ROMA – UN ANNULLO POSTALE PER LE OPERE DI LUIGI CENTRA

centraluigi.jpgdi Paolo Biondo

Si terrà il prossimo 8 dicembre a Serrone (Fr), piccolo Comune al confine tra Frosinone e Roma, alle 20 nella sala consigliare la cerimonia di presentazione dell’annullo postale dedicato al pittore Luigi Centra, alle sue opere, al parco a lui titolato e al noto premio internazionale dedicato alla sua figura.

annullo postale

Per la seconda volta nel volgere di poco tempo le Poste Italiane chiamano sulla scena artistica e culturale, per una loro iniziativa di grande prestigio denominata “Quando il colore fa rumore”, il noto pittore e poeta di Carpineto Romano (Roma).

In questi anni Luigi Centra ha raccolto ampi consensi non solo tra gli addetti ai lavori e tra i critici per la qualità delle sue opere.

Lo stile e la “profondità” dei suoi dipinti e delle sue poesie hanno lasciato un segno indelebile nella mente di tantissime persone di tutto il Paese ed anche oltre a conferma del fatto che attraverso l’arte della tavolozza e dei colori e quella del penna egli sappia trasmettere emozioni e sensazioni difficili da rinchiudere in confini ben delineati.

centra diploma VENEZIA(3).jpg

Il cammino percorso dal pittore e poeta frusinate è stato un continuo crescendo, una continua evoluzione del proprio pensiero e soprattutto  la dimostrazione di una sensibilità che va ben oltre l’aspetto esteriore per questo motivo anche nomi illustri del mondo dell’arte riconoscono in un significativo punto di riferimento per quel che concerne la Pop Art e l’impressionismo astratto.

Parlando sempre di sensibilità in questi anni si è reso disponibile a contribuire con la donazione di alcune sue opere ad accrescere il patrimonio artistico oggi ancora in possesso di piccoli Comuni o musei italiani.

COLLAGE PREMIATI.jpg

Tornando all’annullo postale in questa edizione non saranno solo le sue opere ad apparire su cartoline di Poste Italiane, ma anche le immagini di due parchi artistici a lui titolati e del premio internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra”, ovvero la scultura della “Dea Alata”, che viene assegnato ogni anno all’interno del Centra Park di Stra (Ve) a personaggi del mondo dell’arte, della cultura e di tanto altro ancora.

vezzeggiando

Sul versante della poesia vale la pena ricordare che Luigi Centra ha da poco pubblicato una raccolta di poesie e di suoi schizzi “Vezzeggiando per le strade di Rodigo” (ottobre 2015)dedicati alla piacevole avventura artistica vissuta nel piccolo Comune di Rodigo. Nella cittadina virgiliana, per la precisione nella cinquecentesca Villa Balestra, egli ha realizzato la scorsa primavera una personale che ha  raccolto non pochi consensi.

In tale contesto ha proposto un ponte artistico e culturale tra Nord e Sud dello Stivale grazie a dipinti che lui ha dedicato a testi storici quali: “Le confessioni di un italiano”, di Ippolito Nievo, personaggio fortemente legato alla comunità rodighese, e “I Malavoglia” di Giovanni Verga.

Tornando all’attualità c’è ovviamente, grande attesa a Serrone (Fr) per questo particolare momento non solo tra gli appassionati che conoscono ed apprezzano il lavoro di Luigi Centra, ma anche tra chi potrà cogliere l’occasione per ammirare una parte delle sue opere.

Annunci

Rispondi