MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA E TENTATO OMICIDIO. ARRESTATO DAI CARABINIERI DI QUISTELLO

Nei giorni scorsi i Carabinieri di Quistello hanno arrestato in flagranza di reato un 39enne del posto per tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e guida in stato di ebbrezza, il quale secondo l’ipotesi accusatoria, dopo una lite con la moglie, armato di un grosso coltello, avrebbe posizionato una bombola di GPL nel soggiorno dell’abitazione e ne avrebbe aperto la valvola di sicurezza.

Fortunatamente la donna, comprese le intenzioni del marito, riusciva a mettersi in salvo, portando con sé i figli minori, e a contattare il numero unico d’emergenza 112, mentre l’uomo la avrebbe inseguita a bordo di un veicolo, tentando più volte di investirla.

Solo il tempestivo intervento di diverse pattuglie dell’Arma dei Carabinieri, confluite in zona, ha consentito di arrestare il soggetto, che appariva in evidente stato di alterazione anche per abuso di alcool, e associarlo alla locale Casa circondariale.

La Procura della Repubblica di Mantova richiedeva al Gip e otteneva la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere. Il procedimento è tuttora nella fase delle indagini preliminari .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.