ROMEO E GIULIETTA. Il debutto in Giappone della nuova creazione di MANUELA CAPECE e DAVIDE DORO

Interpretata da attori giapponesi e allestita al Teatro al Parco di Parma, ha debuttato a Naha la nuova creazione della Compagnia Rodisio, prodotta da AcoOkinawa in collaborazione con il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti

«Romeo and Juliet», nuova creazione della Compagnia rodisio interpretata da Keiko Yamaguchi e Takeshi Matsumoto, prodotta da AcoOkinawa in collaborazione con il Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, ha debuttato in Giappone, a Naha, al Festival Ricca Ricca Festa, importante manifestazione internazionale di creazioni teatrali dedicata a infanzia e giovani, dove resterà in scena in questi giorni.

Allestita per tutto il mese di dicembre al Teatro al Parco di Parma da Manuela Capece e Davide Doro con i due interpreti giapponesi, questa rilettura del capolavoro di Shakespeare rappresenta una sinergia produttiva di respiro internazionale, primo passo di una relazione del Teatro delle Briciole Solares con l’associazione AcoOkinawa ed il Festival Ricca Ricca Festa, realtà con cui la compagnia rodisio ha stretto da più di dieci anni una profonda collaborazione.

«Quella di Giulietta e Romeo continua ad essere una storia straordinariamente attuale, un’esplorazione di quel che vuol dire innamorarsi per la prima volta», scrive Davide Doro nelle note di regia. «E’ una di quelle storie che parlano ancora di noi, destinate a riprodursi nella vita di ogni comunità. Una favola eterna, senza tempo, dedicata a quell’amore puro e incondizionato capace di andare al di là del pregiudizio, che si insinua nel contesto familiare, il più difficile da abbattere, quel limite contro il quale è capace di schierarsi solo chi è davvero capace di amare. Quest’opera di Shakespeare si è mantenuta viva nel tempo, cambiando forma e riscoprendo continuamente come la storia di questi due innamorati riesca a dare un senso all’infinito ciclo di vita e morte, amore e odio, violenza e passione che contraddistingue la nostra esistenza».

Romeo and Juliet- Ph Manuela Capece e Tomohiro Kutaka

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.