MANTOVA – DUE CONVEGNI per CONOSCERE L’UNIONE SOVIETICA di ALEXANDER RODCHENKO a PALAZZO TE

Nell’ambito della mostra a Palazzo Te “Alexander Rodchenko. Revolution in photography” 29 marzo – 27 maggio 2018, dedicata al grande maestro russo, esponente di primo piano dell’avanguardia sovietica del XX secolo, venerdì 13 aprile si terrà la conferenza aperta al pubblicoL’unione sovietica di Alexander Rodchenko tra arte e storia”.

Inaugurazione mostra Rodchenko a Palazzo Te (17).jpgNel corso dell’incontro, alle ore 18:30 nella sala Polifunzionale del palazzo, interverranno Costanza Bertolotti, dell’Istituto Mantovano di Storia contemporanea, e Daniela Sogliani, del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te. Sarà presentata la figura di Rodchenko, testimone eclettico del suo tempo, impegnato a dettagliare, con i suoi scatti, fatti e personaggi di un’epoca irripetibile nella storia. Continua a leggere

CURTATONE – BATTAGLIA DI CURTATONE e MONTANARA: LE IMPRONTE DELLA STORIA

Il-campo-di-battaglia-di-Curtatone-e-Montanara

In occasione del 170 anniversario della BATTAGLIA di CURTATONE e MONTANARA del 29 maggio 1848 vengono organizzati dal Comune di Curtatone nell’ambito delle iniziative dell’Università del tempo libero, due dei quali, in collaborazione con l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, con gli interventi della Presidente dott.ssa Daniela Ferrari e dalla Coordinatrice dott.ssa arch. Marida Brignani.

Per comprendere e approfondire al meglio la nostra storia gli appuntamenti si terranno alle ore 21,00 nei giorni di mercoledì 11 aprile a Buscoldo, giovedì 19 aprile a Levata e giovedì 26 aprile a Montanara  Continua a leggere

MANTOVA – Premio di studio «CESARE MOZZARELLI» sulla storia del Mantovano dodicesima edizione

Aperto il bando per partecipare al premio di studio «Cesare Mozzarelli» sulla storia del Mantovano dodicesima edizione 2018

Cesare Mozzarelli

“Per ricordare la figura del professor Cesare Mozzarelli, – spiega la presidente dell’Istituto mantovano di storia contemporane, Daniela Ferrarila sua insigne opera di studioso e il suo impegno di promotore e di organizzatore di cultura a Mantova, per iniziativa dei cugini Bottoli, l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea indice un premio da assegnare all’autore o agli autori di studi, ricerche e tesi di laurea o di dottorato, sulla storia di Mantova e del suo territorio in età moderna e contemporanea”. Continua a leggere

MANTOVA – PRESENTAZIONE DEL VOLUME “E ALLA FINE NON RIMASE NESSUNO”

E alla fine non rimase nessunoL’Istituto mantovano di storia contemporanea organizza, Lunedì 9 aprile 2018 Mantova alle ore 17,30, Sala delle Colonne del Centro Culturale “Baratta” (corso Garibaldi 88) – la presentazione di uno degli ultimi volumi recentemente pubblicati. Si tratta del volume E alla fine non rimase nessuno. Storia degli Ebrei di Marcaria, San Martino dall’Argine, Gazzuolo e Bozzolo, quarta pubblicazione di Ermanno Finzi dedicata alla demografia ebraica nei luoghi minori dei Gonzaga fino al ventesimo secolo.

Dopo i saluti di Daniela Ferrari, presidente dell’Istituto mantovano di storia contemporanea , insieme con l’autore interverrannno Maurizio Bertolotti,  ed Emanuele Colorni, presidente della Comunità ebraica mantovana.
(gb)

MANTOVA E IL RISORGIMENTO A 170 ANNI DALLE RIVOLUZIONI: LA BATTAGLIA DI CURTATONE raccontata dal professor COSTANTINO CIPOLLA

A 170 anni dalle rivoluzioni del 1848. Il Risorgimento mantovano a scuola; si tratta di otto appuntamenti di approfondimento storico su tale periodo, rivolto agli insegnanti e al pubblico interessato a questo argomento, tenuto da esperti che terminerà il 14 giugno 2018.  Il quarto appuntamento sarà tenuto dal professor Costantino Cipolla alla Sala delle Colonne del Centro culturale Baratta di Corso Garibali 88 a Mantova,  giovedì 5 aprile dalle ore 16 alle ore 19.

