AISLA, Giornata Mondiale SLA: PERSONE CHE AIUTANO PERSONE – tradizionale veleggiata Thalas – PIOMBINO 19 GIUGNO

Ricerca, assistenza, sostegno alle famiglie e iniziative. In tutto il Paese tornano le iniziative di solidarietà

Un percorso lungo e ricco di grandi novità, quello che accompagna AISLA in questa Giornata Mondiale SLA 2022. Dalla ricerca scientifica che annuncia l’efficacia del Tofersen in una forma genetica rara della malattia, alla testimonianza di Aldo, con l’emozionante visual poem “I giorni alla finestra”.

Continua a leggere

I VAX UCCIDONO: l’amministrazione comunale di SAN GIORGIO-BIGARELLO condanna il gesto dei NO VAX

Amara sorpresa per l’Amministrazione Comunale di San Giorgio Bigarello, vedere nella mattinata di ieri 30 gennaio 2022, il piazzale del nuovo stabile della Casa della Salute, da poco inaugurata, imbrattato con scritta no vax: “I VAX UCCIDONO” firmato W rossa, simbolo del pensiero e del credo contro la politica vaccinale.

Continua a leggere

ASST MANTOVA: PAZIENTI COVID DA FEBBRAIO 2020 AD APRILE 2021 SONO STATI 4.474 e DECESSI 676

Sono 2.738 i pazienti Covid ricoverati fra il 26 febbraio 2020 e il 30 aprile 2021 negli ospedali di ASST Mantova. Di questi, 510 (pari al 17,30%) sono deceduti. Altri 1.736 pazienti sono stati valutati nelle strutture di Pronto Soccorso (166 in questo caso i decessi, 9,6%), per un totale di 4.474 persone prese in carico dall’azienda nell’ambito dell’emergenza pandemica e 676 decessi.

Continua a leggere

Domenica 30 maggio si celebra la Giornata nazionale del sollievo, l’impegno dell’Emilia-Romagna tra rete della terapia del dolore e delle cure palliative, formazione e informazione

Regione precorritrice, oltre 25 anni fa, con la legge sull’assistenza a domicilio dei malati terminali, sul territorio oggi oltre 300 posti letto in 23 strutture riservati alle cure palliative. Distribuzione di materiale informativo, pubblicazione di video, open day, attivazione di linee telefoniche dedicate: tutte le iniziative del servizio sanitario regionale in programma sui territori. L’assessore, nel ruolo di coordinatore commissione Salute della Conferenza delle Regioni, oggi ospite a un convegno con il ministro Speranza per le celebrazioni nazionali

Continua a leggere

MANTOVA – AL VIA IN OSPEDALE LE VACCINAZIONI AI PAZIENTI A ELEVATA FRAGILITÁ

Si parte con gli oncologici. L’attività si svolge direttamente nei reparti ed è rivolta alle persone estremamente vulnerabili che ASST ha in cura
Il personale di ASST ha dato il via alle vaccinazioni ai pazienti a elevata fragilità in cura negli ospedali dell’azienda. L’iniziativa è partita mercoledì con i pazienti oncologici, secondo l’ordine di priorità stabilito da Regione Lombardia per le persone estremamente vulnerabili, che “per danno d’organo o per una compromissione della risposta immunitaria al Covid hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali della malattia”.  

Continua a leggere

L’AUTOPSIA ESEGUITA SUL PROFESSIONISTA DEL POMA NON CONFERMA LA CAUSA DELLA VACCINAZIONE ANTI-COVID MA ALLE PATOLOGIE PREESISTENTI

MANTOVA – In relazione al decesso del dott. Patuzzo, collaboratore della ASST Mantova scomparso il 14 gennaio, dopo vaccinazione anti-covid (comirnaty), s’informa che in data odierna è stato eseguito il riscontro diagnostico, effettuato dall’équipe composta da un medico legale e un anatomopatologo di ASST Mantova, nonché dal professor Andrea Piccinini dell’Università degli Studi di Milano. 

