LA MUSICA CLASSICA CON I COLORI DI ANNA GHISLENI

cd

di Mendes Biondo (giornalista)

Tra le opere in mostra nel catalogo dell’esposizione “L’arte italiana dalla terra alla tavola” realizzata dalla Casa Museo Sartori si trovano anche quelle di Anna Ghisleni, pittrice bergamasca, molto apprezzata per i suoi dipinti tanto da venir richiesta una delle sue opere per farne la copertina di una raccolta di brani classici.

Il disco, intitolato “Dreams Vol.1” e distribuito dalla Musideco, sposa i brani di compositori quali Schumann, Debussy e Strauss, eseguiti dal pianista moscovita Vsevolod Dvorkin, al dipinto “Cipressi” della Ghisleni.

I soggetti preferiti dall’artista vengono definiti dagli esperti del settore come “squarci ambientali per lo più di grandi dimensioni, ma quasi minimalisti nella semplicità della struttura compositiva. Linee d’orizzonte tra cielo, mare o terra, sottoboschi da cui si ergono tronchi di alberi, briccole in lagune notturne, firmamenti quasi neri solcati da striature di luce cosmica: galassie sconosciute che aprono dimensioni inattese e misteriose dell’universo.”

Luciano Lepri di Artexit dice di lei che è una “Pittrice dalla non comune potenza espressiva, che riesce ad estrinsecare in virtù di una tecnica lucida e personale, si dimostra particolarmente sensibile e attenta all’esplorazione della luce e dei suoi innumerevoli riflessi e manifestazioni, tanto che i suoi lavori si sanno distinguere per l’eleganza stilistica della composizione e per l’acuta e quasi sorprendente interpretazione del colore; è da rilevare, anche, l’empito di una particolare fantasia espressiva che riesce a cogliere con percezione istintuale ed immediata le tensioni e le sfumature del sentimento e dell’essere.”

Il sodalizio con Sartori è portato avanti da diversi anni sia con piccole personali che con grandi collettive come quella in corso fino al 31 maggio.

 

Rispondi