LO SAI PERCHÉ… IN VAL PADANA SI FORMANO LE NEBBIE?

nebbia.jpgPerché si forni la nebbia è necessaria una scarsa ventilazione e naturalmente, un’aria molto umida, ma anche ricca di minuscole particelle solide in sospensione. Il vento debole o pressoché assente favorisce la stagnazione, mentre le particelle minuscole solide fungono da aggreganti, da punti di attrazione per le goccioline.

La Pianura Padana, dove d’inverno si verificano spesso condizioni di alta pressione, è un catino quasi chiuso dai monti e privo di vento. Inoltre, il suolo è pregno di umidità per la presenza dei fiume Po, dei suoi affluenti, dei canali, della vegetazione e delle confinanti acque adriatiche.

A metterci del proprio sono anche i processi industriali e agricoli che producono in abbondanza particelle aggreganti per le nebbie.

PONTE TORRE D’OGLIO: PROGETTO ENTRO IL PRIMO SEMESTRE 2018. AVANZAMENTI ANCHE PER GRONDA NORD E POPE

Oggi a Mantova abbiamo fatto una prima valutazione sugli aspetti tecnici del Ponte di Torre d’Oglio, per dare il via alla progettualità definitiva e definire un crono-programma di massima. Nel primo semestre del 2018 si dovrebbe arrivare ad avere un progetto definitivo, in modo da cercare di renderlo cantierabile a valere, mi auguro, sul bilancio 2019 di Regione Lombardia”.

GianniFava

Lo ha detto, al termine dell’incontro nell’Ufficio territoriale regionale Val Padana di Mantova, l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava.  La Regione Lombardia metterà a disposizione 1,8 milioni di euro, che sono stati deliberati nella giunta di lunedì scorso, mentre 200.000 euro saranno stanziati dall’Aipo, l’Agenzia interregionale per il fiume Po, che si occuperà della realizzazione del progetto. Continua a leggere

TORRE D’OLIO – PER IL PONTE DI CHIATTE C’È LA SOLUZIONE DEFINITIVA

Il 27 novembre potremmo trovarci di nuovo qui, nell’Ufficio territoriale regionale Val Padana di Mantova e portare contributi di tipo tecnico all’ipotesi progettuale presentata oggi da Aipo, circa l’analisi di fattibilità tecnico-economica della traversa a servizio del ponte di basche sul fiume Oglio, in località Torre d’Oglio. Una volta risolta la questione progettuale, dovremo attivarci per reperire le risorse finanziarie”.

1498PONTE DI BARCHE.jpg

Sintetizza così l’incontro di oggi l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, che ha presieduto il tavolo tecnico nella sede della Regione in corso Vittorio Emanuele a Mantova. Continua a leggere