Il MUSEO DELLA PACE – MAMT COMPIE DUE ANNI: diecimila visitatori da 140 paesi, affascinati dal museo delle emozioni tra caos e meraviglia

UN’ESPERIENZA UNICA ED IRRIPETIBILE ATTRAVERSO VENTI PERCORSI EMOZIONALI: tra questi la Moschea, la Cappella con le reliquie di Don BoscoMadre Mazzarello e Padre Pio,  gli spazi dedicati a Pino Daniele  ed allo scultore Mario Molinariil percorso dedicato a La Campania delle emozioni”…

NAPOLI – Domani, 29 giugno 2018, il MUSEO DELLA PACE – MAMT (Mediterraneo, Arte, Architettura, Archeologia, Ambiente, Musica, Migrazioni, Tradizioni, Turismo), di Napoli, celebra il secondo anno di attività: diecimila visitatori provenienti da 140 Paesi del mondo affascinati da uno spazio creato dalla FONDAZIONE MEDITERRANEO, da quasi 30 anni impegnata per il dialogo e la pace nel Mediterraneo e nel Mondo.

Il Museo –  sito nello storico edificio dell’ex “Grand Hotel de Londres” di Piazza Municipio, nel cuore di Napoli, a due passi dalla stazione metro disegnata da Alvaro Siza e dal porto crocieristico – è una “Casa” per accogliere ed emozionare: nei 5 piani si racconta quello che ha unito e che unisce i popoli del Mediterraneo e del Mondo: la Musica, la Scienza, l’Arte, la Creatività, l’Artigianato, la Solidarietà, le Tradizioni, i Costumi, il Cibo, il Destino

Qui è possibile immergersi nei 20 percorsi emozionali  ALL2PAESIEDISTITUZIONIPARTNER dedicati ad importanti tematiche quali Migrazioni, Dialogo interreligioso, Musica, Storie di Pace, Legalità e poi l’Oratorio Salesiano Mondiale, l’Antico Egitto, i Presepi, la Città del dialogo: il tutto guidato da oltre 5.000 video in alta definizione (4k) e da oggetti, reperti e testimonianze uniche al mondo che hanno contribuito a definire il Museo “patrimonio emozionale dell’umanità” e a conferirgli il titolo di “Museo delle Emozioni”.

Attraverso un sistema unico al mondo, dislocato sui 5 piani dell’edificio, e con l’ausilio di 107 videowall di grandi dimensioni  è possibile immergersi in migliaia di video con musiche di Pino Daniele: al grande musicista è poi dedicata  la sezione “PINO DANIELE ALIVE“.

Il successo di questa iniziativa è testimoniato non solo dai numeri ma dalle testimonianze di gran parte dei visitatori, emozionati coinvolti in una casa accogliente che i più grandi comunicatori del mondo hanno definito”Caos e meraviglia” (ved. all.4 principali testimonianze).

Il progetto del Museo della Pace nasce nel 1997, quando il presidente Michele Capasso fa appello agli oltre 2000 rappresentanti di 36 Paesi sulla necessità di dare alla pace uno spazio dove raccontare una storia diversa da quella che ci viene proposta quotidianamente dai media(terrorismo, migranti che muoiono, corruzione, povertà, guerre, ecc.) : insomma la STORIA DEL BELLO, DEL VERO E DEL BUONO  per restituire ai giovani la speranza e renderli nuovamente CACCIATORI DEL POSITIVO e PRODUTTORI DI FUTURO.

Alcuni link sul museo:

Alcuni commenti sul museo:

I visitatori lasciano testimonianze sulle loro emozioni. Ecco alcune delle tante:

 www.fondazionemediterraneo.org – www.mamt.it

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.