TORNANO GLI EVENTI A PALAZZO TE: PRIMO APPUNTAMENTO IL 9 SETTEMBRE CON “STUMMUNG”

A Palazzo Te di Mantova tornano gli eventi dedicati all’Arte di vivere. Un settembre ricco di spettacoli e occasioni per vivere il museo in attesa della mostra autunnale Giulio Romano. La forza delle cose. Qui di seguito il programma completo degli eventi.

Si parte venerdì 9 settembre con Stimmung 

Per la prima volta a Mantova, l’opera Stimmung del compositore tedesco Karlheinz Stockhausen, conosciuto per il suo lavoro sulla musica elettronica, la musica intuitiva e la spazializzazione in musica. 

Nel Cortile d’Onore a Palazzo Te, alle ore 21.00, l’opera viene eseguita dalle sei voci amplificate del prestigioso ensemble Vox Nova Italia diretto da Nicholas Isherwood, interprete di fiducia di Stockhausen. 

Questo è il mio corpo (un’altra Ofelia)

10 settembre

Il Cortile d’Onore ospita la performance di e con Giada Vailati e Francesco Sacco, prodotta da Cult of Magic. Frutto di un percorso di ricerca attorno al personaggio di Ofelia, lo spettacolo mette in scena un rituale di riappropriazione del corpo, dove movimento e suono creano un loop che è contemporaneamente costrizione e liberazione.

Una rilettura che, in una riflessione sul possesso dei nostri corpi all’interno di una dimensione sociale ed etica, avvicina il personaggio di Ofelia alle figure sacre: la purezza in un mondo contaminato (dai peccati degli uomini o dal “marcio in Danimarca”) fa perdere il possesso di un corpo che, investito dalla predestinazione, da proprietà del padre diventa pubblico, facendosi agnello sacrificale.

Movimento e suono generano un loop sempre più estenuante, che è contemporaneamente costrizione e liberazione, perdita di controllo e riappropriazione, raggiungimento del limite di sopportazione fisica e superamento. Nello spazio di indagine fra questi due poli sorgono le domande: sono conciliabili l’exemplum cristiano del sacrificio con un umanesimo del corpo? Viviamo ancora situazioni in cui corpo e virtù possono configgere? I nostri corpi ci appartengono?

Ingresso gratuito con Supercard cultura o biglietto del museo, senza prenotazione fino ad esaurimento posti disponibili.

foto di Lucrezia Testa Iannilli.

Lo splendore. Suoni fra forme e colori

15 settembre

Il coro da camera Gary Bertini di Tel Aviv e il Quadrivium Ensemble di Venezia propongono il concerto Lo splendore. Suoni fra forme e colori a Palazzo Te, giovedì 15 settembre alle ore 20.00. Attraverso un percorso musicale a partire dalle sale del Palazzo fino a sotto le stelle, sarà possibile ascoltare splendidi brani musicali ispirati ai capolavori del Rinascimento, che racconteranno una storia inverosimile di bellezza.

Ingresso gratuito con Supercard cultura o biglietto del museo, senza prenotazione fino a esaurimento posti disponibili.

Common Cloud – Tecnologie Corpi Democrazia

16 e 17 settembre

SIMPOSIO Common Cloud – Tecnologie Corpi Democrazia
in collaborazione con Ariella Vidach Aiep
progetto realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo – Per la Cultura

COMMON CLOUD. Tecnologie Corpi Democrazia è un progetto di incontri, laboratori, performance, residenze legato alla ricerca e alla divulgazione dei linguaggi digitali, che vede al centro della riflessione l’impatto e il potenziale delle tecnologie nella creazione di modelli di partecipazione e di cittadinanza attiva. Dedica una particolare riflessione all’ambito delle arti performative e visive, indagate con apertura transdisciplinare, attraverso una speciale attenzione alle modalità in between, ossia sulla soglia tra reale e virtuale, tra in e off-line, tra remoto e presenza.

  • PROGRAMMA

16 settembre | ore 14.00
LAVORI CONCLUSIVI Scuola di Palazzo Te Conservazione Digitale
a cura di Factum Foundation e ARCHiVe

16 settembre | ore 17.00
TAVOLA ROTONDA Patrimonio, Performance e Tecnologie
con Carlos Bayod Lucini, An Icon Andrea Pinotti, Emma Zanella (MAGA), Daniela Cotimbo (Re Humanism)

17 settembre | ore 10.00
PRESENTAZIONE Mappatura Artigiana 2022
A cura di Simona Gavioli

17 settembre | ore 11.00
TAVOLA ROTONDA Tecnologie, comunità e istituzioni culturali
Con Stefano Baia Curioni, Alessandro Bollo, Simone Arcagni, Alessandro Rubini, Maria Grazia Mattei

17 settembre | ore 17.00
PERFORMANCE ConTEmporanea
a cura di Ariella Vidach
con il sostegno di Fondazione Cariplo – Per la Cultura

ConTEmporanea è una performance di danza phygital (fisica e digitale) che sviluppa un momento di connessione in tempo reale, estendendo al mondo e alle visioni digitali la rete collaborativa già costituita tra le sale di un museo e i suoi spazi esterni. Diversi tableau di coreografie dislocate e interconnesse convergono in un’opera dinamica, unitaria ma multipla, proiettata in contemporanea nelle sale di Palazzo Te o in diversi musei di una rete precostituita.

L’ingresso alla performance è gratuito con Supercard cultura o biglietto del museo, senza prenotazione fino ad esaurimento posti disponibili.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.