CORONAVIRUS, ATTIVITA’ TESSILE SOSPESA DAI CARABINIERI

VIADANA – In Viadana, i militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, congiuntamente ai militari della Compagnia di Viadana, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina nell’ambito del “SETTORE TESSILE”, nella giornata di ieri hanno sospeso un’attività tessile gestita da cinesi, nei pressi di via Alberti.

Continua a leggere

MARMIROLO. BLITZ A SORPRESA TITOLARI DI LABORATORI TESSILI DENUNCIATI DAI CARABINIERI PER LAVORO CLANDESTINO

Marmirolo, 1 luglioI carabinieri della Stazione di Marmirolo e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, con il supporto della Compagnie del Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, hanno denunciato in stato di libertà due cittadini cinesi, titolari di laboratori tessili, in quanto ritenuti responsabili di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nel territorio italiano di connazionali.

Continua a leggere

CASTEL GOFFREDO – LABORATORIO TESSILE CONTROLLATO: DUE ARRESTI PER SFRUTTAMENTO MANODOPERA CLANDESTINA

Nel pomeriggio di mercoledì 25 settembre 2019 a Castel Goffredo (MN), i Carabinieri delle Stazioni di Castel Goffredo, Castiglione delle Stiviere e Piubega in collaborazione con i colleghi del Nucleo CC Ispettorato Lavoro di Mantova, coadiuvati dagli Ispettori dell’Inps e dell’Inail e dalla Polizia Locale di Castel Goffredo, coordinati dal Comandante di questa Compagnia CC Tenente Colonnello Simone Toni, hanno proceduto al controllo di un laboratorio operante nel settore del confezionamento di calze.

cinesi 25.09.2019

Lo scenario è sempre lo stesso: l’interno di un laboratorio tessile cinese dove viene regolarmente sfruttata la manodopera clandestina, cioè sottopagata e fatta lavorare anche per dodici-quattordici ore al giorno. Continua a leggere

CASTIGLIONE D/ STIVIERE – LABORTORIO TESSILE: 15 OPERAI IN NERO E IRREGOLARI. ARRESTATO IL RESPONSABILE

Ancora un arresto compiuto dai Carabinieri contro la piaga dello sfruttamento di clandestini e del lavoro nero. Nonostante i controlli siano oramai divenuti quasi quotidiani , ancora si registrano abusi e irregolarità, tutti ad opera di imprenditori cinesi. Ieri sera (4 luglio) verso le 23.00 è stato effettuato l’ennesimo blitz dei Carabinieri presso un laboratorio tessile situato a Castiglione delle Stiviere.

laboratorio tessile foto cc

I militari della locale Stazione, insieme ai colleghi delle Stazioni di Guidizzolo, Castel Goffredo, Goito e Asola, in collaborazione con il Nucleo CC Ispettorato del Lavoro, al personale Inail e Inps, e il Comando di Polizia Locale di Castiglione d/Stiviere, coordinati dal comandante della Compagnia di Castiglione, Magg. Simone Toni coadiuvato dal Comandante della locale Stazione, Mar.Magg. Antonio Di Nuzzo e dal Comandante della Stazione di Guidizzolo, Mar.Ca. Luca Regoli, dopo alcuni servizi di osservazione, per capire l’entità dell’attività, hanno fatto irruzione in un laboratorio tessile situato alla periferia di Castiglione d/S, dove hanno trovato al lavoro 15 operai, tutti intensamente impegnati nelle rispettive postazioni di lavoro, le macchine “taglia e cuci”. Continua a leggere

GAZOLDO D/ IPPOLITI – LABORATORIO CINESE: 2 ARRESTI E 1 DENUNCIA PER LAVORO NERO E CLANDESTINO

carabinieriIn Gazoldo degli Ippoliti, i militari della locale Stazione Carabinieri, congiuntamente ai militari delle Stazioni Carabinieri di Castel Goffredo e Piubega, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, alla Polizia Locale di Gazoldo degli Ippoliti e Rodigo, al personale INAIL, INPS e ATS Valpadana, nel corso di un mirato servizio di cui alla specifica “TASK FORCE”, costituita su disposizione della Prefettura di Mantova, il cui coordinamento è affidato al Comandante della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, Maggiore Simone TONI e finalizzata alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina nell’ambito del “SETTORE TESSILE”, hanno arrestato per il reato di “trarre ingiusto profitto favorendo la permanenza nel territorio italiano di cittadini stranieri e sfruttamento della manodopera clandestina, sospensione attività imprenditoriale e lavoro nero”, una 51enne ed un 52enne di nazionalità cinese, in qualità di reali conduttori di un laboratorio tessile del luogo di proprietà di un  31enne cinese attualmente irreperibile.

LABORATORIO CINESE.jpg Continua a leggere

ROVERBELLA – SEQUESTRATO LABORATORIO CINESE: DUE PERSONE ARRESTATE per favoreggiamento e sfruttamento della manodopera clandestina e lavoro nero

Ancora arresti e denunce compiuti dalle forze dell’ordine contro la piaga dello sfruttamento di clandestini e del lavoro nero. Nonostante i controlli siano oramai divenuti quasi quotidiani, ancora si registrano abusi e irregolarità, tutti ad opera di imprenditori cinesi. Giovedì 11 aprile, l’ennesimo caso. Il blitz dei Carabinieri è scattato in serata presso un laboratorio tessile a Roverbella.

laboratorio cinese messo sotto sequestro dai carabinieri.jpgI militari della Stazione di Castel Goffredo insieme ai colleghi delle Stazioni di Goito, e di Gazoldo degli Ippoliti, nonché delle Stazioni di Roverbella, Marmirolo e Castel d’Ario, in collaborazione con il Nucleo Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro e al personale INAIL e INPS, coordinati dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, Maggiore Simone Toni,  hanno fatto irruzione in un laboratorio tessile dove hanno trovato al lavoro sei operai, tutti cinesi. Continua a leggere