100 anni dalla fondazione Sezione Bolognese Romagnola dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI – celebrazioni a BOLOGNA

Sabato 26 e domenica 27 novembre si terranno a Bologna le celebrazioni per il 100° anniversario della Fondazione della Sezione Bolognese Romagnola dell’Associazione Nazionale Alpini.

Nel 1922 L’Alpino, la rivista mensile associativa, scriveva:  “Oltre una cinquantina di “scarponi” sono intervenuti sabato sera 18 novembre, alla adunanza indetta per la costituzione della Sezione bolognese-romagnola della nostra Associazione. Moltissimi altri mandarono la loro adesione, sicché il nucleo di alpini che si raccoglierà nella nuova Sezione già supera il centinaio, un caloroso evviva a questa nuova e robusta nostra figliazione”. Con questa notizia fu comunicata la fondazione della Sezione Bolognese-Romagnola con adesioni, oltre che da Bologna, dai comuni della Romagna compresa la Repubblica di San Marino.

La sera di sabato 18 novembre 1922 presso una sala del Circolo Ufficiali di Bologna si riunirono quarantasette reduci alpini della Grande Guerra per formalizzare la costituzione di una Sezione dell’Associazione Nazionale Alpini (fondata a Milano l’8 luglio 1919).

Lo scopo della Sezione, come dell’Associazione Nazionale era, inizialmente, quello di unirsi e fare qualcosa di concreto per aiutare le famiglie dei commilitoni e per non disperdere il patrimonio  di solidarietà e valori umani che si era creato nelle trincee. 

Col tempo si è sviluppata la volontà di promuovere e favorire lo studio dei problemi della montagna e del rispetto dell’ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni. Successivamente si è particolarmente sviluppata l’attività di volontariato e di Protezione Civile. 

La Protezione civile della Sezione è composta da circa 400 Volontari tra Alpini, Amici degli Alpini, Aggregati (sia donne che uomini) con 16 nuclei di Gruppo, più un nucleo Cinofili e un nucleo Sommozzatori.

Dal 1994 i volontari della Protezione Civile hanno operato sia in Italia che all’estero, non solo in occasione di grandi calamità, ma anche nel corso di innumerevoli emergenze a livello locale (terremoti, alluvioni, incendi boschivi, ecc.).

Le Adunate Nazionali svoltesi nel territorio della Sezione sono state quattro: nel 1933 a Bologna con escursione a San Marino, nel 1969 a Bologna, nel 1982 a Bologna, nel 2022 a Rimini e San Marino.

Nel 2022 il 24° Presidente della Sezione è Roberto Gnudi, nato a Bologna, alpino.

Ad oggi la Sezione ha 46 Gruppi con 4065 iscritti tra Alpini, Amici degli Alpini, Aggregati (donne e uomini).

PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI:

Sabato 26 novembre presso Piazza Lucio Dalla dalle ore 11 alle ore 17 avrà luogo l’esposizione di mezzi, attrezzature, specialità e box informativi del volontariato e della Protezione Civile Sezionale. Inoltre, dalle ore 15 alle ore 17 i Cinofili Alpini illustrano ai giovani le tecniche di ricerca e soccorso in superficie e in macerie.

Domenica 27 novembre presso Piazza Maggiore alle ore 8,30 sono previsti ritrovo e ammassamento. Alle ore 9 partirà la sfilata per le vie del centro di Bologna accompagnata dalla Fanfara di Orzano con deposizione di una Corona in ricordo dei Caduti bolognesi della Prima Guerra Mondiale in Piazza Santo Stefano per poi tornare in Piazza Maggiore dove alle 10 si terrà la Santa Messa all’interno della Basilica di San Petronio. Alle 11.30 saranno deposte le corone ai Caduti nella attigua Piazza del Nettuno. La manifestazione si concluderà con un pranzo (su prenotazione) presso il Savoia Hotel Regency di Via del Pilastro 2.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.