FINISSAGE “PONTI DI PACE” DEGLI ARTISTI ABDALLAH KHALED e TOBIA RAVÀ

Abdallah Khaled - Tobia Ravà 2012,r

Abdallah Khaled – Tobia Ravà

Domenica 10 gennaio 2016 alle ore 18 finissage della doppia personale dal titolo “Ponti di pace” degli artisti Abdallah Khaled e Tobia Ravà, promossa dalla Zanini Contemporary Gallery di San Benedetto Po, Via Virgilio, 7 con il patrocinio del Comune locale. Tobia Ravà ritorna alla Galleria per la seconda volta dopo la personale del 2013. Per l’occasione sarà presentata l’ultima opera inedita a quattro mani.

Di Maria Luisa Trevisan

Il nuovo evento espositivo organizzato dalla Galleria Zanini di San Benedetto Po in programma dall’ 8 novembre propone opere dell’artista veneziano di cultura ebraica Tobia Ravà e dell’artista algerino di cultura islamica Abdallah Khaled. Le opere eseguite a quattro mani da Ravà e Khaled hanno per tema la pace, argomento di scottante attualità politica, vista la preoccupante situazione internazionale, l’apertura di nuovi fronti, il perdurare di vecchi conflitti e il sempre difficile rapporto tra ebrei e musulmani.

All’interno delle opere sono presenti le parole ‘salam’ e ‘shalom’, ‘pace’ rispettivamente in arabo ed ebraico. ‘Salam’e ‘shalom’ nelle lingue semitiche araba ed ebraica, hanno radici comuni, nascono da una stessa matrice semantica.

I due artisti intendono dimostrare attraverso un confronto culturale e artistico, che non solo il dialogo è possibile, ma si può anche realizzare la convivenza civile e addirittura la collaborazione per un fine comune.

Se il pensiero religioso sembra dividere, con l’arte si vogliono gettare le fondamenta per costruire su nuove basi una pace durevole, affinché di questo sentimento sia permeato ogni gesto e ogni discorso.

La collaborazione tra Tobia Ravà e Abdallah Khaled risale al 2002, allorquando l’agenzia pubblicitaria americana DDB invita i due artisti a eseguire un’opera grafica a quattro mani che poi è stata donata a tutti i propri clienti e ad organizzazioni internazionali come l’ONU e l’UNESCO. Nacque così l’opera Scoppio di Pace, quale evento deflagrante in positivo, quanto mai auspicabile in un mondo che si definisce civile. Da questa felice esperienza sono quindi nate in rapida successione altre opere sul medesimo tema che sono state esposte recentemente in diverse occasioni in Italia e all’estero.  Da quella data i due artisti quasi ogni anno elaborano una nuova opera a quattro mani. L’ultima è una grafica sull’idea che il mare contenga forme di vita vegetali ed animali differenti così come la varia umanità che abita il mondo.

Tobia Ravà riporta elementi archetipali della cultura ebraica riferiti ad un linguaggio cosmologico universale, poiché attraverso i concetti base della kabbalah, si può arrivare ad un percorso etico-filosofico moderno e antichissimo al contempo. Attraverso questo agire l’artista esprime l’idea che il patrimonio culturale dell’umanità possa essere trasmesso al futuro in forma di opera sintetica.

Le opere di Abdallah Khaled, algerino di cultura berbera, hanno il sapore della sua terra d’origine (la piccola Kabilia): emanano il profumo del deserto e sono dei colori dell’Atlante.

La mostra presenterà opere dei due artisti e alcuni recenti lavori eseguiti a quattro mani che permettono di cogliere il messaggio di fratellanza e di unione che gli artisti lanciano attraverso la loro personale ricerca spirituale ed artistica, affinché l’armonia che essi trovano nelle forme e nei colori sia estesa all’umanità intera, un invito al “metissage”, un inno alla bellezza della mescolanza.

Apertura esposizione in galleria: tutti i giorni  10-12 / 15.30-19.00

Info.: Cell. 360.952089 – 335.6716531

zaninicontemporary@gmail.comwww.zaniniarte.com

Facebook: Art Gallery Zanini Arte

Rispondi