DANNI ALL’AGRICOLTURA A CAUSA DEL GELO: I SINDACI DELLA BASSA ROMAGNA CHIEDO LO STATO DI CALAMITÀ

Il sindaco Daniele Bassi: “Un’emergenza nell’emergenza che non dobbiamo sottovalutare”

Bassa Romagna, 1 aprileI sindaci dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna hanno scritto una lettera alla Regione Emilia-Romagna, per sollecitare le istituzioni a intervenire a sostegno del mondo agricolo, colpito dalle pesanti gelate dei giorni scorsi e che si stanno ripetendo anche in queste giornate nelle ore notturne. Continua a leggere

SAN BENEDETTO PO – INCONTRO CON CO.DI.MA. SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI IN AGRICOLTURA

CO.DI.MA. 14.1.19.jpgIn questi ultimi anni si sono manifestate nuove avversità a livello atmosferico: la siccità,  l’eccesso di pioggia, il forte vento, gli sbalzi termici, che si sono aggiunti ai tradizionali eventi meteorologici, come la grandine e il gelo, che per decenni hanno rappresentato il principale rischio non solo per l’agricoltore, ma per tutta la popolazione.

CO.DI.MA. (Consorzio di Difesa delle Produzioni Agricole di Mantova) ha organizzato un incontro in collaborazione con l’Istituto Agrario Strozzi e il patrocinio del Comune di San Benedetto Po, lunedì 14 gennaio dalle ore 9.00, presso l’Ex Biblioteca Monastica del Complesso Polironiano di San Benedetto Po, dal titolo “CAMBIAMENTI CLIMATICI IN AGRICOLTURA” . Continua a leggere

COLDIRETTI – ALLARME FREDDO E GELO PER GLI ANIMALI: NELLE STALLE LOMBARDE SI COMBATTE CON CAPPOTTINI E LAMPADE RISCALDANTI

VITELLINO RISCALDATO DAL CAPPOTTINO.jpgCappottini per proteggere gli animali più piccoli, lampade riscaldanti e impianti per alzare la temperatura dell’acqua: così negli allevamenti lombardi – spiega la Coldiretti regionale – ci si attrezza ad affrontare le correnti di gelo artico che stanno investendo in questi giorni l’Italia.

Ho cominciato a proteggere i vitelli appena nati con dei cappottini per difenderli dal freddo – spiega Simone Minelli, allevatore di Motteggiana (Mantova) con 300 capi, dei quali la metà in mungitura – Di prima mattina scendiamo anche diversi gradi sotto lo zero, poi la temperatura durante il giorno si alza un po’, ma ci siamo attivati per affrontare adeguatamente il gelo: abbiamo un impianto per scaldare l’acqua che bevono gli animali e lampade termiche nelle sale mungitura”. Continua a leggere