà il sacrificio del fratello a tutela della libertà di tutti e della democrazia del paese. Condivide l’impegno della testimonianza con la cognata e moglie di Antonio, Tina, che proprio ieri – in una lettera aperta al marito scomparso – ha scritto che “la mafia c’è ancora ed è presente più che mai: certo, è cambiata, camaleonticamente si è adattata alle circostanze, ha compreso che il terrore non paga e si è inabissata nuovamente nei luoghi più profondi della società; paradossalmente oggi, il rischio più grande è quello di rivivere i momenti precedenti alla strategia del terrore, quei momenti in cui tutto sembrava normale, quando invece di normale non c’era nulla”. La serata è organizzata in collaborazione con il Comune di Gonzaga e Acli Gonzaga.

 

Annunci

Rispondi