Continua a leggere

PROGETTO PLASMA: LA BIOLOGA BALLOTARI DI ABEO AL FIANCO DI ASST MANTOVA NELLA LOTTA CONTRO IL CORONAVIRUS

Mantova, 23 aprile – Abeo al fianco dell’Asst di Mantova nella lotta al Coronavirus. L’associazione è infatti in prima linea e partecipa attivamente al progetto ‘Plasma da donatori guariti dalla malattia da nuovo Coronavirus come terapia per i pazienti critici affetti da Covid-19.

Alessia Balottari

La biologa Alessia Ballotari, dipendente di Abeo, si occuperà della selezione e dello screening dei potenziali donatori guariti da Covid-19 (guarigione clinica da almeno 2 settimane e due tamponi naso-faringei negativi eseguiti ad almeno 24 di distanza uno dall’altro), in collaborazione con i colleghi dell’Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, diretta da Massimo Franchini. Continua a leggere

ALTERAZIONE DI GUSTO E OLFATTO NEI SOGGETTI AFFETTI DA COVID-19. STUDIO CONDOTTO DALLA CLINICA OTORINOLARINGOIATRICA DELL’ASST DEGLI SPEDALI CIVILI DI BRESCIA

Brescia, 15 aprileLa sfida più grande nel controllo di un’epidemia è la precoce identificazione dei portatori di malattia ed il loro immediato isolamento sociale. Questo è ancora più rilevante nel caso dell’infezione da SARS-Cov-2 che può spesso associarsi ad un decorso con sintomi lievi, aspecifici, o addirittura assenti.

spedali civili brescia

Attualmente l’unica metodica messa in atto per definire la positività all’infezione è il
tampone nasale/faringeo che permette di dimostrare la presenza del virus nelle cellule
epiteliali delle alte vie respiratorie. Tuttavia le indicazioni sull’esecuzione del tampone nel nostro paese e in particolare nella regione Lombardia ne limitano l’impiego ai casi con comprovati sintomi e contatti con un soggetto precedentemente risultato positivo. Continua a leggere

IL SINDACO LUCA PIOVACCARI INTERVIENE IN MERITO AI CASI DI CORONAVIRUS RISCONTRATI NEL TERRITORIO DI COTIGNOLA

LUCA PIOVACCARI SINDACO DI COTIGNOLACOTIGNOLA (8 marzo)In merito alla nota stampa diramata dal Gruppo Maria Cecilia Hospital di Cotignola il Sindaco Luca Piovaccari chiarisce che questi due casi, così come gli altri 8 riscontrati in provincia di Ravenna negli ultimi giorni, sono seguiti con la massima attenzione dal Dipartimento di igiene pubblica dell’Ausl Romagna, e che sono già stati attivati tutti i protocolli previsti in simili circostanze. Continua a leggere

MANTOVA, L’ARTE COME FORMA DI CURA ENTRA IN SENOLOGIA PER AIUTARE LE PAZIENTI OPERATE AL SENO

Un reparto d’eccellenza, che non trascura l’approccio umanizzante alla malattia. Anche in Senologia, come già in varie altre strutture aziendali, si  è puntato sull’arte e sulla bellezza per lenire la sofferenza e attutire l’impatto con la malattia e con l’ospedale, grazie a un progetto di decorazione delle pareti, mediante pannelli che vedono come protagoniste le donne dell’arte: La ragazza con l’orecchino di perla di Jan Vermeeer, La dama con l’ermellino di Leonardo Da Vinci, Le tre età della donna di Gustav Klimt e  Due donne tahitiane di Paul Gauguin. Un omaggio alle pazienti, con un messaggio: la malattia non può avere l’ultima parola.

da sinistra Adele Calzolaro, Alessandro Germano, Consuelo Basili, Massimo Busani

da sinistra Adele Calzolaro, Alessandro Germano, Consuelo Basili, Massimo Busani

Continua a leggere