GRAZIE DI CURTATONE – 68ª FESTA DEL RINGRAZIAMENTO DI COLDIRETTI MANTOVA

Coldiretti Mantova celebra la stagione appena conclusa e prega per la campagna 2018-2019 nel giorno di San Martino, data simbolica in cui per la tradizione contadina inizia l’annata agraria. L’appuntamento è per domenica 11 novembre al Santuario della Beata Vergine delle Grazie, a partire dalle 10:15. “Sarà un’occasione – dichiara Paolo Carra, presidente di Coldiretti Mantova – per pregare e ringraziare dei doni che abbiamo ricevuto e per un’annata agraria che è stata soddisfacente”.

giorno del ringraziamento

Alle ore 11.00 il vescovo di Mantova, mons. Marco Busca, celebrerà la Santa Messa di Ringraziamento con le offerte portate all’altare, dei frutti della terra. A concelebrare la messa ci sarà il consigliere spirituale di Coldiretti Mantova, don Giuliano Spagna. Al termine della Santa Messa, (ore 11.45) benedizione dei lavoratori agricoli e dei loro strumenti di lavoro. Continua a leggere

FESTA DI SAN MARTINO – CON IL CONSORZIO AGRITURISTICO MANTOVANO SI RISCOPRONO GLI ANTICHI SAPORI

Nelle campagne, l’11 novembre, San Martino è il giorno che chiude la stagione agraria, si fanno bilanci,  si chiudevano i contratti, che se non rinnovati costringevano i contadini a cambiare casa. A San Martino si spillava il primo vino (vino novello), si raccoglievano le castagne e cercava di capire da alcuni eventi meteorologici come sarebbe stato l’inverno.

festa di san martino

Per ricordare queste tradizioni il Consorzio Agrituristico Mantova ha organizzato sei imperdibili appuntamenti nei vari mercati contadini. 

Il primo appuntamento è giovedì 8 novembre a Legnago, e successivamente a Suzzara (venerdì 9 novembre), e a Guastalla (giovedì 15 novembre) a partire dalle ore 11.00 preparazione e degustazione di polenta contadina preparata dalla riseria “Il Galeotto”. Continua a leggere

MANTOVA e DINTORNI – EVENTI DI SAN MARTINO CON IL CONSORZIO AGRITURISTICO MANTOVANO

La festa di San Martino, che cade l’11 novembre, corrisponde ad un importante momento dell’annata agraria, che giunge alla sua conclusione. Tradizionalmente era il tempo della chiusura dei contratti agrari, che, se non rinnovati, costringevano i contadini a cercarsi un nuovo lavoro e quindi a spostarsi: ecco perchè si dice “fare San Martino”, intendendo “traslocare”.
Ogni anno il Consorzio agrituristico mantovano celebra questa ricorrenza attraverso una serie di iniziative. Si parte sabato 11 al mercato contadino del Lungorio, che alle ore 11 proporrà castagne e vin brulé per tutti, come cibo rituale per propiziare l’anno che a breve inizierà. Continua a leggere