ESPOSIZIONE DISEGNI SACRI VASI CAPPELLA DELL’IMMACOLATA BASILICA DI SANT’ANDREA IN MANTOVA E PROGRAMMA INIZIATIVE 2022

Si torna a parlare della ricorrenza dei 550 anni dalla posa della prima pietra per la costruzione della Basilica Concattedrale di S. Andrea a Mantova.

Dopo una breve pausa il cartellone degli eventi allestiti per l’occasione si riempie di appuntamenti che evidenziano ancor di più tanto l’aspetto spirituale e religioso quanto di quelli storici e culturali.

In particolare mercoledì 21 settembre nella sede della Compagnia del Preziosissimo Sangue, allestita all’interno della basilica, sono state presentate le manifestazioni che si terranno tra settembre e novembre.

A illustrare questi eventi vi erano il rettore della basilica, dona Renato Pasini, che era affiancato da Rosanna Golinelli e Sergio Leali della Compagnia del Preziosissimo Sangue.

Si parte il 24 di settembre; alle 11 nella Cappella dell’Immacolata si terrà la presentazione dei disegni e del nuovo allestimento della mostra esposta all’interno della sacrestia.

L’attenzione in questo caso sarà rivolta i disegni di Giovanni Bellavite realizzati tra il 1739 e il 1821 che servirono come modello per i bronzi dorati applicati alle lenese che sostengono l’altare maggiore di S. Andrea, rappresentanti i Sacri Vasi e per due fusioni a tuttotondo degli stessi da collocare invece ad ornamento dell’altare della cripta.

Merito dell’abile argentiere è anche quello di avere restituito memoria dei reliquari cinquecenteschi commissionati, secondo tradizione, da Isabella d’Este e trafugati e dispersi dai soldati imperiali nell’aprile 1848.

Nel fondo della Basilica Concattedrale di S. Andrea ora all’Archivio Storico Diocesano di Mantova, sono conservati tre disegni acquarellati dei Sacri Vasi con i quali gli orafi Angelo Brusca, Angelo Cotta e Claudio Bernacchi parteciparono al concorso indetto dalla Fabbriceria della Basilica di S. Andrea per rimediare al sacrilego furto.

Una settimana dopo, sabato 1 ottobre, invece, alle 11 nella cripta avrà luogo la presentazione del restauro delle statue marmoree Fede e Speranza, opere del discepolo di Antonio Canova, Leandro Bigliosi, realizzate nel 1818. Queste opere adornano, sai a destra sia a sinistra, l’altare forziere che in cripta custodisce i Sacri Vasi.

Le iniziative proseguono poi con il convegno sulla Basilica di S. Andrea e il suo progettista Leon Battista Alberti che si svolgerà al Teatro Bibiena di Mantova giovedì 20 ottobre a cura della Diocesi di Mantova; sabato 22 ottobre a cura della Fondazione Centro Studi L. B. Alberti, e giovedì 27 ottobre a cusa dell’Accademia Nazionale Virgiliani e Politecnico di Milano.

I festeggiamenti per la ricorrenza dei 550 anni dalla posa della prima pietra per la costruzione della Basilica Concattedrale di S. Andrea a Mantova si concluderanno il 1 novembre con un concerto, il “Requiem” di Karl Jenkins, che verrà proposto all’interno della basilica a partire dalle 20,45. Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.