Il professor Cipolla parlerà nel dettaglio della battaglia di Curtatone con una lezione dal titolo Tanto infausta sì, ma pur tanto gloriosa. La battaglia di Curtatone nel contesto delle battaglie risorgimentali.  Continua a leggere

BORGO MANTOVANO – PALAZZO DUCALE DI REVERE APRE LE PORTE AL RISORGIMENTO ITALIANO

Il Comune di Borgo Mantovano e il Museo del Po hanno inaugurato a Palazzo Ducale di Revere, una mostra sul Risorgimento. La prima parte dell’esposizione, intitolata “Mantova 1796-1866. Settant’anni tra assedi, occupazioni e guerre“, con l’approfondimento su “I Reveresi nel Risorgimento italiano“, è curata da Sergio Leali e da Alberto Riccadonna.
Nel primo nucleo si trovano esposti numerosi documenti originali: 70 stampe (fra cui la resa di Mantova, le battaglie di Governolo, di Volta Mantovana, di Solferino e S. Martino), 80 lettere (fra cui quelle dei volontari toscani, di soldati italiani e francesi, e rare lettere dall’Oltrepò Mantovano) oltre a 15 manifesti.  Numerose decorazioni, medaglie e monete sia in oro e argento che in bronzo. Una ventina fra armi bianche e da fuoco, palle da fucile, fiasche per polvere da sparo, cartucce nonchè la divisa ed il moschetto appartenuti al garibaldino Giovanni Borzani. Continua a leggere

MANTOVA – MOSTRA AL MUSEO ARCHEOLOGICO: ICONE POLITICHE. Celebrità e nuovi media al tempo del Risorgimento

Il 17 febbraio alle 17.00 al Museo Archeologico Nazionale di Mantova si inaugura la mostra dal titolo “ICONE POLITICHE. Celebrità e nuovi media al tempo del Risorgimento”, rimarrà aperta al pubblico fino al 18 marzo 2018. L’esposizione si propone di indagare i rapporti che la politica nell’Italia in costruzione intrattenne con i canali della cultura visuale e materiale del tempo.

icone

Fenomeni come la personalizzazione e la spettacolarizzazione della politica, infatti, non sono caratteristici del tardo Novecento, ma sono tratti costitutivi della politica moderna e delle democrazie di massa, che almeno dalla fine del Settecento si avvalsero dei media coevi più popolari per colpire l’immaginazione e le emozioni di donne e uomini del tempo. La mostra ripercorre questa storia con reperti d’epoca, e con l’ausilio di tecnologie digitali che immergono gli spettatori nei media del tempo. Continua a leggere

MANTOVA – APPROFONDIRE IL RISORGIMENTO MANTOVANO A SCUOLA

RISORGIMENTO

Giovedì 8 febbraio nella Sala delle Colonne del Centro Culturale Baratta di Mantova (corso Garibaldi 88), parte il primo incontro del corso A 170 anni dalle rivoluzioni del 1848. Il Risorgimento mantovano a scuola, approfondimento storico su tale periodo tenuto da esperti che terminerà il 14 giugno con i relatori Marida Brignani e Carlo Saletti. Il primo incontro dell’8 febbraio dalle 16,30 alle 19,30 sarà tenuto dal dott. Stefano Biguzzi, storico e Presidente dell’Istituto di Storia della Resistenza e dell’età contemporanea di Verona, con la relazione 1848: le radici del ‘900 tra rivoluzione europea e riscossa nazionale. Continua a leggere

LIBIOLA DI SERRAVALLE – IL LIBRO DI LUCA BEGNARDI “I soldati di Serravalle a Po nella Grande Guerra”

I soldati di Serravalle a Po nella Grande Guerra.jpgAnche la comunità della Bassa mantovana di Serravalle a Po ha versato il suo tributo di sangue nelle trincee della Grande Guerra. Nel centesimo anniversario della fine del conflitto il libro di Luca Begnardi rende omaggio a questi soldati raccontando, grazie a un ricco apparato di immagini, le loro vicende al fronte, l’equipaggiamento e la vita in prima linea, i riconoscimenti militari e l’elenco completo dei combattenti serravallesi nella Prima Guerra Mondiale.

La presentazione si terrà Venerdì 2 febbraio 2018 ore 21,00 nell’aula magna della scuola primaria “G. Guareschi” di Piazza della Libertà, a Libiola di Serravalle.

Con l’autore intervengono il sindaco Tiberio Capucci, la presidentessa dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, Daniela Ferrari e la direttrice dell’Archivio di Stato di Mantova, Luisa Onesta Tamassia.

MANTOVA – SENTIRE LA MEMORIA: UN CONCERTO PER RICORDARE

Nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata della Memoria, giovedì 25 gennaio alle ore 20,45 presso il Teatro Accademico del Bibiena di Mantova (via dell’Accademia 49), l’Accademia Virgiliana, in collaborazione con l’Istituto mantovano di storia contemporanea, organizza un concerto del Trio di Mantova copmposto  da Paolo Ghidoni, violino – Antonio Mostacci, violoncello – Leonardo Zunica, pianoforte – musiche di Schoenberg, Grieg e Copland.
CONCERTO PER RICORDARE
Prima della concerto vi sarà una lezione introduttiva di carattere storico-musicologico con Piero Gualtierotti, Daniela Ferrari, Andrea Ranzato e Paola Besutti.
Il concerto è realizzato per sottolineare e far conoscere, nel ricordare l’immane tragedia della Shoah, il ruolo della musica e in modo particolare, è dedicato al ruolo che la musica può avere di fusione tra elementi di diverse culture ed anche ai modi in cui la musica può coltivare il ricordo.
(gb)