QUISTELLO – 32ENNE SENZA PATENTE: I CARABINIERI LO FERMANO ALLA GUIDA DELL’AUTO DELLA MOGLIE

In Quistello, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “guida reiterata senza patente”, un 32enne italiano residente nel mantovano.

guida senza patente.jpg

Ormai  già recidivo per un’analoga violazione, l’uomo è stato sorpreso nel centro cittadino alla guida di un’autovettura intestata alla moglie, senza essere munito della patente di guida in quanto mai conseguita.

Nella circostanza, il veicolo è stato sottoposto a sequestro per la successiva confisca.

In tale contesto, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori, raccomanda alla cittadinanza l’opportunità di chiamare il numero di emergenza di Pronto Intervento 112, per segnalare auto o persone sospette.

QUISTELLO – ARRESTATO 45enne IN STATO DI EBBREZZA PER RESISTENZA, VIOLENZA E MINACCE A PUBBLICO UFFICIALE

In Quistello, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno arrestato per i reati di “resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e guida in stato di ebbrezza alcolica”, un 45enne italiano del posto.

manette

Nella circostanza, gli operanti intervenuti per un sinistro stradale avvenuto nel centro cittadino, hanno sottoposto l’uomo all’accertamento dell’etilometro che, dopo essere risultato positivo, in maniera esagitata, ha iniziato a minacciare ingiuriando e minacciando i militari ove uno, durante la fase concitata di contenimento, ha riportato delle lievi lesioni. Continua a leggere

QUISTELLO: 26 PERSONE DENUNCIATE PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE

GIUSTIZIA.jpgLa Stazione Carabinieri di Quistello, ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ferrara 26 persone per i reati di associazione a delinquere e falso ideologico in atto pubblico per induzione.

In particolare, le indagini dei Carabinieri, hanno permesso di accertare l’esistenza di un sodalizio criminoso in capo a G.D., ferrarese di anni 42, il quale, inducendo in errore diversi pubblici ufficiali che hanno rilasciato certificati di proprietà e carte di circolazione, nell’arco di pochi mesi, è risultato intestatario di ben 101 veicoli, ceduti in utilizzo a soggetti di etnia rom delle province limitrofe, dediti alla commissione di reati contro il patrimonio o comunque privi dei requisiti psicofisici per la conduzione dei veicoli stessi. Continua a leggere