L’ARTE DI VIVERE A PALAZZO TE: SPETTACOLI DI TEATRO E DANZA DAL 9 GIUGNO AL 14 LUGLIO

Nell’ambito del public program Mantova l’arte di vivere, tutti i giovedì a partire dal 9 giugno, Palazzo Te ospita spettacoli di teatro e danza a INGRESSO GRATUITO con SUPERCARD CULTURA o biglietto del museo, senza prenotazione fino a esaurimento posti.

Prima degli spettacoli Palazzo Te resterà aperto con libero accesso alla mostra Le pareti delle meraviglie (fino al 26 giugno).

Spettacolo teatrale Luna

Giovedì 9 giugno alle ore 21.00, si terrà nalla Sala dei Cavalli, lo spettacolo Luna, prodotto in collaborazione con Teatro all’improvviso.
Luna è una maestra molto speciale, che si dedica ai suoi bambini donando loro tutta la sua anima. Anche il modo in cui insegna è particolare: niente numeri e verbi da imparare, niente fiumi e montagne da studiare, Luna insegna la vita, mostrando semplicemente sé stessa. Luna è un inno alla bellezza, alla purezza, all’amore e alla gioia di vivere.
In 10 quadri dall’atmosfera lieve e surreale, attraverso il linguaggio della pittura e degli oggetti, un attore racconta le esperienze di Luna e l’insegnamento che offre ai suoi bambini: una scuola che rinuncia al rigore e al senso logico, per accogliere la bellezza e la purezza della vita.

Performance Pinocchio: la persistenza del divenire

Il 16 giugno alle ore 19.30 e alle 21.30, nel Cortile D’Onore, avrà luogo una performance in collaborazione con COD Danza.
Lo spettacolo dedicato alla figura di Pinocchio, un vagabondo che si nutre di saltimbanchi, furfanti, mendicanti, case fatiscenti. Pinocchio divora sfacciatamente qualsiasi forma autoritaria: dal Padre alla coscienza, dal progresso alla legge. È l’innocenza del divenire perché sfugge al controllo dell’esperienza, del senso di colpa, dell’aspettativa. Non ha apprensione per il futuro e nessuna memoria del passato, neanche di sé stesso. Il suo corpo è una sinfonia di contraddizioni; incarna l’animale, il vegetale, l’umano, parla con gli animali, coincide con ciò che diventa, senza essere fino in fondo ciò che è.

Performance Zeroth

Il 23 giugno alle 21.30, nel Cortile Meridionale, avrà luogo la performance Zeroth, in collaborazione con Iuvenis Danza. Il progetto nasce dalla volontà di esplorare il corpo come meccanismo, fino a trasformarsi attraverso il movimento in un vero e proprio oggetto meccanico che agisce e funziona all’interno di un ingranaggio. I corpi abitano lo spazio come creature disumanizzate che agiscono seguendo traiettorie lineari e precise evocando la civiltà tecnologica nella quale viviamo.
Il lavoro coreografico curato da Greta Bragantini e Giovanna Venturini si costruisce come un dialogo tra i suoni live del musicista Andrea Lovo e il linguaggio della danza.

Performance Il manuale di un seduttore

La performance in collaborazione con COD Danza e Olmo Patrizi, Il manuale di un seduttore, si terrà nella Loggia di Davide e nel Giardino dell’Esedra giovedì 14 luglio alle ore 19.30.

Il seduttore guarda alla vita come fa il guerriero. Non improvvisa, non lascia nulla al caso, pianifica ed elabora strategie, puntando sul punto debole della vittima. Ciò che seduce è lo sforzo che serve per conquistare. Lasciare tutto al caso significa non prendere sul serio l’amore.
La seduzione è duttile, come la vita stessa. E’ una forma di inganno, ma gli esseri umani vogliono essere traviati, vogliono essere sedotti. Se cosi non fosse il seduttore non avrebbe a disposizione tante vittime.

Per ulteriori informazioni sugli spettacoli, visitare la pagina Public Program Arte di Vivere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.