In libreria “DEADWOOD DICK. BLACK HAT JACK” di Joe R. Lansdale – Sergio Bonelli Editore

In libreria e fumetteria dal 21 maggio la nuova avventura del cowboy afro-americano Deadwood Dick, con la sceneggiatura di Mauro Boselli e i disegni di Stefano Andreucci

DEADWOOD DICK. BLACK HAT JACK  di JOE R. LANSDALE

Da bambino ero attratto dalla fantascienza e dal fantasy, e lo sono tuttora, ma in seguito ho capito che i western erano a loro volta una forma di fantasy. I miei genitori avevano vissuto la parte finale dell’epopea del West, anche se al tempo erano giovanissimi. Erano cresciuti con persone che avevano attraversato gli anni della Guerra Civile o che avevano davvero partecipato all’epopea del selvaggio West. Quindi la mia storia familiare è intimamente legata a quel mondo, a quell’ampia mitologia del West che a me è sempre piaciuta tanto

(Joe R. Lansdale)

Joe R. Lansdale è lo scrittore texano che è stato capace, libro dopo libro, di conquistare i lettori di tutto il mondo. Durante la sua carriera, Lansdale ha usato vari registri narrativi e ha affrontato generi diversissimi: il noir, la fantascienza, l’horror… I suoi romanzi hanno mostrato la sua predilezione per l’uso di un linguaggio forte e di un black humour che ne costituisce l’originale cifra stilistica. Un sound unico che è protagonista anche nelle storie di Deadwood Dick.

In DEADWOOD DICK. BLACK HAT JACK, il cowboy afro-americano Deadwood Dick racconta infatti in maniera scanzonata una delle sue avventure più incredibili. Un’impresa epica durante la quale lui, il suo amico Black Hat Jack e una manciata di cacciatori di bufali dovettero fronteggiare l’attacco di centinaia di guerrieri Comanche, Cheyenne, Kiowa e Arapaho. Un giorno in cui fu davvero difficile tenere lo scalpo in testa… La storia, sceneggiata da Mauro Boselli e con disegni e copertina di Stefano Andreucci, si ispira al racconto in cui Joe R. Lansdale rievoca la Seconda Battaglia di Adobe Wells del 27 giugno 1874. Il volume è inoltre corredato da un’intervista a Lansdale realizzata a cura di Luca Crovi e Seba Pezzani.

Online e sui social:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.