PIUBEGA: FIGLIO VIOLENTO ARRESTATO DAI CARABINIERI

Era il 9 settembre quando un uomo si presentava negli uffici della Stazione Carabinieri di Piubega per presentare una denuncia nei confronti del figlio convivente.

L’uomo aveva rappresentato ai Carabinieri di essere vittima, dal mese di giugno 2020, di plurime minacce e violenze nei suoi confronti da parte del figlio convivente il quale, in più occasioni, trovandosi in crisi di astinenza da uso di sostanze stupefacenti, minacciava il padre, danneggiando i mobili dell’abitazione, costringendolo a consegnargli gli psicofarmaci che gli sono stati prescritti al fine di farne abuso. I Carabinieri, a seguito di delicata attività d’indagine, avevano denunciato in stato di libertà il ragazzo, un 19enne residente a Redondesco, per maltrattamenti in famiglia.

Vista la situazione ormai divenuta insostenibile, i Carabinieri hanno richiesto ed ottenuto dall’Autorità Giudiziaria competente l’emissione dell’ordinanza per la custodia cautelare in carcere, che hanno poi eseguito nei confronti di R.M.

Il 19enne, per il quale è scattato l’arresto per plurime minacce e violenze, è stato tradotto in carcere.

La vittima, che ha poi ringraziato i Carabinieri, è stata informata che ora potrà decidere d’intraprendere o meno tutte le iniziative previste dalla legge a sua tutela.

La Compagnia di Castiglione delle Stiviere invita tutte le persone che sono vittime di violenza domestica, maltrattamenti, soprusi e quant’altro, a contattare i Carabinieri o i più vicini Centri Antiviolenza – tel. 1522 –  per segnalare, da subito, eventuali episodi violenti e/o persecutori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.