PEGOGNAGA – SCULTORI NEL PARCO. Performances di un gruppo di scultori italiani

SCULTORI NEL PARCO è organizzato e patrocinato dal Comune di Pegognaga, Assessorato all’Ambiente e Unione dei Comuni Terre di Zara e Po Pegognaga e Motteggiana, in collaborazione con l’Associazione “Laboratorio Ambiente” e Pro loco Flexum. Da venerdì 4 a domenica 6 maggio il Parco San Lorenzo di Pegognaga (Strada Falconiera) si potrà assistere alla realizzazione di opere d’arte in loco, realizzate esclusivamente in legno, di un gruppo di artisti provenienti dal mantovano, veneto e trentino.

Scultori nel Parco.jpgAl termine della manifestazione, le opere realizzate con temi naturalistici, verranno collocate in modo permanente nel Parco. Fondato nel 1990, il Parco di San Lorenzo rappresenta la prima esperienza in provincia di Mantova di un parco locale di interesse sovracomunale, una zona selvaggia fondata dal desiderio della popolazione locale di creare un luogo per mostrare la storia e natura della pianura. Interamente ai confini del comune di Pegognaga, il parco si trova intorno a tre distese d’acqua che provenivano dalle pozze di argilla sfruttate fino agli anni ’70.

Nella zona selvaggia, che misura 54 ettari, 37 ettari sono assegnati ad un parco pubblico e 10 a una riserva naturale (Oasi Falconiera), mentre la parte rimanente contiene un’area archeologica romana con la Pieve matildica della chiesa di San Lorenzo al centro. L’adeguato ripristino dell’ecosistema con questi laghi appena formati ha attirato 180 specie di uccelli, tra cui grossi rilievi crestati, numerosi anatidi e, soprattutto, una delle più importanti colonie di aironi della provincia di Mantova.

Il parco ha un centro visitatori, rifugi di osservazione, percorsi di scoperta, una stazione di ascolto per scopi scientifici, cave per la pesca sportiva, aree di riposo e comodi parcheggi. In collaborazione con le associazioni locali, il parco offre un variegato programma di corsi di educazione ambientale su settori quali la botanica, l’ornitologia, l’archeologia e la pesca sportiva, nonché un laboratorio di documentazione audiovisiva e letteraria.

L’area del parco urbano è liberamente accessibile tutto l’anno, a piedi e in bicicletta, mentre l’accesso all’Oasi Falconiera è rigorosamente regolamentato – se si desidera visitare, è consigliabile contattare l’istituto di gestione.

Il Parco di San Lorenzo è inserito nel percorso ciclabile dei Parchi che collega tutte le aree del sistema di parchi del Mantovano d’Oltrepò. (https://www.oltrepomantovano.eu/wp-content/uploads/2016/05/librett_DESTINAZ_LENTE_rev2.pdf)

(GB)

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.