UNA 39ENNE NIGERIANA AI DOMICILIARI PER IL REATO DI RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ

schiavitù

Mantova, 8 giugnoI carabinieri della Stazione di Roncoferraro hanno rintracciato e sottoposto alla misura della detenzione domiciliare una donna nigeriana, U. P., 39enne, a seguito del passaggio in giudicato della sentenza di condanna per il reato di riduzione o mantenimento in schiavitù commesso in Mantova tra il 2015 ed il 2016. 

Il provvedimento, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia, prevede un periodo di pena residuo di ben sette anni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.