RPM Sanremo – Russian Piano Music International Competition, concorso internazionale per pianoforte sul palco del Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo

Dopo una stagione estiva da incorniciare, la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo inaugura l’autunno e il ritorno al Teatro dell’Opera del Casinò con “RPM Sanremo – Russian Piano Music International Competition”.

“Siamo giunti alla terza edizione di RPM, il concorso internazionale per pianoforte con cui la nostra Fondazione celebra il repertorio russo. Forti dell’elevatissima qualità dell’edizione precedente e consapevoli della possibilità di dare risonanza, in questi tempi difficili, al potente messaggio di pace che solo l’arte e la cultura sono in grado di lanciare in modo tanto efficace, abbiamo accolto con ancor più favore l’insistente desiderio, espresso dall’incoraggiante numero sempre maggiore di giovani pianisti, di potersi cimentare ancora in questo prestigioso percorso di selezione tra i migliori. A breve inizierà quindi la competizione che si concluderà con la proclamazione del vincitore e con il concerto che avrà luogo il mattino di domenica 25 settembre alle 10.30. Annunceremo anche la novità, che vorremmo diventasse la regola, di rivedere sul palco, nel marzo successivo, il vincitore dell’edizione dell’anno precedente assieme a chi trionferà quest’anno, dividersi i due momenti di un unico concerto, che sarà così simbolo di ininterrotta continuità nell’arte e di passaggio di testimone tra giovani eccellenze. Riavremo così in concerto Uladzislau Khandohi che, subito dopo la vittoria di RPM 2021, si è distinto arrivando tra i finalisti in uno dei più famosi tra i concorsi internazionali di pianoforte, il Van Cliburn di Fort Worth in Texas.” (Filippo Biolè – Presidente Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo)

Il concorso internazionale, organizzato in collaborazione con il Premio Pianistico Internazionale Scriabin, ha lo scopo di incoraggiare l’eccellenza nell’esecuzione della musica classica russa per pianoforte, valorizzando e supportando i giovani talenti all’inizio delle loro carriere, grazie anche ai consigli di giurati di fama internazionale: Antonio Di Cristofano, Giancarlo De Lorenzo, Johannes Kropfitsch, Michel Bourdoncle, Gianluca Luisi, Mihai Ungureanu, Leonel Morales.

Corea, Cina, Francia, Giappone, Bulgaria, Polonia, Armenia, Israele, Colombia, Australia… i trentotto giovani pianisti che dal 21 settembre affronteranno la fase eliminatoria sul palco del Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo provengono da tutto il mondo.

I loro nomi sono già sul sito  www.rpmsanremo.it/2022/; i loro volti e storie presto sui profili social ufficiali di RPM Sanremo.

Il percorso verso la finale sarà molto impegnativo sia per i partecipanti che per i giurati, spiegano il M° Giancarlo De Lorenzo e il M° Antonio Di Cristofano“La Prova Eliminatoria prevede un programma libero di max 20 minuti comprendente uno studio di un autore Russo (Scriabin, Rachmaninoff, Prokofieff, Stravinsky, Liapunow). Per la Prova Semifinale – alla quale saranno ammessi al massimo 12 concorrenti – un programma libero di max 40 minuti comprendente un’importante composizione di autore Russo (non meno di 8 minuti). Il 25 settembre alle h.10.30 la finale. Un concerto per pianoforte ed orchestra diretto dal M° Park Jee Woon con i tre finalisti e la proclamazione del vincitore o della vincitrice. Invitiamo fin da ora il pubblico ad acquistare i biglietti per assistere al concerto e dare il proprio contributo alla votazione per assegnare il Premio Speciale del Pubblico”.
Info e biglietti per assistere alla finale su:

– Under 25 e Professori di Musica del Territorio Gratuito
– Over 25 Euro 15,00
– Over 70 Euro 5,00

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.