A San Savino due aree verdi intitolate a don Giovanni Santandrea e Danilo Bacchilega

Il sindaco Nicola Pasi: «Tramandiamo la loro storia ai giovani fusignanesi»

Giovedì 14 luglio si è svolta a San Savino la cerimonia di intitolazione di due aree e verdi a don Giovanni Santandrea, a lungo parroco della frazione e a Danilo Bacchilega che per molti anni è stato presidente del Consiglio di zona.

L’iniziativa si è svolta nell’ambito di «Sotto le stelle in bicicletta», pedalata che ha visto una grande partecipazione di cittadini e appassionati.

«Don Giovanni, col suo carattere schietto e bonario, nel suo lungo servizio sacerdotale ha costantemente accompagnato la crescita della comunità parrocchiale e dei tanti ragazzi di cui è stato insegnante di religione presso le nostre scuole medie in modo accogliente e inclusivo, favorendo sempre la coesione e l’aggregazione in anni caratterizzati anche da grandi contrapposizioni», ha ricordato Nicola Pasi, sindaco di Fusignano.

«Danilo Bacchilega, è stato uno dei principali promotori dello sviluppo della frazione – ha aggiunto il presidente del Consiglio di zona Enrico Balducci -; con il suo carattere determinato, ma mai sopra le righe, aggregando e motivando il volontariato e lavorando con caparbietà, ha fatto in modo che anche San Savino potesse avere un centro sportivo e un moderno quartiere residenziale».

«Con l’intitolazione delle due aree verdi a queste importanti figure per San Savino, l’Amministrazione ha voluto tramandarne la memoria – conclude il primo cittadino – e con essa raccontare una bellissima pagina di storia locale ai ragazzi che lì si incontrano per crescere insieme».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.